Diretta Argentina - Bosnia, risultati e live Mondiali Brasile 2014

Diretta Argentina - Bosnia, risultati e live Mondiali Brasile 2014
Argentina vs Bosnia Live. Mondiali Brasile 2014
Argentina
2 1
Bosnia
Argentina: (3-5-2): Romero, Zabaleta,Campagnaro (Higuain, min.46), Fernandez, Garay, Rojo, Mascherano, Maxi (Gago, min.46), Di Maria, Aguero (Biglia, min.87), Messi(K).
Bosnia: (4-2-3-1): Begovic, Mujdza (Ibisevic, min.69), Spahic(K), Bicakcic, Kolasinac, Besic, Pjanic, Misimovic (Medunjanin, min.74), Lulic, Hajrovic ( Visca, min.71), Dzeko.
SCORE: 1-0, min.2, autogoal Kolasinac; 2-0, min.65, Messi; 2-1, min. 85, Ibisevic;
ARBITRO: Arbitro: Joel Aguilar (SLV) Guardalinee 1: William Torress (SLV) Guardalinee 2: Juan Zumba (SLV) Quarto uomo: Djamel Haimoudi (ALG) Ammoniti: Rojo (ARG, min 25.); Spahic (Bos, min.65).
NOTE: Prima partita Gruppo F Mondiali Brasile 2014; Dallo stadio Maracanã Mário Filho di Rio De Janeiro 74689 spettatori.

Parte bene il Mondiale dell'Argentina nell'esordio di Rio De Janeiro. La formazione del C.T. Sabella riesce ad imporsi su un'ottima e determinata Bosnia per 2 reti ad 1 e conquista i primi 3 punti a disposizione. Dopo un primo tempo incolore, Sabella decide di accantonare il 3-5-2 e subito si vedono i risultati; il secondo tempo è nettamente migliore per la Seleccion. Buona prestazione di Messi, che dopo un primo tempo sotto ritmo, gioca una ripresa ottima condita da un goal bellissimo. 
La Bosnia ha disputato un'ottima partita, ma ha pagato a caro prezzo le amnesie di inizio match. Forse l'emozione era troppa all'esordio Mondiale. Bisogna dire però che la squadra di Susic se gioca come ha fatto vedere nel primo tempo e a lunghi tratti nella ripresa, può passare agevolmente il girone.
E' tutto da Vincenzo Esposito e dalla redazione di Vavel Italia, buona notte a tutti i nostri Followers.

Il goal del momentaneo 2-0 di Messi.

93'- Termina con il risultato di 2-1 per l'Argentina il match di apertura del Gruppo F contro la Bosnia. Decisiva la rete di Messi ai fini del risultato finale.

90'+2'- Contropiede albiceleste; Di Maria serve Higuain, l'attaccante del Napoli si accentra, passa la palla a MEssi che preferisce il tiro da posizione defilata all'assist più semplice per il compagno di reparto.

90'- Il quarto uomo segnala che sono 3 i minuti di recupero

89'- Ultimi minuti roventi. L'Argentina prova a gestire la palla, la Bosnia tenta il tutto per tutto. 

La Bosnia sull'onda dell'entusiasmo si riversa nella metà campo Argentina. I Dragoni ci credono e Susic e quasi in mezzo al campo per incitarli

85'- Reteeeeeeeeeeeeeeeeeee Reteeeeeeeeeeeeeeeeeeee...Accorcia le distanze Ibisevic. L'attaccante dello Stoccarda trova il guizzo giusto approfittando di un errore della coppia Fernandez -Romero

82'- Contropiede velocissimo di Messi, che rischia di essere falciato da Spahic, serve Aguero, che questa volta chiude il triangolo con la Pulce che viene però anticipato da Bicakcic

La Bosnia sembra smarrita dopo il raddoppio della Seleccion Albiceleste; Susic scuote il capo preoccupato in panchina.

76'- Aguero aggancia con uno stop incredibile un lancio altissimo, si invola verso la porta, ma conclude di poco a lato

L'Argentina dopo il raddoppio è padrona del campo e prova  a legittimare il doppio vantaggio.

