Diretta Brasile - Croazia in Mondiali Brasile 2014

Diretta Brasile - Croazia in Mondiali Brasile 2014
Brasile
3 1
Croazia
Brasile: (4-2-3-1) Julio Cesar; Dani Alves, Thiago Silva, David Luiz, Marcelo; Paulinho (63' Hernanes), Luiz Gustavo; Hulk (68' Bernard), Oscar, Neymar (88' Ramires), Fred. A DISPOSIZIONE: Jefferson, Victor, Maicon, Dante, Henrique, Maxwell, Fernandinho, Ramires, Willian, Jo. ALL.: Scolari.
Croazia : (4-2-3-1) Pletikosa; Vrsaljko, Lovren, Corluka, Srna; Modric, Rakitic; Perisic, Kovacic (61' Brozovic), Olic (78' Rebic); Jelavic. A DISPOSIZIONE: Subasic, Zelenika, Schildenfeld, Pranjic, Vida, Vukojevic, Mocinic, Sammir, Eduardo. ALL.: Kovac.
SCORE: 10' Marcelo (aut.); 30' e 71' (R) Neymar; 91' Oscar.
ARBITRO: Yuichi Nishimura (Giappone). AMMONITI: 27' Neymar, 65' Corluka, 70' Lovren, 88' Luiz Gustavo
NOTE: Partita d'inaugurazione del Mondiale 2014, valida per il Girone A, tra Brasile e Croazia. Si gioca all'Arena Corinthians di San Paolo, Brasile, davanti a 62.103 spettatori. Calcio d'inizio ore 22.00 italiane, 17 ora locale.

0.03 - Per stasera è tutto, Giorgio Dusi Vavel vi ringraziano per l'attenzione, a risentirci per domani, alle 18, per la diretta di Messico - Camerun, ovviamente sempre qui su Vavel. Buonanotte a tutti.

0.01 - Ecco gli highlights del match:

23.56 - Trascinato da Neymar e da un grandissimo Oscar, il Brasile rimonta il gol subito al 10' per effetto dell'autogol di Marcelo e vince per 3-1 contro una grande Croazia, che non ha mai mollato e ha messo in difficoltà i padroni di casa, probabilmente anche aiutati dall'arbitro Nishimura, che ha concesso un rigore davvero molto dubbio.

23.54 - Dopo i 4 minuti di recupero FINISCE QUI!!!! Il Brasile scaccia le paure e vince per 3-1 contro la Croazia.

91' - Chiude la partita e accende l'entusiasmo del pubblico sugli spalti: il trequartista del Chelsea chiude di punta una grande azione personale dopo aver preso palla a centrocampo, Pletikosa ancora troppo poco reattivo.

91' - OSCAAAAAAAAAAR!!!!!! LA CHIUDE IL MIGLIORE IN CAMPO IN CONTROPIEDE!!!!

90' - Julio Cesar! Reattivo sul sinistro di Perisic rasoterra.

88' - Standing ovation per Neymar, che lascia il posto a Ramires. Intanto Luiz Gustavo è stato ammonito per un fallo su Modric a centrocampo.

85' - Difesa Brasiliana dormiente: Modric prova da fuori, ma Julio Cesar c'è.

83' - La Croazia ci prova! Olic, su cross di Vrsaljko, commette fallo su Julio Cesar in uscita. Modric segna sulla sponda dell'attaccante, ma il gioco è fermo.

82' - Ora il Brasile gestisce palla e risultato.

78' - Cambia la punta Kovac: esce Jelavic, entra il giovane Rebic, della Fiorentina.

76' - David Luiz sfiora il gol di testa: salta da solo, forse dopo un fallo, ma la prende male. Dietro di lui c'era Neymar tutto solo.

73' - La Croazia ora è sotto: prova la reazione, ma il Brasile si chiude.

72' - Rigore calciato male, poco angolato: Pletikosa ci arriva con entrambe le mani, ma non riesce a deviare. Doppietta di Neymar, entrambi i gol con la complicità del portiere croato.

71' - NEYMAR SEGNA DAL DISCHETTO!!!! IL BRASILE COMPLETA LA RIMONTA!!!!

69' - RIGORE PER IL BRASILE! Fred si tuffa appena sente Lovren che gli appoggia leggermente una mano sulla spalla. Giallo per il difensore croato.

68' - Fuori uno spento Hulk, entra Bernard. Secondo cambio per il Brasile.

66' - Dani Alves prova la punizione di potenza: palla alta di poco.

