Chelsea, Zappacosta scalpita: "Vai a gennaio? Se non trovo spazio..."
https://twitter.com/ChelseaFC

Chelsea, Zappacosta scalpita: "Vai a gennaio? Se non trovo spazio..."

Il terzino della Nazionale italiana ha parlato della sua situazione attuale al Chelsea ed ha confermato gli interessamenti da parte dell'Inter in questo calciomercato.

alex92mf
Alessandro Davani

Il terzino del Chelsea e della Nazionale italiana Davide Zappacosta ha rilasciato un'intervista ai colleghi del Corriere dello Sport e non potevano ovviamente mancare domande riguardanti i due allenatori italiani che lo hanno allenato a Londra: Antonio Conte e Maurizio Sarri. Ecco cosa ha detto il numero 21 dei Blues: "Sono due grandi allenatori: Conte mi ha insegnato molto, Sarri è preparato e sono sicuro che imparerò tanto anche da lui. Entrambi vogliono una squadra organizzata, studiano l'avversario in ogni particolare. Sarri ha più fantasia, vuole possesso palla e scambi veloci. Conte aveva schemi prefissati." poi ha proseguito: "Il ricordo più bello che ho di Conte? La prima telefonata quando mi ha chiesto di venire al Chelsea e il primo trofeo conquistato. Sarri? È molto simpatico, ironico. Nello spogliatoio fa tante battute, ma spesso sono in italiano e ridiamo in pochi. Anche se sono rimasto sbalordito dal suo inglese, non mi aspettavo lo parlasse così".

Poi una domanda riguardante il suo rapporto con i compagni di squadra: "Quello con cui mi trovo meglio è Alvaro Morata. È il primo che mi ha accolto qui e mi ha aiutato. È tra i più attivi nella chat WhatsApp della squadra. Il più forte? Hazard. Eccezionale, non perde mai il pallone. Dribbling pazzesco, è sempre decisivo. Il più simpatico? Ancora Eden. Gli piace scherzare, durante l'allenamento prende il pallone e lo lancia sempre in testa a qualcuno!".

E la solita, immancabile, domanda sulla situazione contrattuale e sul mercato: "Potevo tornare in Italia? Sì, mi aveva cercato l'Inter. Me ne aveva parlato il mio procuratore Alessandro Lucci, anche se io sono sempre rimasto concentrato sul Chelsea. Se ricapitasse a gennaio? Ho un contratto di altri tre anni qui e voglio pensare solo a fare bene con il Chelsea. C'è tanta concorrenza, ma voglio conquistarmi la maglia da titolare. Poi è chiaro che se dovessi trovare poco spazio... penso che a nessun giocatore piaccia stare fuori".

Dunque il calciatore si vede ancora a lungo con la maglia del Chelsea addosso ma se si dovesse sentire poco considerato da mister Sarri non avrebbe problemi a riabbracciare la nostra Serie A.

VAVEL Logo