Russia 2018, le probabili formazioni di Australia-Perù
Vavel espana

Russia 2018, le probabili formazioni di Australia-Perù

La squadra di Gareca non ha più nulla da chiedere al Mondiale, i Socceroos sperano in un incastro favorevole per arrivare agli ottavi di finale

FraNas
Francesco Nasato

Australia e Perù concludono il loro gruppo Mondiale con stati d’animo diversi e opposti. I gialli di van Marwijk infatti possono ancora sognare di arrivare agli ottavi di finale, i sudamericani invece sanno già per certo che questa sarà la loro ultima apparizione a Russia 2018, per un’esperienza che con un calendario diverso forse avrebbe potuto raccontare un’altra storia rispetto allo 0 in classifica dopo due gare.

Invece all’ultima giornata solo l’Australia può ancora sperare di arrivare seconda dietro la Francia, ma serve una combinazione precisa di risultati. Gli australiani partono da 1 punto dopo due gare e devono per forza di cose superare il Perù per iniziare a portare avanti qualunque tipo di ragionamento. Solo con una vittoria si potrebbe iniziare a tendere l’orecchio verso Francia-Danimarca. In caso di contemporanea sconfitta danese, infatti, l’arrivo a pari punti a quota 4 premierebbe l’Australia per la differenza reti migliore rispetto alla Danimarca.

Ragionamenti, ipotesi e suggestioni che potrebbero essere immediatamente azzerati se la Francia non dovesse vincere la propria sfida e se l’Australia non dovesse avere la meglio sul Perù. Gara da dentro o fuori che van Marwijk dovrà affrontare senza l’attaccante titolare Nabbout, infortunatosi contro la Danimarca. Al suo posto in mezzo al tridente offensivo ci sarà Juric. Per il resto solo conferme nel 4-3-3 con al centro della difesa Sainsbury, un breve passaggio, con pochissimi minuti in campo, nell’Inter di Suning.

Il Perù gioca per l’orgoglio e per cancellare lo 0 dalla casella dei punti in classifica. La squadra di Gareca non ha demeritato nelle sconfitte contro Francia e Danimarca, ma ha dato la sensazione di mancare di quella cattiveria negli ultimi 20 metri fondamentale per giocarsela a certi livelli. Il tasso tecnico della squadra è buono, ma non si può pensare di arrivare in porta con il pallone, estremizzando il concetto. 4-2-3-1 confermato come sistema di gioco, Guerrero a fare da riferimento in avanti, Farfan in panchina, a centrocampo e in difesa si va avanti con chi si è già visto in campo contro Francia e Danimarca.

Probabili formazioni

AUSTRALIA (4-3-3): Ryan; Risdon, Sainsbury, Milligan, Behich; Jedinak, Rogic, Mooy; Leckie, Juric, Kruse. All. van Marwijk

PERU' (4-2-3-1): Gallese; Advíncula, Ramos, Rodriguez, Trauco; Aquino, Yotun; Carrillo, Cueva, Flores; Guerrero. All. Gareca.

VAVEL Logo