65' - Corluka stende Neymar, che aveva rubato palla a Rakitic in una zona critica del campo: giallo per il centrale della Lokomotiv Mosca.

63' - Cambio anche per il Brasile: dentro Hernanes, fuori Paulinho. Buona prova la sua.

61' - Primo cambio nella Croazia: dentro Brozovic, fuori un abbastanza anonimo Kovacic.

60' - Il tocco sul contrasto precedente c'è stato, ma involontario. Buona scelta di Nishimura.

59' - Episodio dubbio: Dani Alves sbaglia il retropassaggio e stende Olic che stava andando sul pallone. Da rivedere. L'arbitro ha lasciato correre, pensando a un tuffo dell'attaccante del Wolfsburg.

56' - Prova Perisic il mancino a giro da fuori, dai 25 metri: palla alta non di poco.

54' - Partita molto lenta ora, è la Croazia che prova a far possesso palla.

51' - Vrsaljko stende Oscar nei pressi della bandierina: corner corto per il Brasile, ma è un nulla di fatto.

48' - Inizio di secondo tempo a ritmi lentissimi, ora ci prova il Brasile. 

23.04 - INIZIA IL SECONDO TEMPO! Nessun cambio.

23.01 - I giocatori stanno per tornare in campo per il secondo tempo.

22.48 - Finisce il primo tempo! 1-1 il parziale, grazie all'autorete di Marcelo al 10' e al destro da fuori di Neymar al 30'. Croazia molto vivace nella prima mezz'ora, un po' spenta dopo il gol, anche per merito del pressing del Brasile. Sugli scudi Neymar per i verdeoro, Olic (anche in negativo) per i balcanici.

45' - Hulk col sinistro a giro non trova la porta. La palla gli era stata recapitata da Neymar, che l'aveva portata via ancora a Olic.

43' - bella azione di prima intenzione del Brasile: Oscar al limite dell'area fermato per un fuorigioco molto dubbio.

43' - Kovacic ferma Hulk sul tentativo di schema dei Brasiliani.

42' - Deviazione della barriera sul destro di Neymar: calcio d'angolo.

40' - Oscar prova a servire Paulinho in area con l'esterno, ma chiude bene Vrsaljko. Il Brasile ha alzato il pressing, e si vede. Fallo di Rakitic su Neymar ai 22-23 metri ora, punizione interessante per i padroni di casa.

36' - Partita un po' in stallo, senza grandi occasioni, ma la Croazia soffre quando perde palla, ed è già successo un paio di volte.

33' - Il gol di Neymar ha svegliato anche il pubblico, ora la torcida si fa sentire.

30' - Oscar spezza di forza un raddoppio e serve il numero 10, che da fuori area incrocia di sinistro: la palla bacia il palo e va in rete. Pletikosa poteva arrivarci.

30' - NEYMAAAAAAAR!!!! PAREGGIO DEL BRASILE!!!!

29' - Ancora la Croazia in avanti, ma il colpo di testa di Jelavic viene neutralizzato da Julio Cesar.

27' - Neymar con una sciocchezza: il numero 10 allarga inutilmente il braccio su Modric e si becca il primo cartellino giallo della partita. Gesto non violento, ma evitabile.

22' - Intanto un replay evidenzia come, sul gol, prima del tocco di Marcelo ci sia stata una leggerissima deviazione di Jelavic che ha mandato fuori tempo il difensore Brasiliano.

21' - Doppia occasione per il Brasile! Giocata di Neymar sulla destra, il numero 10 entra in area ma sul suo cross rasoterra chiude benissimo Corluka. Sulla respinta ci prova Oscar, di sinistro da fuori area, ma Pletikosa è reattivo e para in tuffo.

20' - Paulinho prova la progressione ed entra in area: Pletikosa respinge in qualche modo il tiro del brasiliano.

19' - il Brasile prova a reagire: corner ora per i verde-oro. Croazia fin'ora perfetta, in entrambe le fasi.

15' - Oscar crossa da destra, Neymar sul secondo palo non ci arriva per poco. Prova a reagire il Brasile.

14' - Scolari predica calma ai suoi, ma i giocatori della Seleçao sembrano abbastanza turbati dal gol. Croazia che non vuol fare la comparsa stasera, e lo dimostra.

10' - Olic scappa ancora sulla sinistra e mette al centro una palla rasoterra, Marcelo con la punta del piede destro anticipa Jelavic, ma la mette alle spalle di un incolpevole Julio Cesar. Ammutolita l'Arena Corinthians.

10' - CROAZIA IN VANTAGGIO!!! CLAMOROSO AUTOGOL DI MARCELO!!!

