Champions League  - La Juventus perde ma chiude prima: vince lo Young Boys 2-1
Fonte foto: Twitter Juventus 

Champions League  - La Juventus perde ma chiude prima: vince lo Young Boys 2-1

Una doppietta di Hoarau regala il successo agli svizzeri mentre ai bianconeri non basta Dybala.

alessio17
Alessio Evangelista

Nel match valevole per la sesta ed ultima giornata della fase a gironi di Champions League la Juventus perde 2-1 in casa dello Young Boys ma chiude in testa nel Gruppo H. Protagonista del match l'ex PSG Hoarau che realizza una doppietta mentre ai bianconeri non basta il gol di Dybala nel finale. La squadra di Allegri passa come prima nel girone grazie alla sconfitta del Manchester United a Valencia mentre gli svizzeri chiudono in ultima posizione ma con un successo di prestigio.

IL RACCONTO DEL MATCH

Per quanto concerne il capitolo formazioni, 4-3-3 per lo Young Boys  con il tridente d'attacco composto da Ngamaleu, Hoarau e Fassnacht mentre la Juventus risponde col 3-5-2 con Mandzukic e Cristiano Ronaldo a comporre la coppia offensiva. 

Canovaccio tattico chiaro sin dalle prime battute, con la Juventus che fa la partita mentre i padroni di casa aspettano e ripartono con una discreta pericolosità. Al 13' bianconeri ad un passo dal vantaggio con Ronaldo che aggira il portiere svizzero e calcia col destro, ma Camara salva sulla linea. Centoventi secondi più tardi seconda chance clamorosa per Ronaldo che salta secco un difensore, entra in area e incrocia col destro ma la sfera si perde sul fondo. La squadra di Allegri non capitalizza e al 30', al primo acuto lo Young Boys passa: Alex Sandro perde palla e stende Ngamaleu in area, calcio di rigore che Hoarau non fallisce, 1-0. La reazione della Juventus è affidata ai piedi di Cristiano Ronaldo che, nel finale di tempo, lambisce il palo con un destro dal limite. 

La seconda frazione si apre con la Juventus ad un passo dal pareggio con Hoarau che rischia l'autorete colpendo la traversa. La squadra bianconera non riesce a creare grandi pericoli nella metà campo svizzera e al 63' sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con Fassnacht che, sugli sviluppi di un cross da destra, colpisce di testa tutto solo ma Szczesny c'è. Sono solo le prove generali del gol del raddoppio che arriva cinque minuti dopo con Hoarau che, dal limite, batte Szczesny con un bel mancino, 2-0.

Allegri manda in campo Dybala per De Sciglio e al minuto 80 la Juventus accorcia proprio con l'argentino che, dal limite, lascia partire un gran mancino che non lascia scampo a Wolfli, 2-1. Nel finale assedio della squadra di Allegri che all'88' sfiora il pareggio con Ronaldo che, sugli sviluppi di un cross da destra, colpisce di testa colpendo il palo. Al 93' Dybala realizza un gol strepitoso ma l'arbitro annulla per fuorigioco di Ronaldo. E' l'ultima emozione del match: la Juve perde a Berna ma si qualifica come prima, lo Young Boys saluta la Champions con una vittoria di prestigio. 

 

VAVEL Logo