Live Australia - Olanda, Mondiali 2014 in diretta

Live Australia - Olanda, Mondiali 2014 in diretta
Australia
2 3
Olanda / 18.00
Australia: (4-4-2) : Ryan; McGowan, Wilkinson, Spiranovic, Davidson; McKay, Bresciano (50° Bozanic), Jedinak (c), Oar (76° Taggart); Leckie, Tim Cahill (70° Halloran). Allenatore: Postecoglou
Olanda / 18.00: (5-3-2) : Cillessen; Janmaat, Vlaar, De Vrij, Martins Indi (45° Depay), Blind; Sneijder, De Jong, de Guzmán (79° G.Wijnaldum); Robben, Van Persie (c) (86° Lens). Allenatore: van Gaal
SCORE: 0-1 al min.19 Robben (O), 1-1 al min.20 Cahill (A), 1-1 al min.52 Jedinak su rigore (A), 2-2 al min.56 Van Persie (O), 2-3 al min.67 Depay (O)
ARBITRO: Haimoudi (Algeria) ammonisce: Cahill (A) al min.43, Van Persie (O) al min.46
NOTE: Seconda partita della fase a gruppi (gruppo B) dei Mondiali 2014, Estádio Beira-Rio (Porto Alegre, Brasile). Spettatori: 42877

Grazie per aver seguito la diretta live della partita Australia - Olanda con noi. Un saluto e un buon proseguimento di serata da VAVEL Italia!

  • Qualche curiosità: Depay (20 anni) è l'olandese più giovane ad aver segnato ad un Mondiale.

Il gol mozzafiato di Cahill:

Tanta, tanta sofferenza a Porto Alegre. L'Olanda ha vinto sì, ma ha faticato e sofferto. Ora gli oranje si sono portati a 6 punti nel gruppo B e stasera potranno tifare Cile. Ma la domanda è, qual è la vera Olanda? Quella vista oggi o quella vista contro la Spagna? L'Australia non gli ha permesso, nonostante la mancanza di grandissimi talenti, i lanci lunghi che sono stati cruciali contro la Roja. Bisogna riconoscere i meriti ai canguri, che hanno fatto la partita, che escono sconfitti ma che non hanno demeritato. Esce tra gli applausi del pubblico brasiliano, l'Australia, e questo vale quasi quanto tre punti. E' finito qui il Mondiale dei Socceroos e quello di Cahill che ha voluto chiudere in bellezza, perpetuando la sua memoria con quel gioiello di goal (2-1). 

90+3' - Cala il sipario. L'OLANDA VINCE 3-2.

90+2' - Ci ha provato Lens, forse l'ultimo tiro della gara, Ryan non si fa beffare all'ultimo

90' - Tre minuti di recupero a Porto Alegre

89' - Niente da fare, i kangaroos sono stanchi (e non sono gli unici). Ora fanno girare la palla

88' - Calcio di punizione a favore dell'Australia ora. tutti dentro! "La speranza è l'ultima a morire" (cit. tutta australiana ora)

86' - Fuori RVP ora e dentro Lens. Van Persie si sfila la fascia da capitano e la alscia nelle mani di Robben

85' - Cerca l'Australia in tutti i modi di pareggiare i conti m l'unica padrona in campo è la stanchezza ora. Crampi per Van Persie che è a terra

83' - Fallo di Blind su Halloran. Assegnato calcio di punizione all'Australia. Sneijder si arrabbia col compagno di squadra

81' - De Jong serve una bella palla per Robben, Arjen rientra sul mancino, sfida l'avversario nell'1 - 1 ma non riesce a crossare in area

79' - Van Persie prova anche il pallonetto ma l'attaccante olandese non ha considerato la porta, il pallone finisce fuori

76' - Entra l'attaccante Taggart tra le fila australiane ed esce il giovane Oar

75' - Halloran, a cinque minuto dall'entrata, prova a fare tutto da solo ma si allunga tropo la palla e Blind lo chiude

73' - Adesso trema l'Australia! Prima Robben con un serie di dribbling spaventa la difesa, ora De Jong tenta il tiro ma è troppo centrale. Facile per Ryan. dominio oranje ora

70' - Sneijder colpisce al volo ma la palla non finisce contro la difesa

67' - LA LEGGE DEL GOL MANCATO, GOL SUBITO! 2-3 DEPAYYYYYYYYYY! Ma cosa non ha preso Ryan? La palla gli accarezza le mani e finisce beffardamente alle sue spalle

66' - QUASI IN VANTAGGIO L'AUSTRALIA! Vlaar perde clamorosamente un pallone in area, Oar a tu per tu con Cillessen, decide altruisticamente di lasciarla a Bozanic che colpisce di spalla flebilmente, Cillessen riesce a fermare il tiro.