9' - Nulla di fatto dal calcio d'angolo.

8' - Paulinho da fuori area trova una deviazione: corner per il Brasile.

7' - Olic vicinissimo al gol! Perisic crossa di prima dalla destra dopo un spunto di Rakitic, ma il giocatore del Wolfsburg di testa non trova la porta per centimetri. Dani Alves l'aveva perso.

6' - Sponda di Thiago Silva sul cross di Marcelo, poi David Luiz impatta male: facile presa per Pletikosa.

5' - Punizione per il Brasile dalla sinistra, fallo di Corluka su Neymar.

3' - Olic recupera palla dopo un fraseggio prolungato dei brasiliani, ma su suo cross chiude bene David Luiz a centro area.

1' - Rakitic ci prova da fuori, palla larga.

22.01 - SI PARTE! Comincia ufficialmente il Mondiale 2014!

22.00 - Dopo un momento da brividi, con il pubblico che cantava tutto insieme l'inno Brasiliano, e il volo delle colombe in segno di pace, è tutto pronto. Calcio d'inizio per la Croazia.

21.56 - E' il momento dell'inno del Brasile.

21.54 - Parte l'inno nazionale della Croazia.

21.53 - Entrano in campo le squadre, agli ordini dell'arbitro giapponese Nishimura. I Brasiliani hanno una mano appoggiata sulla spalla del compagno di fronte, per farsi forza. "tutti uniti", come ha detto Scolari alla vigilia.

21.51 - Le squadre sono nel tunnel, pronte a entrare in campo.

21.43 - Le squadre stanno rientrando negli spogliatoi dopo il riscaldamento.

21.37 - Anche Kakà è all'Arena Corinthians per sostenere il suo Brasile: prima del riscaldamento ha salutato Neymar.

21.25 - Arriva anche la formazione ufficiale della Croazia: Pletikosa; Vrsaljko, Corluka, Lovren, Srna; Modric, Brozovic; Perisic, Rakitic, Olic; Jelavic. Anche per la Croazia tutto confermato. Unico assente è Mandzukic, squalificato.

21.23 - Anche la Croazia è scesa in campo per il riscaldamento.

21.21 - Dopo un breve rientro negli spogliatoi, il Brasile rientra in campo: ovazione dell'Arena Corinthians per la Seleçao

21.15 - Ecco la formazione ufficiale del Brasile: Julio Cesar; Dani Alves, Thiago Silva, David Luiz, Marcelo; Paulinho, Luiz Gustavo; Hulk, Oscar, Neymar; Fred. Scelte della vigilia confermate.

21.12 - Ospite a Sky, Juan Jesus ha parlato del suo compagno e amico Kovacic: "arriva a questo mondiale in forma al 100%, farà un grande mondiale".

20.59 - Il Brasile è sceso in campo per il riscaldamento, con grande anticipo.

20.47 - ecco una foto della Corinthians Arena.

20.41 - Nel frattempo si sta concludendo la cerimonia inaugurale, che anticipa l'ingresso in campo delle squadre per il riscaldamento.

20:30 - Buonasera da Vavel e Giorgio Dusi, e benvenuti alla diretta live di Brasile-Croazia, partita inaugurale degli attesissimi Mondiali 2014, che tornano in Brasile dopo 64 anni dall'ultima edizione. Il match di apertura vede favoriti i padroni di casa, guidati da Felipe Scolari in panchina e da Neymar in campo, ma di fronte c'è una squadra che certamente non vorrà lasciare nulla al caso, e darà tutto per mettere in difficoltà, e chissà, strappare un punto nella partita più difficile e probabilmente più bella di questo girone A, completato da Messico e Camerun.

20:20 - La partita si gioca all'Arena Corinthians, o Stadio Itaquerao, di San Paolo: è stato inaugurato il 19 maggio 2014 e ospiterà le partite casalinghe dell'omonima squadra. Ha 65.807 posti a sedere, ed è costato 350 milioni di euro. Durante la sua costruzione, tre operai hanno perso la vita: questo spiacevole episodio ha prolungato i lavori di costruzione oltre il termine. Piccolo particolare: lo stadio è dotato di un maxi-schermo di dimensioni spropositate: 170 metri di lunghezza e 20 di altezza.

