Europa League - Clamoroso al Karaiskakis: l'Olympiakos fa fuori il Milan
Fonte foto: Twitter Olympiakos 

Europa League - Clamoroso al Karaiskakis: l'Olympiakos fa fuori il Milan

La squadra greca si impone 3-1 grazie ai gol di Cisse, Guilherme e Fortounis mentre ai rossoneri non basta Zapata.

alessio17
Alessio Evangelista

Atene amarissima per il Milan. Nel match valido per la sesta ed ultima giornata della fase a gironi di Europa League l'Olympiakos fa fuori i rossoneri vincendo 3-1. Succede tutto nella seconda frazione con i padroni di casa che, nel giro di due minuti, vanno in rete con Guilherme e Cisse ma Zapata accorcia le distanze. A dieci minuti dal termine, però, arriva la rete decisiva del match con Fortounis che trasforma un calcio di rigore molto dubbio. Nel finale invasione di campo dei tifosi greci che festeggiano il passaggio ai sedicesimi mentre per il Milan delusione durissima da digerire.

IL RACCONTO DEL MATCH

Per quanto concerne il capitolo formazioni 4-2-3-1 per l'Olympiakos con Fetfazidis, Podence e Fourtonis a supporto di Guerrero mentre il Milan risponde col 4-4-2 con Higuain e Cutrone a formare il tandem offensivo.

Pronti via e dopo 30 secondi l'Olympiakos va vicino al vantaggio  con Guerrero che sorprende la difesa del Milan e calcia col destro ma Reina salva in uscita. La reazione del Milan arriva al 17' con Higuain che, servito da Cutrone, gira col destro ma Jose Sà salva in uscita. Centoventi secondi altra chance per la compagine rossonera  con Zapata che, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa ma l'estremo di casa ci mette una pezza.

Al 21' terzo squillo della squadra di Gattuso  con Cutrone che entra in area e allarga in piatto destro ma Sà blocca. Nel finale di tempo torna a farsi vedere il Milan con Kessié che, dall'interno dell'area, calcia col destro ma Sà respinge con i pugni. Dall'altra parte squillo dei greci con Fortounis che, da calcio di punizione, prova a sorprendere Reina ma l'ex Napoli allontana in tuffo. E' l'ultima emozione di un primo tempo che si chiude senza reti. 

La seconda frazione di apre con i padroni di casa ad un passo dal vantaggio con Fetfatzidis che rientra sul mancino e calcia, palla fuori di pochissimo. La risposta dei rossoneri arriva al 51' con Kessié che esplode il destro da fuori ma la sua rasoiata termina fuori di nulla. Al 58' chance per i greci con Elabdellaoui che, sugli sviluppi di un cross da sinistra, calcia al volo trovando la risposta di Reina. Sono solo le prove generali del vantaggio che arriva tre minuti dopo con Cisse che, su calcio d'angolo, sfrutta una disattenzione della retroguardia rossonera e di testa insacca, 1-0. 

Immediata la reazione del Milan con Cutrone che, dal limite, lascia partire un gran destro che termina fuori di nulla. Non c'è un attimo di respiro perché al 64' i greci vanno ad un passo dal raddoppio  con Fortounis che si bene Abate e calcia ma Reina si oppone, sulla respinta Guerrero che calcia a botta sicura ma Zapata salva. Su capovolgimento di fronte Milan molto vicino al gol con Higuain che lascia patire un gran destro che termina fuori di nulla. Al 69', però, arriva il raddoppio dei padroni di casa con Guilherme che sorprende Reina da fuori, decisiva la deviazione di Zapata. 

La gioia dei greci dura pochissimo perché centoventi secondi dopo il Milan va in gol proprio con Zapata che, sugli sviluppi di un corner, insacca di testa per il 2-1. Non è finita qui perché al minuto 80 Abate, da corner, trattiene leggermente Torisidis. L'arbitro, però, non ha dubbi ed assegna il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Fortounis che non fallisce, 3-1. Gattuso manda in campo Halilovic per Rodriguez ma non accade nulla fino al triplice fischio. L'Olympiakos si qualifica ai sedicesimi di finale mentre il Milan esce clamorosamente dall'Europa League.  

VAVEL Logo