Russia 2018 - Croazia e Inghilterra alla caccia della storia

Russia 2018 - Croazia e Inghilterra alla caccia della storia

Dalic e Southgate vogliono scrivere qualcosa di importante per queste due nazionali e raggiungere la Francia nella finalissima.

AlbertoZamboni
Alberto Zamboni

Una partita per scrivere un pezzo di storia e compiere un passo verso la leggenda. Croazia e Inghilterra si contendono l’ultimo posto disponibile per la finalissima di Russia 2018 contro la Francia nel match dello stadio Luzhniki, proprio la sede dell’ultimo atto del 15 luglio.

Gli inglesi cercano la seconda finale della loro storia: la prima e unica volta a raggiungerla è datata 30 luglio 1966, nell’edizione casalinga, conclusasi con il trionfo della squadra di Alf Ramsey nel giorno del goal fantasma di Geoff Hurst. L’Inghilterra torna a giocare una semifinale dopo 28 anni: l’ultima volta risale a Italia ‘90, quando la Germania Ovest – poi Campione – eliminò i 3 Leoni ai calci di rigore, venendo poi sconfitta anche nella finalina contro i padroni di casa. Per la Croazia invece sarebbe la prima volta in finale, dopo esserci andata vicina nel 1998, alla prima partecipazione da Nazione autonoma: in Francia la squadra guidata da Miroslav Blazevic cadde sotto i colpi di Lilian Thuram, ma ottenne comunque il terzo posto con il successo sull’Olanda.

Sarà l’ottavo incontro fra Croazia e Inghilterra nella storia, la prima in un Mondiale: il bilancio finora parla di 4 vittorie inglesi, 2 croate ed un pareggio, nel 1996, alla prima assoluta; le due squadre erano nello stesso girone di qualificazione per il Mondiale sudafricano ed entrambe le sfide si sono concluse con due netti successi inglesi, per 4-1 a Zagabria e per 5-1 a Wembley.

Ad arbitrare l’incontro sarà il turco Cuneyt Cakir.

La vigilia in casa Croazia non è stata molto tranquilla, vista la questione legata ad un video in cui Domagoj Vida inneggia all’Ucraina: il difensore non verrà squalificato dalla FIFA, ma la federazione croata ha preso dei provvedimenti nei confronti di Ognjen Vukojevic, uno dei fidati collaboratori di Zlatko Dalic. Il CT dunque schiererà il giocatore nella formazione titolare nell’insolita posizione di terzino destro, vista la contemporanea – molto probabile – assenza di Vrsaljko, uscito malconcio dal quarto di finale; a completare la difesa davanti a Subasic ci saranno Corluka al fianco di Lovren e Strinic sulla sinistra. In mediana dovrebbe tornare Brozovic a fare coppia con Rakitic, mentre sulla trequarti spazio a Rebic, Modric e Perisic dietro all’unica punta Mandzukic.

Probabile formazione (4-2-3-1):

Nessun problema invece per Gareth Southgate, che potrà disporre di tutti i titolari dopo il successo nei 90 minuti contro la Svezia – al contrario degli avversari che hanno dovuto passare attraverso supplementari e rigori -: davanti al portiere Pickford, la difesa a tre sarà composta da Walker, Stones e Maguire, con Trippier e Young a tutta fascia sugli esterni; a centrocampo Henderson fungerà da regista, affiancato da Alli e Lingard, mentre in attacco Sterling farà da supporto a Harry Kane.

Probabile formazione (3-5-2):

VAVEL Logo

Calcio Internazionale Notizie

2 giorni fa
2 giorni fa
2 giorni fa
2 giorni fa
3 giorni fa
4 giorni fa
4 giorni fa
4 giorni fa
5 giorni fa
5 giorni fa
6 giorni fa