Barcellona: l'alternativa a Rabiot si chiama Frenkie De Jong

Blaugrana attivi sul mercato. Il PSG non vuole cedere Rabiot, l'alternativa è il giovane De Jong.

Barcellona: l'alternativa a Rabiot si chiama Frenkie De Jong

Continua la "ristrutturazione" del centrocampo del BarcellonaDon Andrés Iniesta ha salutato la società catalana dopo ben 16 anni per volare in Giappone al Vissel Kobe, squadra nella quale milita anche Lukas Podolski. Più particolare, invece, il caso di Paulinho, con il brasiliano che dopo una sola stagione è ritornato al Guangzhou Evergrande, società cinese dalla quale i catalani lo avevano prelevato solo l'anno scorso. I blaugrana sono così costretti ad un vero e proprio restyling della mediana. Il primo innesto è quello di Arthur, centrocampista brasiliano arrivato dal Grêmio per una cifra vicina ai 30 milioni di euro. Ora l'obiettivo numero 1 porta il nome di Adrien Rabiot. Il Paris Saint-Germain è, però, molto restio nel voler cedere il giocatore, nonostante persiste il rischio di poterlo perdere fra un anno a parametro zero. L'alternativa al giocatore francese si chiama ​Frenkie De Jong, centrocampista classe 97 dell'Ajax.

Quello del giovanissimo olandese è un profilo che piace molto alla società catalana. Frenkie è abile negli inserimenti e dotato di una tecnica sopraffina, che in poco tempo ha stregato prima Peter Bosz e poi Erik ten Hag. Cresciuto nelle giovanili del Willem II passa ai Lancieri nel 2015 vestendo prima la maglia della squadra B e, dal 2016, quella della prima squadra, con la quale raggiunge la finale di Europa League, poi persa contro il Manchester United.

L'Ajax, però, non intende voler cedere il giocatore per una cifra bassa. La leggendaria società olandese, per De Jong, chiede almeno 50 milioni. Una somma alta, forse anche esagerata per un giocatore da un futuro molto roseo, ma che fino ad adesso, non ha ancora collezionato nemmeno una presenza in Champions League. I catalani possono pensare di fare questo investimento molto importante che gli può assicurare un giovane molto interessante, ma avrà già la giusta personalità per guadagnarsi una maglia da titolare e diventare, così, una pedina fondamentale nello scacchiere di Valverde ?