64' - Curiosità: Depay ha scelto di mettere il suo nome sulla maglia (Memphis) perché ha brutti ricordi legali al cognome in quanto suo padre abbandonò lui all'età di quattro anni e sua madre. Il ragazzo è un peperino, la qualità che gli manca è l'umiltà: è molto sicuro di sé ed ha un bel caratterino.

62' - Davidson va con il cross per Cahill, Tim di testa ci prova, la palla rotola a destra del secondo palo

60' - Depay uno-due con Sneijder, s'inventa qualcosa Memphis, doppio passo, rientra sul destro ma la difesa chiude. Buona l'iniziativa del giovane olandese

57' - Robben fino in fondo, da solo... Ryan si oppone con il corpo! Che bella partita ora a Porto Alegre

56' - VAN PERSIE RIAPRE LA PARTITA, 2-2! Davidson lo tiene in gioco e il giocatore dei Red Devils segna il suo terzo gol in questo Mondiale

55' - Fa paura adesso l'Australia! De Jong perde palla nella sua metàcampo, Cahill prosegue palla al piede, scarica per McKay, passaggio per Bozanic, Vlaar manda in alcio d'angolo. Dov'è l'Olanda vista contro la Spagna?

53' - 2-1 CLAMOROSO A PORTO ALEGRE! AUSTRALIA IN VANTAGGIO, JEDINAK SIGLA IL SECONDO GOL DAL DISCHETTO! Pallone alla destra del portiere, come nel Crystal Palace, come sempre.

52' - RIGORE PER L'AUSTRALIA! MANO DI JANMAAT! Se lo procura Bozanic, appena entrato. I due erano molto vicini e Bozanic stava crossando in area, la palla prende la mano di Janmaat. Qualche dubbio sul rigore... Il difensore non dà la sensazione di farlo volotariamente, non aveva tempo di togliere il braccio

50' - Fuori Bresciano, dentro Bozanic, classe 1989, gioca nel Lucerna, quarta gara in nazionale. Primo cambio australiano, non cambia nulla nell'assetto tattico, altro centrocampista di qualità

49' - Si è svegliato anche Sneijder! Tiro da fuori area ben indirizzato, il portiere Ryan è stato bravo. Prima iniziativa dell'ex interista che fino ad ora non ero riuscito ad entrare in gioco

46' - Van Persie ammonito per un mano in faccia al difensore avversario. salterà la prossima contro il Cile

 45' - Janmaat a destra e Blind a sinistra. 4-2-3-1 per l'Olanda ora, Van Persie unica punta, Sneijder-Robben-Depay a sostegno dietro di lui

Finisce in pareggio il primo tempo a Porto Alegre. L'Olanda ha forse commesso l'errore più grande che non è inerente a scelte tecniche piuttosto riguarda il piano convenzionale: ha forse sottovalutato l'Australia? La squadra di Postecoglou non è un adelle teste di serie del torneo ma come si sa, le piccole squadre hanno sempre infastidito le grandi. Sorprendentemente meglio gli australiani in questa prima frazione di gioco, che hanno pareggiato il gol di Robben grazie ad una rete da vedere e rivedere di Tim Cahill: mancino che racchiude sincronismo, armonia e ritmo. Quest'Olanda è ben lontana da quella che abbiamo visto contro i campioni del mondo 2010. Ora con l'entrata di Depay (out Martins Indi) vedremo un'altra faccia degli oranje e forse qualcosa in più.

