Ligue 1: crollano Marsiglia e Monaco, colpaccio esterno del Reims
source photo: twitter @RCSA 

Ligue 1: crollano Marsiglia e Monaco, colpaccio esterno del Reims

In attesa delle sfide domenicali, questa giornata di Ligue 1 ha regalato sfide interessanti e dall'esito inaspettato. 

antonio-abate
Antonio Abate

Una Ligue 1 che si sta confermando sempre più incerta. Partendo dalle squadre in vetta, terzo successo consecutivo per il Lille. Il LOSC batte 2-1 il Marsiglia lontano dal proprio stadio. Avanti grazie a un rigore di Pepe sul finale di prima frazione, il Lille controlla nella ripresa e bissa al 94' con Pepe. Pochi istanti dopo, ci pensa il neo-acquisto Mario Balotelli a accorciare inutilmente le distanze. Un successo importantissimo, che conferma lo stato di forma degli ospiti e sancisce la crisi dei padroni di casa. 

Quarto successo consecutivo per il sorprendente Strasburgo. La formazione di Laurey batte anche il Girondins de Bordeaux e si mantiene vicino alle posizioni nobili della classifica. In una partita molto equilibrata, ci pensa Kenny Lala a fare 1-0. Il classe '91 riceve al '93 da Martinez e, dopo aver controllato un pallone lisciato dal centrale ospite, lascia partire un destro dalla distanza imparabile per il portiere girondino Costil. Bene anche il Nizza, che supera senza problemi il Reims. Attal sblocca la sfida con un bel diagonale dalla destra dell'area di rigore, un bel tiro a giro di Saint-Maximin spegne le velleità ospiti.

Non c'è pace per il Monaco. Allontanato Thierry Henry, i ragazzi di Passi continuano a confermarsi in piena confusione. Il Dijon vince la sfida e si porta a casa tre punti dorati. Apre i giochi Kwon Chang-Hoon, che scatta tra i centrali ospiti e batte poi Subasic. Il Monaco accusa anche l'espulsione di Naldo all'ora di gioco e, nella parte centrale di secondo tempo, subisce il 2-0 da Sliti. Sempre distratta la difesa ospite, rea di aver lasciato libero l'avversario. Vittoria importantissima anche per il Reims, che batte il povero Guingamp grazie alla marcatura vincente di Cafaro. 

VAVEL Logo