Liga Spagnola - Analisi delle prime tre giornate

Analisi delle prime giornate della nuova stagione della Liga

Liga Spagnola - Analisi delle prime tre giornate
Liga Spagnola- Analisi delle prime tre giornate

Nulla cambia in Spagna, l'inizio del campionato propone il solito duello tra Barcellona e Real Madrid. I catalani mantengono la rosa pressochè invariata, dentro Vidal, un guerriero per combattere le recenti difficoltà - da segnalare l'avvio coi fiocchi di Dembélé, fermato lo scorso anno da problemi fisici e di adattamento. Il Real, senza CR7, rimane credibile candidato al titolo, forte di un Bale finalmente vestito da prima stella e di un Asensio in rampa di lancio.

Vola il Celta Vigo, insieme al Levante, classifica davvero positiva e sopra le aspettative. Siviglia e Bilbao stanno tentando un ritorno, sulla carta  ampiamente prevedibile, ma privo di difficoltà. Il Siviglia deve rilanciare Andrè Silva, dopo la pessima stagione al Milan, la sconfitta nel derby col Betis blocca al momento la crescita del gruppo. I baschi, al contrario, cavalcano i 4 punti raggranellati nelle prime due.

Paga qualcosa l'Atletico Madrid, capace di alzare il trofeo al cospetto del Real - supercoppa europea - ma alterno in campionato, piegato da una condizione non ancora eccellente. Valencia e Villarreal - nessuna vittoria ancora all'attivo - zoppicano. Sociedad e Espanyol devono provare a dare qualcosa in ottica Europa League per tornare protagoniste. Occhio alle possibili rivelazioni, come Girona ed Eibar. 

Lotta salvezza davvero viva ed entusiasmante, con parecchie squadre a caccia di una permanenza in Liga: il Getafe sembra quella più attrezzata, Huesca e Leganes le due chiamate al miracolo. Dopo la sosta, si ripartirà con partite davvero particolari e ricche di adrenalina: l'Atletico Madrid gioca con l'Eibar, il Barca fa visita alla Sociedad, mentre il Bilbao aspetta il Real. Il Valencia, in attesa della Juve al Mestalla, ospita il Betis. 

(fonte immagine SofaScore)