45' - Esce in barella Martins Indi ora, il giocatore cadendo nello scontro contro Cahill ha battuto la testa (ed il collo). Entra Depay al suo posto, un esterno d'attacco classe 1994, giocatore molto interessante, vediamo come cambierà in campo l'assetto olandese

43' - Ammonito Tim Cahill per un fallo parecchio aggressivo e in ritardo su Martins Indi. Il giocatore era già stato ammonito nella gara contro il Cile e salterà al prossima partita contro la Spagna

41' - Molto bloccata la partita in questo momento. Robben e Van Persie non trovano lo spazio che vorrebbero. De Jong e de Guzmán non riescono ad impostare l'azione, Sneijder assente

40' - Va via Oar, l'ha visto Davidson, de Vrij accelera ma prima di tutti c'è Cillessen che anticipa e fa suo il pallone

37' - De Vrij serve Robben con una palla alta ma Arjen non riesce ad agganciarla, Spiranovic manda fuori

35' - I difensori olandesi si schiacciano tutti vicino al portiere lasciando libero lo spazio dietro di loro favorendo così i cross all'indietro di Leckie&co.

32' - Spiranovic sugli sviluppi di un calcio piazzato aggancia il pallone nell'area piccola e lascia partire una botta centrale e bassa, la difesa arancione dorme (Martins Indi dov'era?), Cillessen para

30' - CHE OCCASIONE AUSTRALIA! Leckie punge e fa male sulla destra (stanno soffrendo molto De Vrij, Martins Indi e Vlaar), crossa non in direzione del #4 ma indietro, ancora!, e trova Bresciano che con un tiro educato sfiora la traversa. 

29' - Calcio d'angolo Australia ora. Palla a rientrare, la difesa allontana

28' - Blind fa partire un cross in area ma la difesa australiana non fa passare nulla. In area, tuttavia, non c'era nessuno, in ritardo Van Persie

26' - Un altro tentativo di inviare rapidamente la palla oltre la difesa da parte di Sneijder 

24' - Calcio d'angolo Olanda. Lo batte Sneijder, stacca Vlaar ma la palla finisce oltre il legno della traversa

23' - Robben prova a trascinare i suoi ora, porta a spasso Davidson e tenta la conclusione per la dopietta personale ma la difesa si chiude bene

20' - Pochi secondi dopo, ARRIVA IL PAREGGIO DELL'AUSTRALIA! 1-1, TIM CAHILL! Uno dei gol più belli del Mondiale fino ad ora. Lancio di McGowan a pochi metri dopo la linea di centrocampo, pesca in mezzo Tim Cahill che con coordinazione, forza, tecnica, magia, impatta, con un mancino straordinario!

19' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOL ROBBEN! Questa volta fa tutto da solo Arjen Robben! Corsa che brucia tutti, Wilkinson mandato a passeggio e portiere battuto! 1-0 Olanda

18' - Contropiede Olanda! Tre contro tre! Ma cosa sbaglia Sneijder?! Un passaggio per il possibile gol del vantaggio. Robben applaude lo stesso il compagno. Queste cose deve far vedere l'Olanda, questo è quello di cui è capace

17' - Cerca il fallo e lo ottiene Robben. Calcio di punizione nullo

15' - L'Australia non sfrutta l'opportunità del calcio d'angolo. L'ida di non affidarsi sempre a Cahill e quindi di non crossare in mezzo ma, intellgentemente, trovare altre opzioni nel ventaglio potrebbe essere la chiave della partita per gli australiani

15' - DE VRIJ! Il centrale olandese sbaglia una palla e la regala a Leckie. La seconda punta australiana, dal canto suo, salta il primo uomo e poi invece di allargare in mezzo per Cahill, vede Bresciano che sta arrivando a rimorchio e crossa per lui, Mark tira ma la palla viene deviata, calcio d'angolo! Meglio l'Australia ora

12' - L'Olanda riparte dalla retroguardia ora. Postecoglou comanda ai tre d'attacco di fare pressing asfissiante sui difensori

11' - Mark Bresciano si lascia prendere troppo dalla foga e commette fallo in attacco. Calcio di punizione per gli arancioni

10' - McGowan effettua la rimessa laterale, si fa protagonista di un'azione Oar, Vlaar cerca di contrastarlo ma è un filo più lento del suo avversario, quasi non rischia ma riesce a chiudere. Altra rimessa laterale per l'Australia

8' - Il pressing dell'Olanda é molto alto, de Guzmán e de Jong marcano a uomo gli avversari

5' - Jedinak allarga per McGowan, va Blind a contrastarlo ma quest'ultimo subisce fallo. Sarà punizione per gli oranje

4' - Interessante il duello Cahill - Vlaar. Questa volta la spunta il difensore dell'Aston Villa ma Cahill, con i suoi stacchi, potrebbe dargli filo da torcere

4' - Fa girare la palla l'Australia ora ma non riesce mai a superare la propria metà campo.

