Coppa d'Africa 2019: cadono le big, il Madagascar stupisce ancora
source photo: twitter @FootballSenegal

Senegal e Costa d'Avorio si candidano a finaliste anticipate della Coppa d'Africa 2019. Le due formazioni superano gli ottavi e, complici qualche eliminazione eccellente, potrebbero seriamente mettere le mani sul torneo. Tante big hanno infatti anticipatamente salutato la competizione. In primis l'Egitto padrone di casa, caduto sotto i colpi del Sudafrica. La formazione allenata da Aguirre non riesce a segnare, subendo da Lorch la rete del definitivo 0-1. Bene invece la Costa d'Avorio. Gli elefanti superano il Mali non senza fatica e grazie alla marcatura vincente di Zaha. I ragazzi di Kamara ora se la vedranno contro l'Algeria. 

La formazione sahariana sbriga senza problemi la pratica-Guinea. I ragazzi di Belmadi non soffrono e si impongono per tre reti a zero. Dopo un primo tempo sbloccato solo dal goal di Belaili, l'Algeria dilaga nella ripresa grazie al suo superiore tasso tecnico. Mahrez e il napoletano Ounas calano il tris. Altra eliminazione eccellente è quella del Cameroon. La Nigeria vince 3-2. Ighalo sblocca il match, i camerunensi la ribaltano grazie a Bahoken e N'Jie. Nella ripresa, i nigeriani conquistano il passaggio del turno trascinati dai goal di Ighalo e Iwobi. 

Nessun problema per la Tunisia. L'undici di Giresse batte il Ghana ai rigori. Dopo il goal di Khenissi, i ghanesi pareggiano a gara praticamente finita grazie all'autogoal di Bedoui. Nella lotteria dei rigori, la Tunisia non sbaglia alcun tiro dal dischetto. Fatale invece per il Ghana l'errore di Ekuban. Altra sorpresa è l'eliminazione del Marocco contro il Benin. La modesta squadra allenata da Dussuyer regge nei centoventi minuti e vince ai rigori. Adilehou sblocca la sfida, il Marocco la pareggia con El Neisry. Nel finale di gara è fatale l'errore dal dischetto di Ziyech. Durante la girandola dei penalty, El Neisry e Boufal falliscono i rispettivi calci di rigore, regalando al Benin la vittoria.

Continua a sorprendere il Madagascar. Gli isolani vincono contro la più quotata Repubblica Democratica del Congo. Amada sblocca la sfida, Bakambu la pareggia. Nella ripresa, ci pensano Andriatsima e Mbemba a fissare sul 2-2 il finale di gara. Dal dischetto, fatali gli errori di Tisserando e Yannick Bolasie per il Congo. Vince di misura e va avanti, infine, il Senegal. L'Uganda è battuta grazie al goal di Mané che, nonostante il secondo errore dal dischetto, si conferma capocannoniere della competizione. 

VAVEL Logo