70'- Di Maria passa con un numero incredibile tra due uomini, che sono costretti ad atterrarlo. Sugli sviluppi del calcio piazzato la difesa bosniaca libera

69'- Primo cambio per la Bosnia. Susic lancia nella mischia Ibisevic, capocannoniere nelle gare delle qualificazioni

Decisivo l'ingresso di Higuain che ha dato profondità alla squadra e maggior spazio a Messi. 

65'- Messiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.che goalllllllll; finalmente si sblocca Messi. Merviglioso goal del capitano argentino. Argentina 2 Bosnia 0

64'- Messi calcia malissimo la punizione conquistata dal Kun Aguero

63'- Ammonito il capitano Bosniaco Spahic, giallo che ci sta tutto

60'- Errore gravissimo della Bosnia che regala la palla a Messi, la Pulga serve Aguero, che invece di chiudere il triangolo tira debolmente tra le mani di Begovic

58'- Ci provano ancora i dragoni. Prima Pjanic viene fermato in corner, poi Lulic spreca tutto sbagliando un cross dal fondo

55'- Si sveglia l'Argentina; ottima aziona corale conclusa però malamente da Aguero

54'- Lulic semina il panico superando 3 giocatori, serve Hajrovic che però tira centralmente

Probabilmente Dzeko è troppo solo; sempre servito spalle alla porta, l'attaccante dei Citizens non riesce ad incidere. 

49'- Punizone per la Bosnia; questa volta è Hajrovic ad incaricarsi della battuta, Romero para agevolmente.

Rinuncia dopo soltanto 45 minuti al 5-3-2 il C.T. Sabella, concedendo al Pipita Higuain 45 minuti per trovare la forma migliore.

45'- Inizia la ripresa.

Doppio cambio per l'Argentina. Sabella probabilmente non contento della partita dei suoi torna al 4-3-3 inserendo Gago ed Higuain al posto di Campagnaro e Maxi Rodriguez.

Un primo tempo al di sotto della aspettative a  Rio De Janeiro. Tutti si aspettavano un'Argentina arrembante, ma cosi non è stato. La squadra del C.T. Sabella ha trovato molte difficoltà nell'imbastire la manovra. Probabilmente il vantaggio immediato e il modulo attendista non hanno aiutato la squadra Argentina ad esprimere un calcio d'attacco. Viceversa ottima prestazione della Bosnia. Escluse le amnesie dei primi minuti, la squadra di Susic si è comportata davvero bene, meritando anche il pareggio.  Misimovic e Hajrovic i  migliori nella prima frazione di gara.

Ecco l'autorete che per il momento decide la partita.
 

Finisce il primo tempo con l'Argentina in vantaggio per 1 rete a 0. Decisiva l'autorete di Kolasinac. 

46'- Dopo un minuto di recupero l'arbitro Aguilar manda tutti negli spogliatoi. I giocatori sono apparsi davvero stanchissimi.

44'- Numero di Di Maria che con un tunnel si libera di un uomo, serve Messi che entrato in area viene murato dalla difesa bosniaca

42'- Davvero poca cosa l'Argentina negli ultimi 15 minuti. Tanti errori soprattutto in rifinitura

40'- Lulic vicino al pareggio. Sugli sviluppi di un corner l'esterno laziale prende il tempo a tutti e impatta perfettamente il pallone; per sua sfortuna Romero para impeccabilmente in tuffo

37'- Ottima prova della difesa albiceleste. Intuizione felice per il momento quella si Sabella

35'- Si scontrano Aguero e Bicakcic, entrano i paramedici. Gli altri giocatori ne approfittano per rinfrescarsi

Probabilmente per quanto visto fino a questo momento il risultato più giusto sarebbe un pareggio. 

33'- Lulic serve Dzeko che si gira e conclude, tiro troppo alto

31'- Ci prova Mascherano da fuori, conclusione centrale che termina tra le braccia di Begovic

29'- Fuorigioco millimetrico fischiato a Lulic. Visto l'avvio ci si aspettava un match più facile per la formazione Argentina, invece i Dragoni si Susic sono davvero ben messi in campo e non rinunciano a giocare

Le immagini della rete Argentina.

