Mondiali Russia 2018 - Svezia e Svizzera: le due sorprese a confronto
Fotomontaggio di VAVEL SPAGNA

Mondiali Russia 2018 - Svezia e Svizzera: le due sorprese a confronto

Questo pomeriggio a San Pietroburgo va in scena il penultimo ottavo di finale fra outsider

ari-radice
Arianna Radice
Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Hiljemark, Ekdal, Forsberg; Berg, Toivonen. CT: Andersson
Svizzera (4-2-3-1): Sommer; Elvedi, Djourou, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Embolo; Gavranovic. CT: Petkovic

Oggi è l'ultimo giorno degli ottavi di finale di questi mondiali di Russia 2018 e alle 16.00 scenderanno in campo a San Pietroburgo Svezia e Svizzera, le due squadre rivelazione arrivate fin qui e che ora hanno la possibilità di accedere ai quarti contro la vincente della sfida tra Colombia e Inghilterra. 

La Svezia, quella squadra che ha estromesso l'Italia per la qualificazione a questo mondiale, ha chiuso come prima il Girone F, quel girone in cui militavano una certa Germania, Messico (classificato come secondo) e Corea del Sud. Nessuno si aspettava che, proprio gli svedesi, fossero la squadra rivelazione del torneo invece il calcio è bello anche per questo.

Squadra che vince non si cambia e dunque Jan Andersson confermerà  l'ormai collaudato 4-4-2.  Assente solamente lo squalificato Larsson, in avanti spazio a Berg e Toivonen. 

La Svizzera è arrivata seconda nel gruppo E dietro solamente al Brasile, ma davanti alla Serbia e alla Costa Rica. Gli elvetici non hanno ancora conosciuto la sconfitta, ma hanno vinto solamente una volta ed ha pareggiato due volte. 

Petkovic dovrà rinunciare agli squalificati Stephan Lichtsteiner e Schär. Due assenze importanti per la Svizzera che si schiererà in campo con il 4-2-3-1. L'unica punta dovrebbe essere Gavranovic che al momento è in vantaggio su Seferovic. Shaqiri sarà in campo.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Andersson, ct della Svezia: "Siamo in una situazione in cui possiamo raggiungere il nostro massimo storico, in un Mondiale di calcio fuori dal nostro territorio. Direi che solo questo può bastare a stimolarci nella partita di domani contro la Svizzera".

Petkovic, ct della Svizzera: "Ci siamo messi nei guai durante le prime tre partite disputate qui, in Russia, ma domani vogliamo cambiare e controllare il gioco fin dal fischio d’inizio: saremo affamati come i nostri tifosi, che hanno viaggiato per arrivare fino a San Pietroburgo".

LE PROBABILI FORMAZIONI

Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Hiljemark (Svensson), Ekdal, Forsberg; Berg, Toivonen. CT: Andersson

Svizzera (4-2-3-1): Sommer; Elvedi (Lang), Djourou, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Embolo (Zuber); Gavranovic (Drmic). CT: Petkovic

PRECEDENTI, STATISTICHE E CURIOSITA'

Questo pomeriggio la Svezia disputerà la sua cinquantesima partita in un Mondiale

La Svizzera arriva agli ottavi per la seconda edizione consecutiva, ma, questo pomeriggio, spera di fare meglio rispetto al 2014, quando venne spedita a casa dall'Argentina. 

La Svezia è imbattuta nelle ultime tre partite disputate contro la Svizzera. 

VAVEL Logo