20:10 - I padroni di casa, qualificati di diritto come paese organizzatore, non hanno brillato nelle amichevoli pre-mondiale: due vittorie, con Panama e Serbia, ma non hanno sicuramente mostrato un buon calcio, in particolare nella partita contro Ivanovic e compagni. Alla fine l'ha risolta un gol di Fred, ma se la Serbia fosse stata più lucida sotto porta, probabilmente ora staremmo parlando del primo fallimento di Scolari. La partita, giocata sempre a San Paolo, ma nello stadio dell'omonima squadra, che non ospiterà partite dei Mondiali, è stata caratterizzata da dei cori inneggianti a Luis Fabiano. "o Fabuloso", idolo di casa, non è stato convocato da Scolari, che gli ha preferito Jo come vice-Fred.

20:00 - La Croazia arriva anch'essa da due vittorie, contro il Mali e con l'Australia. La prima è stata risolta da una doppietta di Ivan Perisic, mentre la seconda è stato Jelavic a segnare il gol-vittoria. Indicazioni non totalmente positive per Kovac, che ha perso due giocatori importanti negli ultimi giorni prima del Mondiale: il terzino sinistro Strinic e il trequartista Kranjcar, che si vanno ad aggiungere alle assenze di Ilicevic e Males, già fuori gioco da diverse settimane. Il girone di qualificazione ha visto la Croazia chiudere al secondo posto, alle spalle di un Belgio inarrestabile, ma davanti ai rivali della Serbia. Agli spareggi è stata l'Islanda la vittima, battuta 2-0 al ritorno a Zagabria, dopo lo 0-0 ottenuto in casa dei nordici.

19:50 - C'è un solo precedente ufficiale tra le due squadre, e risale al 2006, precisamente al 13 giugno, quando Brasile e Croazia si affrontarono a Kaiserslautern per la prima partita del girone F. Fu decisivo un gol di Kakà quel giorno, per fissare il risultato sull'1-0 definitivo. In quella partita c'erano tre giocatori croati che sono anche oggi membri della spedizione mondiale: si tratta di Pletikosa, Srna e Olic. Nessun brasiliano invece dei 23 della rosa attuale era stato convocato per l'avventura in Germania. Va segnalata anche un'amichevole tra queste due squadre, giocata nel 2005, che vide le squadre pareggiare 1-1 con le reti di Ricardinho e del già citato Kranjcar.

19:40 - E' il primo incontro anche per i due allenatori, almeno se consideriamo entrambi in panchina: infatti nel 2005, quando Scolari era sulla panchina della nazionale Portoghese, affrontò la Croazia in amichevole, e l'attuale allenatore Niko Kovac era in campo, a guidare il centrocampo della propria Nazionale. La partita terminò per 2-0 in favore dei lusitani. Quello è tutt'ora l'unico "incrocio" tra i due allenatori.

19:30 - Scolari si appresta a disputare i Mondiali per la terza volta, il secondo sulla panchina del Brasile, dopo la vittoria del 2002. Era invece su quella del Portogallo nei Mondiali di Germania 2006. Kovac invece è al suo primo Mondiale da allenatore, dopo averne giocati due, nel 2002 e nel 2006.

Le due squadre sono inserite nel girone A, completato da Messico e Camerun. Ecco il calendario completo del girone:
13/06, ore 13:00 locali (18.00 italiane) a Natal: Messico – Camerun
17/06, ore 16:00 locali (21.00 italiane) a Fortaleza: Brasile – Messico
18/06, ore 18:00 locali (0.00 italiane) a Manaus: Camerun – Croazia
23/06, ore 17:00 locali (22.00 italiane) a Brasilia: Camerun – Brasile
23/06, ore 17:00 locali (22.00 italiane) a Recife: Croazia – Messico

Ecco le convocazioni complete per entrambe le squadre.

BRASILE 
PORTIERI
Jefferson (Botafogo), Julio Cesar (Toronto), Victor (Atletico Mineiro)
DIFENSORI
Dani Alves (Barcellona), Dante (Bayern Monaco), David Luiz (Chelsea), Henrique (Napoli), Maicon (Roma), Marcelo (Real Madrid), Maxwell (Paris Saint-Germain), Thiago Silva (Paris Saint-Germain)
CENTROCAMPISTI
Fernandinho (Manchester City), Hernanes (Inter), Luiz Gustavo (Wolfsburg), Oscar (Chelsea), Paulinho (Tottenham), Ramires (Chelsea), Willian (Chelsea)
ATTACCANTI
Bernard (Shakhtar Donetsk), Fred (Fluminense), Hulk (Zenit San Pietroburgo), Jo (Atletico Mineiro), Neymar (Barcellona)

