Europa League- La Lazio spreca troppo nel primo tempo, il Cluj ringrazia e vince 2-1

Europa League- La Lazio spreca troppo nel primo tempo, il Cluj ringrazia e vince 2-1

Una prova bella a metà dei biancocelesti che fanno benissimo nella prima frazione, ma non concretizzano e pagano dazio in terra di Transilvania.

francesco-bruni
Francesco Bruni

Bentornati in Europa League! Esordio complicato per una Lazio chiamata a dimostrare di poter compiere quel passo da protagonista assoluta in Europa per una squadra abituata a questo palcoscenico. Avversaria complicata nella squadra del Cluj: la compagine rumena sta dominando in Romania nel suo campionato e viene giù dalla Champions, dove è stata eliminata dallo Slavia Praga nel girone dell'Inter. Una partita da mille insidie e contro un'avversaria che in Europa ha dimostrato di poterci stare molto bene. In terra rumena, padroni di casa che giocano con il 5-3-2: difesa da tenere in considerazione rocciosa e fisica. Bordeianu a centrocampo è garanzia, ma Omrani in panchina all'inizio nota positiva per Inzaghi. Lazio che risponde con Vavro titolare in difesa, Caicedo e Correa davanti, a casa Immobile, Luis Alberto e Radu.

CRONACA DELLA PARTITA

La Lazio cerca subito di impensierire un Cluj un po addormentato e al 11' cross di Jony per la testa di Milinkovic Savic, ma palla parata. Al 14' ancora Lazio pericolosa con Correa in azione personale, ma Arlauskis para una conclusione debole. Il Cluj prova a rispondere con scarsa iniziativa e i biancocelesti passano in vantaggio al 25': Jony fantastico in versione assistman, ginocchio di Bastos che insacca il vantaggio. La Lazio pericolosa al 31' con Lazzari: palla profonda di Milinkovic Savic al bacio, Lazzari in campo aperto riceve e palla alle stelle. Al 40' rigore per il Cluj: Leiva atterra Djokovic e Deac manda la palla dalla parte opposta rispetto al portiere e pareggia. Al 44' occasione Lazio: Jony punizione in mezzo, Savic di testa e palla fuori di un soffio. Primo tempo dove la Lazio spreca troppo, sbaglia in modo eccessivo e i padroni di casa ringraziano.

Nella ripresa, il copione sembra cambiare e Cluj pericoloso al 52': Bastos perde un pallone e Omrani si fionda e, da solo davanti al portiere, sbaglia. Al 64' risponde la Lazio con Jony dalla distanza, ma il portiere rumeno risponde presente. Al 75' Cluj in vantaggio: Paun sulla sinistra libera Omrani che prima colpisce la traversa, palla che torna in campo e, di testa, l'attaccante dei padroni di casa insacca la ribattuta. La Lazio esce dalla partita, incapace di rispondere e nel pallone fino al 91':  Cataldi prova a sfruttare un cross di Lulic, ma risponde presente Arlauskis.

Una Lazio che parte male la sua avventura europea: spreca troppo nella prima frazione e paga una ripresa giocata davvero in modo pessimo. Il Cluj trova in Omrani un alleato fondamentale e si conferma squadra ostica da affrontare in casa loro e l'attaccante conferma il monito dello stesso Inzaghi che aveva segnalato la sua pericolosità alla vigilia. E' solo la prima partita, tutto può cambiare e la Lazio deve assolutamente dimostrare di essere viva nelle prossime partite.

IL TABELLINO DELLA GARA

CLUJI (5-3-2): Arlauskis; Petelu, Burca, Boli, Mike, Camora; Bordeianu, Djokovic, Paun (38' st Culio); Traoré (1' st Omrani), Deac (45' st Golofca).
A disp.: Fernandez, Pascanu, Luis Aurelio, Suslc. All.: Petrescu

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Vavro, Acerbi, Bastos (35' st Adekanye); Lazzari, Milinkovic, Leiva, Berisha (23' st Cataldi), Jony (35' st Lulic); Correa, Caicedo.
A disp.: Proto, Luis Felipe, Patric, Parolo. All.: Inzaghi

Arbitro: Stefanski (POL)

Marcatori: 25' Bastos (L), 41' rig. Deac (C), 30' st Omrani (C)

Ammoniti: Arlauskis, Boli (C), Leiva, Cataldi, Milinkovic-Savic (L)

VAVEL Logo
CHAT