25'- Sugli sviluppi del calcio piazzato si crea una mischia in area ma la difesa albiceleste riesce a rinviare.

24'- Primo cartellino del match. Ammonito Rojo per fallo su Hajrovic, probabilmente il migliore dei suoi.

20'- La partita si scalda. Gli argentini cercano costantemente Messi, che viene raddoppiato puntualmente dai giocatori bosniaci. Susic ha studiato benissimo le marcature per bloccare al meglio la Pulce.

17'- Azione prolungata dell'Argentina, che non riesce ad arrivare al tiro.

15' - Dzeko e compagni adesso sono posizionati in maniera perfetta in campo. Chiudono ogni spazio alla manovra albiceleste.

12'- Occasione da goal per la Bosnia. Grandissima palla di Misimovic per Hajrovic che stoppa in area con difficoltà, Romero perfetto nell'anticipo. Sugli sviluppi dell'azione i dragoni guadagnano una punzione dal limite. Pjanic calcia sulla barriera; nulla di fatto

8'- La Seleccion Albiceleste dopo il vantaggio repentino sembra voler abbassare i ritmi. Intanto i ragazzi di Susic sembrano scrollarsi di dosso le difficoltà iniziali

6'- Punizone per la Bosnia per fallo di Garay su Misimovic. Nulla di fatto sugli sviluppi del calcio piazzato

4' - Inizio difficile per la squadra di Susic. I dragoni all'esordio mondiale pagano l'emozione iniziale. Possesso palla totalmente argentino

2' - Reteeeeeeeeeeeeeeee....Argentina in vantaggio.Sugli sviluppi di un calcio piazzato Kolasinac devia la palla nella sua porta. Sfortunato autogoal dei Bosniaci.

1' -Primo pallone giocato dall'Argentina; i Dragoni iniziano con un pressing molto alto.

00:00 - Partitiiiiii. L'arbitro Joel Aguilar fischia l'inizio del match. Inizia il Mondiale per l'Argentina  e la Bosnia. 

23:55 - Ecco le squadre che entrano in campo per ascoltare gli inni nazionali. Colpo d'occhio fantastico.

23:50 - Ci siamo ormai. Manca pochissimo al calcio d'inzio. L'atmosfera è pazzesca al Maracana. Le squadre sono pronte per l'ingresso in campo.

23:44 - Il C.T. Sabella ha preferito rinunciare ad un'attaccante per lasciare più spazio per gli inserimenti centrali di Maxi Rodriguez e Di Maria. Sarà questa probabilmente la chiave tattica della partita di stasera, con i giocatori Bosniaci in marcatura costante su Messi ed Aguero.
Viceversa Susic ha inserito negli 11 titolari Besic per provare a marcare ad uomo Leo Messi. A sorpresa poi ha retrocesso Pjanic nei mediani davanti alla difesa, ruolo ricopero anche nella Roma dal fuoriclasse Bosniaco.

23:35 - Sale l'attesa per il fischio d'inizio. Qualche istantanea dal Maracana.


23:26 - Entra in campo per il riscaldamento anche la Bosnia. Pjanic a sopresa dovrebbe prendere il posto di Medunjanin a centrocampo, con Hajrovic pronto a muoversi sulla trequarti.

23: 24 - L'Argentina guidata da Lionel Messi entra in campo per il riscaldamento. Entusiasmo alle stelle al Maracana.

Atmosfera pazzesca in questi giorni a Rio De Janeiro, invasa dai tifosi dell'Argentina. Le aspettative di tutta l'Argentina ricadono totlamente sulle spalle di  Messi, autore di una solo rete nelle due partecipazioni Mondiali.

23:20 - La partita tra Argentina e Bosnia ianugura anche il nuovo Maracana. Lo stadio intitolato al giornalista Mário Filho ristrutturato in occasione del Mondiale Brasiliano comincia a riempirsi.