2' - Molto alta la linea difensiva dell'Olanda.

1' - L'Australia cerca subito di verticalizzare per Tim Cahill, unica possibile soluzione offensiva per i kangaroos.

18.00 - Si comincia!

17.50 - Dieci minuti al fischio d'inizio.

17.35 - Tifosi australiani:

17.31 - L'Estadio Beira-Rio di Porto Alegre e tutto il sole del Brasile:

17.28 - Gli oranje provano il campo:

17.13 - Van Gaal conferma il 5-3-2 vincente contro la Spagna con de Guzmán lasciando in panchina il tanto chiacchierato Lens. Eccola nel dettaglio: Cillessen; Janmaat, Vlaar, De Vrij, Martins Indi, Blind; Sneijder, De Jong, de Guzmán; Robben, Van Persie (c)

17.11 - Abbiamo entrambe le formazioni. Partiamo dagli australiani, tutti confermati tranne Milligan, al suo posto McKay. Di seguito l'XI completo: Ryan; McGowan, Wilkinson, Spiranovic, Davidson; McKay, Bresciano, Jedinak (c), Oar; Leckie, Tim Cahill

17.00 - Dopo la vittoria roboante per 5-1 ( in rete Van Persie e Robben due volte ciascuno e De Vrij) sugli spagnoli, l'Olanda torna in campo contro l'Australia. Le due squadre hanno obiettivi diversi, una combatte per il primo posto, l'altra è condannata all'ultimo. Benvenuti alla diretta live e di Australia vs Olanda. All'Estádio Beira-Rio di Porto Alegre si giocherà la seconda partita del gruppo B alle ore 18.00, alle 21.00 Cile - Spagna. 

16.53 - L’Australia ha davvero poco da offrire a questo Mondiale e il suo percorso non durerà molto. Le qualificazioni le svolge nella zona asiatica per potersi esperimere meglio e giocarsela davvero. Le qualificazioni oceaniche (contro squadre del calibro di Samoa!) erano una passeggiata per i Socceroos, che poi finivano per scontrarsi con la quinta classificata in Sudamerica e puntalmente abbandonare il sogno Mondiale. In Asia l’asticella di difficoltá si è alzata e il terribile pensiero allo spareggio contro una sudamericana è sparito. L’Australia si è qualificata seconda nel gruppo B dietro al Giappone di Zaccheroni. Paritá nei big match di Saitame e Brisbana, se l’è giocata con l’Iraq (prima in trasferta, poi a Sidney) e con la Giordania, dove sono giunte le vittorie. Stupefacente come nella partita in casa contro gli iracheni ci siano stati 80.000 spettatori nonostante il soccer non sia lo sport prevalente in questa Nazione.

16.47 - Non ha una grande storia ai Mondiali: prima qualificazione raggiunta nel 1974 (14esimo posto), successiva nel 2006 dove fu eliminata ai tempi supplementari dall’Italia agli ottavi, e buttata fuori alla fase a gironi di Suadrafica 2010.

Il capitano è Jedinak, classe 1984, direttamente dalla Premier League, protagonista dell’impresa-salvezza del suo Crystal Palace, vanta 4 gol in nazionale e 38 presenze. Salverá anche la sua Australia?

16.32 - La stella è una vecchia conoscenza del calcio europeo, Tim Cahill (classe 1989), ex Everton della romantica era Moyes. Nella nazionale ricopre il ruolo di attaccante, attenzione ai suoi stacchi. Gli inglesi affermano sia la pura descrizione del centrocampista box-to-box, noi assecondiamo. Attualmente gioca nei New York Red Bulls e non è quello visto in Inghilterra ma una vecchia volpe come lui, fa sempre comodo. Inoltre, statistiche raccontano come ci sia il suo zampino il 56% delle volte nelle azioni-gol dei canguri. Onnipresente o quasi.

Postecoglou, c.t. dei kangaroos dovrebbe riconfermare la formazione vista contro il Cile (partita persa per 3-1, gol australiano firmato da Cahill di testa). L’unico cambio previsto dovrebbe avvenire nel ruolo di terzino destro visto l’infortunio al ginocchio che ha estromesso Franjic dal Mondiale. Al suo posto si giocano una maglia McGowan e Wilkinson.

