Chelsea, il dopo Courtois si chiama Oblak

Con il belga vicinissimo al Real Madrid, i Blues virano in maniera decisa sullo sloveno dell'Atletico; in alternativa c'è l'ipotesi Kepa.

Chelsea, il dopo Courtois si chiama Oblak
www.twitter.com (@Atleti)

Cambio in porta ad un passo dalla fine del calciomercato. Il Chelsea ha capito che non può più trattenere Thibaut Courtois e vira su altri obiettivi per non farsi trovare impreparato al via della Premier League, sabato 10 in casa dell’Huddersfield. Il portiere belga è ormai ad un passo dal Real Madrid: il giocatore ed il suo procuratore sono stati chiari riguardo al prossimo e desiderato futuro in Spagna, dove l’ex Atletico Madrid andrà a guadagnare oltre 10 milioni di euro, di fronte ad un incasso per i Blues di circa 35 milioni di euro. La questione portiere sarebbe stata comunque affrontata perché Courtois ha un contratto in scadenza nel 2019 e la porta sarebbe rimasta scoperta tra un anno, perciò la dirigenza londinese anticipa i tempi e sonda il mercato alla caccia di un sostituto all’altezza.

Visti i tempi stretti, sarebbe molto difficile andare a trattate con i club, che avrebbero inevitabilmente alzato le proprie pretese per qualsiasi giocatore, così l’idea di Marina Granovskaia è quella di fiondarsi su giocatori che hanno una clausola di risoluzione inserita nel contratto, in modo da potersi accaparrare le prestazioni senza intavolare alcuna trattativa. I nomi in questo caso sono due e le strade portano sempre in Spagna. Il profilo preferito è Jan Oblak dell’Atletico Madrid: secondo il Mundo Deportivo il Chelsea avrebbe già pronti i 100 milioni di euro previsti dal contratto con i Colchoneros per portare a Stamford Bridge lo sloveno, dopo 4 anni trascorsi in rojiblanco.

In secondo piano al momento la candidatura di Kepa Arrizabalaga: lo spagnolo ha rinnovato nello scorso gennaio con l’Athletic Bilbao fino al 2025, con l’innalzamento della clausola fino a 80 milioni di euro, in questo caso più economica rispetto ad Oblak. Sembra ormai abbandonata la pista che porta a Pepe Reina, certamente non all’altezza di Courtois, mentre le ipotesi Pickford e Schmeichel sono quasi definitivamente tramontate.