Supercoppa Europea-Il Liverpool batte ai rigori il Chelsea e vince la prima coppa della stagione europea

Supercoppa Europea-Il Liverpool batte ai rigori il Chelsea e vince la prima coppa della stagione europea

Una bellissima partita, degna di essere una finale europea. Partita giocata alla pari con i Blues che si risvegliano e i Reds continuano ad essere una squadra perfetta

francesco-bruni
Francesco Bruni

Si parte amici del grande calcio europeo. La UEFA mette in palio il primo trofeo di una stagione che può far vedere ancora più spettacolo della scorsa e tutta da scrivere. Il dominio inglese dello scorso anno ha dimostrato quanto la Premier possa essere diversa da ogni campionato: la vittoria del Chelsea in Europa League dello scorso anno e quella del Liverpool in Champions in due derby contro Arsenal e Tottenham hanno mostrato quanto possano essere dure da affrontare le squadre della Regina. Oggi va in scena il primo atto europeo tra Blues e Reds e la partita è tutta da scrivere e da vedere. Il Chelsea schiera la formazione migliore e si rivede Rudiger in panchina, dopo il brutto infortunio. Giroud, Pedro e Pulisic il tridente scelto. Jorginho diventa il regista a dare gioco e Lampard dimostra di volere la reazione. Liverpool che rinuncia a Firmino davanti a favore di Chamberlain. Arbitra una donna per la prima volta ed è un bellissimo e forte segnale dato dalla UEFA e dal designatore Rosetti nella persona di Stephan Frappart, arbitra della finale del Mondiale femminile tra USA e Olanda.

CRONACA DELLA PARTITA

Alla Vodafone Arena di Istanbul, casa del Besiktas, nella bellissima città tra due continenti e della moschea Blu e di Santa Sofia, culla dell'impero romano d'Oriente, va in scena il primo atto europeo in una città che evoca bei ricordi ai Reds per la finale storica contro il Milan del 2005. Primo tempo che parte con il Liverpool deciso con Fabinho che al 10' tenta una conclusione, ma Kepa para sicuro. Al 12' Pedro prova una conclusione  a giro e palla che va sul fondo. Liverpool che gioca con Adrian in porta dato l'infortunio di Alisson contro il Norwich. Al 16' si accende Salah con Chamberlain che fa un lancio millimetrico e Kepa respinge la conclusione dell'egiziano. Il Chelsea non guarda e al 17' Giroud riceve un lancio perfetto di Pedro, ma strozza la conclusione. Al 22' traversa Blues con Pedro, dopo che si recupera un bel pallone tutto da solo. Al 23' ancora Chelsea con Giroud in rovesciata alla CR7, ma palla lontana dalla porta. Al 30' Van Dijk di testa da calcio d'angolo prova, palla alta sulla traversa. Al 32' Manè colpisce di testa dopo un corner, difesa dei londinesi ferma e Kepa para. Al 33' passaggio di Pedro perfetto, palla che va a Kovacic, ma Adrian toglie il tempo all'ex Inter. Al 35' Pulisic passaggio in mezzo filtrante, trova Giroud che con un preciso diagonale porta il Chelsea in vantaggio. Al 40' gol annullato a Pulisic del Chelsea per un fuorigioco deavvero millimetrico e bravissima l'assistente. Primo tempo a favore della squadra di Lampard e Liverpool che è sembrato assente per larghi tratti della partita. Klopp corre immediatamente ai ripari e nella ripresa entrata di Firmino.  Il brasiliano si fa subito sentire e al 48' si fa trovare sul passaggio di Fabinho, calcia verso la porta e Kepa non trattiene e la palla diventa un cross a Manè che insacca facile a porta vuota. Al 51' risposta dei Blues con Giroud servito da un ottimo Emerson, ma palla che non trova la porta. Al 52' Manè affonda a sinistra, serve Henderson, palla deviata e parata da Kepa. Partita che comincia a diventare abbastanza con ritmi bassi, palla che gira senza creare e mai verticalizzando e il buon momento dei Reds si esaurisce. Al 76' doppia occasione Liverpool: corner, Salah lancia in diagonale e Kepa compie il primo super intervento e lo stesso portiere devia la seconda conclusione di Van Dijk sulla traversa. 83' gol numero due annullato al Chelsea e a Mount: il giovane giocatore aveva ricevuto da Jorginho e aveva battuto Adrian, ma fuorigioco giusto. Al 90' Zouma di testa prova  dalla battuta di un angolo, ma palla sul fondo e si va ai supplementari. Nel primo tempo extra, la partita si sveglia e ci regala lo spettacolo mancato nella ripresa dei regolamentari. Al 92' Gomez parte da sinistra e si accentra, ma tiro parato da Kepa. Al 94' Manè porta il Liverpool davanti: il Chelsea perde palla, Manè serve Firmino che gliela restituisce con un preciso rasoterra e il senegalese batte il portiere dei Blues. Al 98' Abraham entra in area di rigore e calcia, ma bravissimo Adrian. Al 99' calcio di rigore per una uscita sull'attaccante del portiere Reds, VAR toglie ogni dubbio e Jorginho pareggia i conti con uno scavetto. Al 105' Abraham sbaglia un gol fatto non arrivando sul pallone messo in area da Pedro e Lampard si mangia le mani. Nel secondo supllementare, la partita vive di palleggio e non vengono create grandi occasioni. I rigori sono la giusta fine e regna equilibrio totale fino al quinto rigore: Salah lo trasforma e Abraham lo sbaglia con una parata di Adrian sulla conclusione centrale. Il Liverpool vince la quarta Supercoppa Europea e gela Lampard che per la seconda volta la perde ai rigori (terza volta in totale) e si deve arrendere a non vincere il possibile primo trofeo da allenatore, ma il Chelsea da una bella risposta di presenza e cancella la prestazione della Premier. I Reds sono Firmino dipendenti, ma rimangono oggi più che mai la squadra con cui bisognerà fare i comti.

VAVEL Logo
    CHAT