Caos Sporting: rescissione per Carvalho, Fernades, Martins e Dost
Caos Sporting | www.twitter.com (@wllmcarvalho14)

Caos Sporting: rescissione per Carvalho, Fernades, Martins e Dost

Il club portoghese verso il tracollo: dopo gli addii di Rui Patricio e Jorge Jesus, salutano anche i 4 gioielli che si liberano a parametro zero.

AlbertoZamboni
Alberto Zamboni

Prima il capitano, poi l’allenatore ed ora altri quattro pilastri della squadra. La situazione allo Sporting è sempre più caotica: dopo le risoluzioni contrattuali di Rui Patricio e di Jorge Jesus, salutano i biancoverdi anche William Carvalho, Gelson Martins, Bas Dost e Bruno Fernandes.

Il presidente del club Bruno de Carvalho è da tempo in rotta con la rosa: dopo la sconfitta della squadra per 2-0 contro l’Atletico Madrid nell’andata dei quarti di finale di Europa League, il numero uno portoghese si era sfogato sul proprio profilo Facebook, accusando chiaramente i calciatori di mancato impegno in campo. Da qui ne era nata una polemica interna, con il capitano Rui Patricio in primis – seguito da quasi tutta la rosa – a chiedere rispetto tramite una lettera che aveva portato infine ad una sospensione di tutti i 19 giocatori che avevano firmato il sostegno al portiere. La situazione era quasi subito rientrata e la squadra ha proseguito il campionato fino alla fine, terminando terzo dietro a Porto e Benfica, fino a quando un gruppo di tifosi incappucciati – in seguito alla sconfitta contro il Maritimo ultimo in classifica – ha fatto irruzione nel centro di allenamento aggredendo fisicamente lo staff tecnico ed i calciatori, che hanno riportato ferite – tutto documentato sui social; per questi motivi la spaccatura fra la rosa e la società è diventata insanabile ed a stagione conclusa si è passati alle vie di fatto.

Ora però, pensando alle vicende puramente sportive, si aprono occasioni di mercato importantissime, perché i calciatori che si sono liberati sono tutti molto validi, a cominciare proprio da William Carvalho, vecchio pallino di Massimiliano Allegri ma anche dell’Arsenal, pronto per essere ingaggiato a costo zero. C’è poi la vecchia conoscenza del calcio italiano Bruno Fernandes, ex Novara, Udinese e Sampdoria, che ora piace molto alla Roma ed il super gioiello classe ‘95 Gelson Martins, che aveva una clausola di risoluzione da 60 milioni di euro, senza dimenticare l’ottimo centravanti Bas Dost, capace di segnare 70 goal nelle 88 presenze con la maglia dello Sporting.

VAVEL Logo