CROAZIA
PORTIERI
Stipe Pletikosa (Rostov), Danijel Subasic (Monaco), Oliver Zelenika (Lokomotiv)
DIFENSORI
Darijo Srna (Shakhtar Donetsk), Dejan Lovren (Southampton), Vedran Corluka (Lokomotiv), Gordon Schildenfeld (Panathinaikos), Danijel Pranjic (Panathinaikos), Domagoj Vida (Dinamo Kiev), Sime Vrsaljko (Genoa)
CENTROCAMPISTI
Luka Modric (Real Madrid), Ivan Rakitic (Siviglia), Ognjen Vukojevic (Dinamo Kiev), Mateo Kovacic (Inter), Marcelo Brozovic (Dinamo Zagabria), Sammir (Getafe), Ivan Mocinic (Rijeka)
ATTACCANTI
Mario Mandzukic (Bayern Monaco), Ivica Olic (Wolfsburg), Eduardo Da Silva (Shakhtar Donetsk), Nikica Jelavic (Hull City), Ante Rebic (Fiorentina), Ivan Perisic (Wolfsburg)

Passiamo ora alle probabili formazioni. Il Brasile sarà in campo con il classico 4-2-3-1 e non ci dovrebbero essere grosse sorprese: tra i pali Julio Cesar; difesa con Dani Alves e Marcelo sulle fasce, David Luiz e Thiago Silva centrali; i due mediani saranno Paulinho, che dovrebbe esser preferito a Fernandinho, e Luiz Gustavo; alle spalle dell'unica punta Fred ci sarà il trio Hulk - Oscar - Neymar, anche se sul secondo c'è qualche dubbio, non sorprendiamoci se Scolari dovesse preferirgli Willian.

La Croazia gioca in maniera esattamente speculare, ma ha una defezione importante: Mario Mandzukic non sarà della partita a causa di una squalifica. Al suo posto Nikica Jelavic, più quotato rispetto a Eduardo. Altro ballottaggio è quello tra Vrsaljko e Pranjic, mentre tra i pali Pletikosa è favorito su Subasic. Confermatissima la coppia di centrali di difesa Lovren - Corluka, e il centrocampo con Modric - Rakitic in mediana e Perisic - Kovacic - Olic sulla trequarti.

19:20 - Alla vigilia della partita, hanno parlato Scolari e Neymar per il Brasile. Ecco le parole di Felipao: "L'esordio nel 2002? Non ho molti ricordi relativi alla vigilia della nostra prima partita di quell'anno, non ho nemmeno tante cose su cui riflettere. Bisogna solo concretizzare il buon lavoro fatto in allenamento. Ovviamente c'era un po' di ansia, ma è normale. La morte di mio nipote? La vita va avanti, ognuno ha una strada da percorrere. La mia forza è il lavoro degli altri, del mio gruppo. Ora possiamo dire che è arrivato il nostro momento, ma non solo il nostro: il momento di tutto il Brasile. Vogliamo scendere in campo tutti, questi sono i nostri Mondiali"

19:10 - Concorda con le parole del tecnico anche la stella Neymar: "Ci si aspetta molto dalla nostra tifoseria: è il nostro dodicesimo uomo e a volte anche il nostro giocatore migliore. Con i tifosi al nostro fianco sarà difficile batterci. Io sono pronto ad aiutare i miei compagni, non gioco da solo: siamo in undici in campo e ancora di più fuori. Ognuno sa quello che deve fare, ora bisogna mettere in pratica le istruzioni di Felipao. Se ce la faremo, possiamo andare avanti. Io miglior giocatore? La cosa che mi interessa di più è vincere la coppa. Ora è il momento che il Brasile stava aspettando. Spero che passino in fretta le ore che ci separano dal fischio d'inizio del match contro la Croazia, ma sono felicissimo di essere qui. Voglio aiutare la mia squadra il più possibile. La vittoria del 2002? Me la ricordo molto bene. Le mie ispirazioni? Messi e Cristiano Ronaldo, ma anche Romario e Ronaldo."

19:00 - Niko Kovac ha invece parlato in rappresentanza della sua squadra, da vero leader, come era anche in campo: "A volte i miracoli succedono e noi ce la metteremo tutta perché questa sia una di quelle volte. Conoscete il nostro orgoglio nazionale: ecco, il calendario ci ha fornito l'occasione di centrare un risultato storico, e di certo non ci arrenderemo fino alla fine nel tentativo di conseguirlo. Il Brasile è fortissimo e favorito, ma penso che tutto il mondo sia d'accordo sul fatto che la Croazia non parta mai battuta. Nessuno si diverte con noi, credetemi. E non succederà nemmeno al Brasile".