Champions League, Tottenham all'ultima chiamata 
Twitter

Champions League, Tottenham all'ultima chiamata 

Pochettino deve vincere per sperare, Van Bommel sogna lo sgarbo. 

johnathan-scaffardi
Johnathan Scaffardi

La quarta giornata del Gruppo B, nobilitata dal duello di Milano tra Inter e Barcellona, trova la sua conclusione a Wembley, teatro del confronto tra Tottenham e PSV, al momento in coda al girone e chiamate a un pronto riscatto per evitare una prematura dipartita. La pressione alberga, come ovvio, sui padroni di casa, capaci fin qui di racimolare un solo punto in terra d'Olanda. 2-2, con sigillo di De Jong a sopire i sogni inglesi. In precedenza, due scoppole, la prima a San Siro, con il ritorno nerazzurro firmato Icardi - Vecino, la seconda nel catino amico con il Barcellona trainato da un Messi extra-lusso. Il Tottenham, etichettato all'alba della competizione come possibile mina vagante, vede quindi da vicino lo spettro del fallimento, il PSV può invece sedersi al tavolo dei grandi senza l'assillo del successo ad ogni costo. Van Bommel guida un gruppo capace di dominare in patria - undici vittorie in altrettante uscite - e in grado di proporre un calcio piacevole anche in suolo europeo. La terza piazza, con conseguente discesa in Europa League, resta alla portata. 

Tottenham 

Pochettino: "Mancano troppi giocatori, non abbiamo margine di scelta, al momento siamo in 18-19. Abbiamo poche possibilità di accedere alla prossima fase, questa è la realtà. Sappiamo bene che possiamo solo vincere". Il recupero di Dele Alli, arruolato per il match odierno, allenta la situazione d'allerta, ma restano comunque pesanti le defezioni tra gli Spurs. 

Il tecnico non può contare su Verthongen, Dier, Wanyama, M.Dembelé e Rose. Il modulo è il canonico 4-2-3-1, con Alli nei due di mezzo in compagnia di Sissoko. Lamela si muove alle spalle di Kane, impazzano all'esterno Eriksen, limitato in stagione da diversi acciacchi, e Lucas, una delle poche certezze. Lloris è squalificato, Gazzaniga e non Vorm tra i pali. Alderweireld guida il comparto di difesa, ultimato da Trippier, Sanchez e Davies. 

PSV 

Van Bommel: "Questo stadio profuma di storia, tutti vogliono giocare qui. Il Tottenham deve vincere, ma anche noi per avere un'opportunità dobbiamo ottenere il massimo. Abbiamo armi importanti per colpire"

Il PSV non rinuncia alla sua idea, 4-3-3 di qualità e diversi elementi in grado di creare superiorità, di mettere in ambasce i colossi inglesi. De Jong gode del supporto di Lozano e Bergwijn, G.Pereiro è il puntello di centrocampo. Le mezzali sono Rosario e Hendrix, Viergever e Schwaab oscurano Zoet. I laterali dietro sono Dumfries e Angelino. 

Fischio d'inizio alle 21, direzione affidata allo slovacco Kruzliak. 

VAVEL Logo