16.26 - In conferenza stampa l'allenatore greco ha detto: "Dobbiamo essere migliori in difesa. Loro sono pericolosi, come hanno dimostrato contro la Spagna. Ma se ci difendiamo bene per 90 minuti, avremo un esito favorevole. Van Persie, Robben, Sneijder... è un grande attacco, ma sappiamo quello che dobbiamo fare: una difesa collettiva, è importante dal nostro punto di vista. Le temperature saranno inferiori e quindi potremo correre di più. La gara sarà molto più veloce e vedremo chi avrà beneficio di questo. E' chiaro che il clima è un fattore importante. Abbiamo un eccellente supporto. Un sostegno incredibile per la partita di domani. Troveremo una grande atmosfera. Siamo molto motivati e faremo un gioco di grande qualità". Per quanto riguarda la scelta del terzino: "Dipende dagli allenamenti oggi. L'esperienza del passato dimostra che abbiamo bisogno di mantenere più opzioni aperte. Ma più o meno, ho già preso la decisione".

16.13 - L’Olanda ha giá messo da parte i festeggiamenti per la vittoria contro le Furie Rosse e sta pensando all’ascesa al trono del gruppo B. I vicecampioni del mondo sono l’unica squadra, assieme al Brasile del Maracanazo, ad aver raggiunto una finale senza vincerla (in realtà sono 3 le finali nel caso degli oranje). L’Arancia Meccanica di Cruijff, Rensenbrinck e Ref perse infatti in Germania contro i tedeschi (1974).

16.02 - L'Olanda ha vinto 9 delle 10 partite di qualificazione per i Mondiali. Numeri impressionanti. Hanno lottato contro Turchia (battendola per ben due volte), Romania, Ungheria ed Estonia, quest’ultima l’unica capace di fermarli con un pareggio (2-2). Le cifre spaventose: 5 gol subiti in 900 minuti e 34 fatti (uno ogni 26 minuti e mezzo). La fermi chi crede di poterlo fare…

Van Persie (cocco di van Gaal che se lo ritroverá allo United da agosto) e Robben sono il motore di quest’Olanda ma non i perni fondamentali. Tutti sono essenziali. A loro due è affidato il compito di gonfiare la rete e pare che i compiti siano ben divisi e svolti volentieri da ambo due i giocatori: Arjen ha firmato 7 gol nelle ultime 7 presenze in nazionale, Robin 10 nelle ultime 9. Entrambi sono diventati i primi olandesi a segnare per tre edizioni dei Mondiali. La retroguardia è il reparto piú inesperto visti i nuovi innesti che contano 23 anni circa sulla carta d’identitá: de Vrij, Blind (figlio d’arte, suo padre sará il dopo-Hiddink in Nazionale) e Martins Indi. Ma è ovvio che Van Gaal stia preparando l’Olanda del futuro, senza perdere di vista il presente. Dopo aver impiegato un 5-3-2 contro la Spagna, Van Gaal si sente deciso a tornare ad un piú naturale 4-3-3 con de Guzmán che lascia il posto a Lens nel tridente di attacco; Sneijder, De Jong e Blind (anche se oggi ha saltato l’allenamento ma dovrebbe esserci nell’XI titolare) a centrocampo; Janmaat governa la fascia destra, de Vrij e Vlaar centrali e Martins Indi che torna nel suo ruolo naturale di terzino sinistro.

15.47 - Davanti ai microfoni, Wesley Sneijder ha detto di non fidarsi dell'Australia: “La vittoria con la Spagna è stata splendida ma sappiamo che alla fine abbiamo solo tre punti in classifica. I veterani del gruppo hanno ripetuto questa cosa più volte ai più giovani, ci sono alcuni che sono al primo Mondiale. Potrebbe essere più dura con loro che con la Spagna, li abbiamo affrontati tre volte e non li abbiamo mai battuti, non sarà semplice. Tutti si aspettano una vittoria scontata ma noi non la pensiamo così, mi aspetto una gara difensiva da parte loro. Abbiamo ancora un po’ di sana ansia, non vediamo l’ora che inizi“

15.33 - Non ci sono precedenti ufficiali fra le due squadre se non tre amichevoli: una del 2009 a Sydney (0-0) e successivamente a Rotterdam (1-1) e poi una a favore dell’Olanda (1-0 per i Tulipani).

Cielo sereno a Porto Alegre. Non si prevedono precipitazioni. La zona é una delle piú fresche, le temperature non supereranno i 15/16 gradi.