Premier League: show e quattro gol. Tra Wolves ed Everton è 2-2

La Premier ci regala il primo show tutto in salsa inglese, Everton e Wolverhampton si dividono infatti la posta in palio, divertendo. Apre i giochi Richarlison, Neves fa 1-1. La stellina dei Tofees fa sorridere i suoi, ma è Jimenez a fissare sul 2-2 il tabellino finale.

Premier League: show e quattro gol. Tra Wolves ed Everton è 2-2
source photo: profilo Twitter Everton
WOLVERHAMPTON
2 2
EVERTON
WOLVERHAMPTON: Wolverhampton (3-4-3): Rui Patricio; Bennett, Cody, Boly; Doherty, Neves, Moutinho (85° Gibbs-White), Jonny (76° Vinagre) ; Costa (71° Bonatini) , Jimenez, Jota.
EVERTON: Everton (4-3-3): Pickford; Coleman, Jagielka, Keane, Baines; Gueye, Schneiderlin, Sigurdsson (43° Holgate); Walcott, Tosun (81° Niasse), Richarlison (86° Digne).
SCORE: MARCATORI: 17° è 67° Richarlison (E), 44° Neves (W), 80° Jimenez (W)
ARBITRO: ESPULSI: Jagielka al 40° (E)

Una Premier bellissima e spettacolare nel 2-2 tra Wolves ed Everton, nel posticipo del Sabato. Alla doppietta targata Richarlison rispondono, nei padroni di casa, Neves e Jimenez.

Il Wolverhampton, neopromosso in Premier, ma autore di un mercato interessante, affronta l'Everton, chiamato alla competizione per un posto nella prossima Europa. I padroni di casa schierano un 3-4-3 con Rui Patricio tra i pali e Moutinho a creare gioco. I Toffes confermano la buona squadra dello scorso anno in un 4-2-3-1 con Sigurdsson e Walcott in campo dal primo minuto.

LA CRONACA DELLA PARTITA

L'Everton parte forte, ma spreca subito il primo angolo a favore. Partita che si equilibra con i padroni di casa che, con Neves, tentano un cross, senza fortuna. Primi minuti che vivono sulla battuta di parecchi corner (saranno sei nelle file degli ospiti), ma tutti che finiscono a vuoto. Ma al minuto 17, l'Everton rompe la parità: rimbalzo beffardo del pallone, bravo Richarlison che lo trova sui suoi piedi e calcia un perfetto rasoterra al centro, ospiti in vantaggio. Possesso che torna ai Wolves (57% nella partita di movimento palla) alla ricerca di soluzioni. Al minuto 25, Walcott fa vedere la sua classe sopraffina, ma è attenta la difesa di casa. L'Everton continua a giocare bene forte del vantaggio, ma l'inerzia sta per cambiare: minuto 40, cartellino rosso per il difensore centrale dell'Everton Jagielka e ospiti in inferiorità numerica.

Al 42', infortunio serio per Jota dei Wolves (che riesce a rientrare, dopo le cure del caso), ma il gol dei padroni di casa arriva con Neves che batte calcio di punizione perfetto dal limite. Palla all'incrocio destro che certifica il pareggio. Nel recupero, Everton vicino al vantaggio con Keane, tiro potente dopo un angolo, para il portiere. Nella ripresa, il copione non cambia e la partita rimane viva e piacevole. Al minuto 58, Tosun tira e mette i brividi a Rui Patricio. Risponde subito il Wolverhampton con Jimenez. Tentativo ravvicinato, parata facile del portiere dei Blu. Al 67' l'Everton passa in vantaggio: di nuovo Richarlison, come nel primo tempo, termina la sua azione personale palla al piede  e il suo tiro si insacca per il 2-1 ospite. Partita che volge al termine, ma i padroni di casa, nello spirito inglese di sacrificio, non si arrendono e al minuto 80 pareggiano: Neves protagonista assoluto del match crossa in area, Jimenez controlla e segna un calcio di rigore in movimento, segnando di testa al portiere Pickford. Si fa male, unica nota dolente in casa Everton, Richarlison per una botta al ginocchio e viene sostituito. Quattro minuti di recupero e l'arbitro chiude la partita. Pareggio spettacolare tra queste due compagini, pronte a farci parecchio divertire nelle prossime giornate.