Manchester United, Alderweireld prima scelta?

Il belga è il primo indiziato per rinforzare e capitanare la nuova difesa dei Red Devils.

Manchester United, Alderweireld prima scelta?
www.twitter.com (@AlderweireldTob)

Nonostante il mercato inglese sia vicino alla chiusura, il Manchester United continua a lavorare incessantemente per portare alla corte di José Mourinho un tanto atteso, e soprattutto richiesto, difensore centrale per rinforzare un reparto che, secondo l'allenatore portoghese, deve essere puntellato. Ecco, dunque, la fuoriuscita di vari nomi dalla lista dei desideri dell'ex tecnico di Inter e Porto.

Il primo fra tutti è il belga Toby Alderweireld. Reduce da un campionato del mondo niente male con il Belgio, poi eliminato dalla Francia in semifinale e giunto terzo, ha attirato gli occhi e gli interessi dei Red Devils. Nonostante sia vicino al compimento dei 30 anni, Alderweireld è il classico profilo che rappresenterebbe quella sicurezza difensiva che Mourinho ricerca in un difensore: forte, duttile, gran fisico e pericoloso nel gioco aereo, oltre ad una qualità nei piedi decisamente buona per un difensore centrale. Se si aggiunge il fatto che l'ex Ajax e Atletico Madrid conosce già un campionato complicato come la Premier League allora il suo probabile acquisto risolverebbe tanti problemi difensivi che i Red Devils hanno sofferto nell'ultimo anno. Il Manchester United avrebbe offerto alla sua attuale squadra, il Tottenham, circa 60 milioni di sterline ma gli Spurs lo valuterebbero intorno ai 75 milioni. Vista l'imminente chiusura del mercato inglese, lo United è costretto a dare un'accelerata nelle prossime 48 ore se vuole accaparrarsi il cartellino di Alderweireld.

Non mancano, ovviamente, le alternative in caso di fallimento nella trattativa che porterebbe il belga all'Old Trafford: i nomi che al momento circolano nelle indiscrezioni del calciomercato sono quelli di Jerome Boateng del Bayern Monaco, Harry Maguire del Leicester, José Gimenez dell'Atletico Madrid e Yerri Mina del Barcellona. Il difensore tedesco resterebbe una delle ipotesi più vive e concrete in quanto Boateng stesso avrebbe espresso la volontà di voler cambiare aria dopo aver vinto tanto con la squadra di Monaco di Baviera, anche se resterebbe l'ostacolo di dover superare la concorrenza del Paris Saint-Germain. Il difensore centrale delle Foxes, invece, è una pista ancora viva ma prossima all'abbandono a causa della cifra spropositata richiesta dalla squadra allenata dal manager Claude Puel: 75 milioni di sterline. Decisamente troppo per un difensore centrale che, però, ha fatto vedere di saper fare la differenza in un torneo ad alto tasso competitivo come il mondiale russo. Per Gimenez e Yerri Mina, invece, ci sono ulteriori complicazioni proprio per il fatto che l'Atletico Madrid e il Barcellona non hanno la necessità di vendere, mentre i Red Devils hanno l'obbligo di portare nuovi acquisti a José Mourinho a quattro giorni dalla fine del mercato inglese. 

Inoltre continuano ad avanzare le voci secondo cui Paul Pogba potrebbe lasciare nuovamente lo United per tornare alla Juventus ma, anche qui, le difficoltà sono tante e le possibilità di rivedere il francese in bianconero sono pochissime a causa del breve tempo per poter trovare un sostituto adeguato e chiudere una trattativa con una nuova squadra. Si parla già di possibili sostituti fra cui Sergej Milinkovic-Savic della Lazio e Mateo Kovacic del Real Madrid. Visti i nomi dei giocatori e i proprietari delle squadre, trovare un accordo in meno di 48-72 ore sarebbe decisamente improbabile e, dunque, Paul Pogba si avvia ad un nuovo inizio di stagione con i Red Devils.