Champions League: l'Ajax dilaga contro l'AEK, mentre lo Shakhtar impatta sull'Hoffenheim

Champions League: l'Ajax dilaga contro l'AEK, mentre lo Shakhtar impatta sull'Hoffenheim

I lancieri battono con un perentorio 3-0 i greci, grazie alla doppietta di Tagliafico ed al gol di Van de Beek, arrivati nella ripresa. Spettacolo invece in Ucraina, con l'Hoffenheim che passa due volte in vantaggio, ma in entrambi i casi viene prontamente rimontato dai padroni di casa.

raffaele-cautiero
Raffaele Cautiero

La seconda giornata del primo turno di Champions League si è aperta con la netta vittoria dell'Ajax sull'AEK Atene. Un successo mai messo in discussione dai lancieri, che hanno dominato il match dall'inizio alla fine, facendo valere la propria maggior tecnica. Il tecnico degli olandesi, Ten Hag, ha per l'occasione schierato i suoi col 4-3-3 col tridente offensivo composto da Neres, Huntelaar e Tadic. Dall'altra parte invece Ouzounidis ha invece fatto affidamento al 4-4-1-1 con Klonaridis in appoggio a Ponce. Nei primi 45 minuti gli ellenici riescono a tener botta alla maggior verve dei padroni di casa, ma nella ripresa cedono al gol a freddo siglato da Tagliafico, il quale si ripete nel finale con un gol a dir poco rocambolesco. Nel mezzo la rete di Van de Beek. Una vittoria che proietta gli olandesi in vetta al girone in attesa della sfida tra Bayern Monaco e Benfica per il secondo match del Gruppo E.

Nella seconda sfida delle 18:55 lo Shakhtar ha impattato per 2-2 contro l'Hoffenheim. Un pareggio tutto sommato giusto per quanto visto in campo. I tedeschi, schierati in campo col 3-4-2-1 con Szalai e Kramaric in appoggio all'unica punta Joelinton, partono meglio passando in vantaggio dopo 6 minuti con Grillitsch, ma lo Shakhtar, disposto in campo col 4-2-3-1 con Marlos, Taison e Bolbat alle spalle di Junior Moraes, c'è e reagisce. Infatti al 28' Ismaily giunge al pareggio, che però è solamente momentaneo, perchè prima dell'intervallo Nordtveit approfitta di un'uscita a vuoto di Pyatov su situazione di calcio d'angolo ed insacca in rete di testa. Nel secondo tempo lo Shakhtar si riversa in attacco alla ricerca del nuovo pari, che arriva all'81' con un gran tiro dalla distanza di Maycon. Il gol che mette il sigillo al match, che finisce 2-2, in attesa dell'altro match del raggruppamento F tra Manchester City e Lione.

AJAX - AEK 3-0

Ajax (4-3-3): Onana; Mazraoui, De Jong, Blind, Tagliafico; Ziyech, Schone, Eiting; Neres (Dolberg, min.79), Huntelaar (Van de Beek, min.63), Tadic. A disp: Lamprou, Kristensen, Wober, Labyad, De Wit. All. Ten Hag

AEK (4-4-1-1): Barkas; Cosic, Lampropoulos, Oikonomou, Hult; Bakakis (Gianniotas, min.70), Galanopoulos (Alef, min.61), Simoes, Mantalos; Klonaridis, Ponce (Giakoumakis, min.81). A disp: Tsintotas, Rodrigo Galo, Chygrynskiy, Moran. All. Ouzounidis

Marcatori: 46' Tagliafico 77' Van de Beek 90' Tagliafico

Arbitro: Del Cerro (ESP). Ammoniti: Alef (min. 72), De Jong (min. 74), Mantalos (min. 75), Ziyech (min. 76), Tagliafico (min. 88)

SHAKHTAR DONETSK - HOFFENHEIM 2-2

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Khocholava, Rakitskiy, Ismaily; Stepanenko, Patrick (Maycon, min.76); Marlos, Taison, Bolbat (Kovalenko, min.56); Junior Moraes. A disp: Shevchenko, Kryvtsov, Totovytskiy, Danchenko, Fernando. All. Fonseca

Hoffenheim (3-4-2-1): Baumann; Nordtveit, Vogt, Posch; Kaderabek, Grillitsch, Bittencourt (Demirbay, min.64), Schulz; Szalai (Zuber, min.75), Kramaric (Nelson, min.85); Joelinton. A disp: Kobel, Hoogma, Akpoguma, Grifo. All. Nagelsmann

Marcatori: 6' Grillitsch (H) 27' Ismaily (S) 38' Nordtveit (H) 81' Maycon (S)

Arbitro: Kehlet (DEN). Ammoniti: Grillitsch (min. 30), Moraes (min. 45), Patrick (min. 52), Rakitskiy (min. 77)

VAVEL Logo

    Champions League Notizie

    un giorno fa
    5 giorni fa
    6 giorni fa
    6 giorni fa
    6 giorni fa
    6 giorni fa
    6 giorni fa
    6 giorni fa
    7 giorni fa
    7 giorni fa
    7 giorni fa