23:12 - Tante sorprese nei 22 che scenderanno in campo. Sabella ha optato infine per il 3-5-2, lasciando in panchina Lavezzi e Higuain. Lancia in avanti Messi ed Aguero, con Di Maria nei 3 di centrocampo a fianco di Mascherano e Maxi Rodriguez. 
Susic invece soprende tutti e lascia in panchina Medunjanin prefendogli Hajrovic. Per il resto tutto confermato con il giovane Besic negli 11 titolari.

23:09 - Diramata anche la formazione della Nazionale Argentina: Romero, Fernandez, Garay, Campagnaro, Zabaleta, Rojo,  Di Maria, Messi (c), Rodriguez, Mascherano, Messi (c), Aguero.

23:08 - Ecco la formazioni ufficiale della Bosnia: Begovic, Mujdza, Bicakcic, Spahic (c), Kolasinac, Besic, Pjanic, Misimovic, Lulic, Hajrovic, Dzeko.
 

23:05 - Tutto pronto nello spogliatoio dell'Argentina: tutti gli occhi sono puntati sulla Stella della serata, Leo Messi. La Pulce vorrà subito dimostrare il suo valore e provare a far dimenticare il disastroso Mondiale Sud Africano, dove non riuscì a segnare neanche una rete.

23:00 - Buona sera e benvenuti  da Vincenzo Esposito e da Vavel Italia alla diretta scritta ed di Argentina - Bosnia, primo incontro del Girone F . Finalmente ci siamo, è arrivato il momento dell’attesissimo esordio della nazionale Argentina nel Mondiale Brasiliano. Tutti aspettano di vedere lo stato di forma di Messi e compagni, soprattutto per constatare se possano davvero contendere il titolo agli acerrimi cugini Brasiliani. La Seleccion Albiceleste affornterà la Bosnia alla prima partecipazione alla Coppa del Mondo.

22:40 - Manca poco più di un'ora al calcio d'inizio Argentina - Bosnia in diretta. Si attendono con trepidazione le scelte di entrambi i tecnici, ma sono quelle di Sabella a tenere tutti col fiato sospeso; il C.T. della Seleccion Albiclesete opterà per il classico 4-3-3 oppure sceglierà il più difensivo 5-3-2, dando però qualche segnale di debolezza??? 
Per Safet Susic dovrebbe essere tutto confermato; unica sopresa dovrebbe essere la presenza del giovanissimo Besic. Il 21enne difensore e all'occorrenza centrocampiste del Ferencváros, sarà quasi sicuramente impiegato per marcare a uomo l'uomo più pericoloso dell'Argentina, il giocatore più atteso di questi Mondiali, Lionel Messi.

22:30 - Argentina: Sabella ancora deve sciogliere i dubbi sul modulo di gioco. Negli ultimi giorni ha alternato al consolidato 4-3-3, un nuovo modulo molto difensivo, il 5-3-2. I dubbi probabilmente derivano dallo stato di forma non perfetto delle punte che dovrebbero sostituire Gonzalo Higuain, ancora acciaccato.

Queste le due possibili alternative:

 

22:20 - Bosnia: Il C.T. Susic è intenzionato a schierare il miglior 11 possibile, affidandosi agli uomini che l'hanno portato a giocarsi i Mondiali. Il tecnico dei dragoni opterà quasi certamente per il consolidato 4-2-3-1 con Edin Dzeko unica punta. Alle spalle dell'attaccante dei Citizens agiranno Pjanic, Misimovic e Lulic. A centrocampo a far da diga ci saranno il giovanissimo Besic e Medunjanin. In difesa confermato Bicakcic a fianco del capitano Spahic. sulle fasce gli unici dubbi del C.T. ; a destra ballottaggio tra Mujdza e Vrsajevic con il primo leggermente favorito; a sinistra invece si giocano un posto Salihovic e Kolasinac.

