Nations League: finisce in parita  Portogallo e Italia (0-0)

Nations League: finisce in parita  Portogallo e Italia (0-0)

Un ottimo primo tempo degli azzurri, ma non basta a rimanere nella Nations League e passa il Portogallo.

francesco-bruni
Francesco Bruni

Italia contro Portogallo, si gioca una partita che vale tutto il cammino di entrambe le squadre nella competizione UEFA. Italia chiamata a vincere con due gol di scarto per evitare di guardare con apprensione l'ultima giornata. Portogallo per chiudere ogni discorso stasera e rendere inutile la gara contro la retrocessa Polonia. Mancini deve rinunciare a Bernardeschi infortunato, spazio a immobile e Insigne per cercare il gol e dimenticare la Svezia e quel maledetto spareggio a San Siro. Portoghesi che cercano i gol di Andrè Silva e gioca titolare Cancelo.

CRONACA DELLA PARTITA

Primo tempo vivo con le due squadre che non si fanno troppi tatticismi e giocano a viso davvero aperto. Italia molto meglio rispetto alle partite contro Polonia e Ucraina, crea gioco, ha idee, ma fatica troppo davanti nell'ultimo passaggio. Diverse occasioni per i nostri azzurri: Insigne prova un tiro potente dal limite, parata splendida di Patricio. Florenzi si anima con una grande azione, palla sul fondo davvero di poco. Ancora azzurri con Chiesa (poco servito) che tenta la conclusione e per poco Mario Rui non beffa il suo portiere. Portogallo pericoloso, ma Chiellini chiude bene, nella sua centesima presenza, sul contropiede di Bruma. Conclusione di Barella alta sulla traversa. Italia sempre viva con Insigne, ma Fonte straordinario chiude in angolo. Immobile riceve passaggio filtrante, ma Patricio bravissimo a chiudere lo specchio. Ultima occasione azzurra la cerca Bonucci, il quale sbaglia di poco un colpo di testa sul corner e manda palla di poco fuori.

Nella ripresa, partita bloccata e senza emozioni con squadre stanche e i nostri che faticano a creare pericoli. Ci prova Chiesa , ma azione che termina a lato. Portogallo che si accontenta del pari e passa come primo, mentre  per noi rimane parecchio amaro in bocca.

VAVEL Logo