Queiroz pronto a lasciare l'Iran

L'allenatore portoghese pronto a dimettersi dopo il Mondiale.

Una sola partita alle spalle, conclusa con uno 0-0 poco spettacolare contro la Nigeria. Una qualificazione ancora possibile, seppur problematica. L'Iran attende, nella seconda sfida del girone, l'Argentina di Leo Messi, prima della decisiva partita con la Bosnia in programma mercoledì 25 giugno. 

A tenere banco in queste ore è però la questione allenatore. Carlos Queiroz ha annunciato l'addio al termine della campagna brasiliana "Mi hanno proposto di continuare fino alla Coppa d'Africa 2015, ma non vedo nelle istituzioni il supporto necessario per continuare. Forse non interessa migliorare il calcio in Iran. D'altronde non è facile organizare amichevoli contro di noi. Se non mi fossi mosso personalmente non ne avremmo potute giocare molte".

Un rapporto quello tra Queiroz e l'Iran che ha portato a una qualificazione mondiale con i fiocchi, con la rappresentativa iraniana capace di dominare la fase asiatica, superando per ben due volte la Sud Corea. Probabile che il tecnico portoghese volga ora lo sguardo all'Africa, dopo aver attraversato le panchine di Sud Africa, Portogallo e Iran. Anche questa è impresa da pochi.