La nazionale Argentina ha vinto l'ultimo Mondiale nel 1986 in Messico. Il Mondiale Messicano è passato alla storia per la Mano de Dios e per il goal più bello di sempre, entrambi opera del giocatore più forte di tutti i tempi, Diego Armando Maradona. Proprio Maradona, autentico trascinatore, si caricò la squadra argentina  sulle spalle, portandola alla conquista della seconda Coppa del Mondo, battendo in finale per 3-2 la Germania dell'Ovest guidata dal Kaiser Franz Beckenbauer.

22:10 - Esordisce così in conferenza stampa Federico Fernandez. Il difensore del Napoli ha affermato: " la Bosnia non è soltanto Edin Dzeko. Edin è sicuramente un attaccante fortissimo e costituisce il principale pericolo della squadra avversaria, ma guai a focalizzarsi soltanto su di lui". Alle domande sul modulo di gioco, ha invece risposto che nelle ultila giornate, oltre al consolidato 4-3-3, è stato provato anche un nuovo moduolo, il 5-3-2 o 3-5-2, che dà alla squadra una copertura maggiore rispetto ai moduli più offensivi.  Il giocatore si è detto poi entusiasta di iniziare i Mondiali, affermando inoltre di star vivendo un sogno; "siamo pronti a tutto pur di dare una gioia immena al polpo Argentino", ha cosi concluso Fernandez.
E' intervenuto poi anche Sabella.  Il C.T. ha ammesso la prova di uno nuovo modulo, il 5-3-2, e di non avere ancora le idee chiare su chi schierare.

22:00 - Il C.T. della Bosnia, Safet Susic intervenuto nella conferenza stampa pre-partita si è detto fiducioso per l'esordio Mondiale. Queste le sue dichiarazioni: "Al nostro fianco ci sarà tutto un Paese; Dzeko e Pjanic sono i nostri pezzi forti, potrebbero entrambi giocare in qualsiasi Nazionale di questo Mondiale"."Non siamo venuti in Brasile per fare i turisti, siamo giovani, è vero, non abbiamo esperienza, ma non è così importante. Alla fine in un Mondiale a decidere sono gli episodi". Non potevano mancare le domande su Messi, e su come intenda fermarlo il C.T. dei dragoni. Susic ha risposto che non intende assolutamente marcare a uomo la Pulce sacrificando per tutta la partita un uomo importante, ma che riserverà all'attaccante del Barcellona una marcatura a zona; difficilmente vedremo Messi passeggiare da solo per il campo. Saranno poi decisive le sfide con Nigeria e Iran per l'eventuale passaggio del turno. 

21:50 - I precedenti tra le due Nazionali sono soltanto due. Il primo risale al 1998, con la Bosnia entrata a far parte della Fifa da pochissimo tempo. La partita terminò con un rotondo 5-0 per la formazione Albiceleste, con le reti di Zanetti, Ortega e una tripletta di Batistuta. Il secondo e ultimo precedente, è stato giocato a novembre 2013, con i dragoni già qualificati per i Mondiali. La partita terminò 2-0 per l'Argentina con una doppietta di Aguero.

21:40 - La partita sarà diretta dall'arbitro Salvadoregno Joel Aguilar, coadiuvato dai connazionali William Torress e Juan Zumba. L'arbitro, nativo di San Salvador, è all'esordio nella competizione Mondiale, proprio come la Bosnia di Safet Susic. Joel Aguilar nel 2013 ha arbitrato due partite della Confederation Cup e la finale della CONCACAF Gold Cup tra Stati Uniti e Panama.

21:30 - Finalmente ci siamo. L'Argentina di Messi esordisce questa sera contro la Bosnia di Dzeko e Pjanic. Sarà anche la prima partita giocata sul campo della Finale, lo Stadio Maracana, lo stadio dei Sogni. Lo stadio dedicato al giornalista Mário Filho, uno degli impanti sportivi più grandi mai costruiti, aveva inizialmente una capienza di 160000 posti, ma sono documentati casi in cui all'interno dell'impianto c'erano circa 200000 persone. Dopo l'ultima ristrutturuazioni in vista dei Mondiali del 2014, la capienza è stata ridotta a circa 75000 spettatori.