Live Olanda - Costa Rica, Mondiali 2014 in diretta

Live Olanda - Costa Rica, Mondiali 2014 in diretta
Olanda
4 3
Costa Rica
Olanda: (3-4-3) : Cillessen (120° Krul); De Vrij, Vlaar, Martins Indi (106° Huntelaar); Blind, Wijnaldum, Sneijder, Kuyt; Robben, van Persie, Depay (75° Lens). Allenatore: van Gaal
Costa Rica: (5-4-1) : Keylor Navas; Gamboa (77° Myrie), Acosta, Giancarlo Gonzalez, Umaña, Junior Diaz; Bryan Ruiz, Tejeda (96° Cubero), Borges, Bolaños; Campbell (65° Ureña). Allenatore: Pinto
SCORE: Rigori: Borges (CRC) 1-0, van Persie (O) 1-1, Ruiz (CRC) sbaglia, Robben (O) 2-1, Gonzalez (CRC) 2-2, Sneijder (O) 3-2, Bolaños (CRC) 3-3, Kuyt (O) 4-3, Umaña (CRC) sbaglia. Olanda in semifinale
ARBITRO: Ravshan Irmatov (Uzbekistan) ammonisce al min.37 Junior Diaz (CRC), al min.51 Umaña (CRC), al min.63 Martins Indi (O), al min.81 Gonzalez (CRC), al min.106 Acosta (CRC), al min.110 Huntelaar (O)
NOTE: Si gioca all'Arena Fonte Nova di Salvador de Bahia, Brasile. Sono i quarti di finale del Mondiale 2014. Chi vince incontrerà l'Argentina

Grazie per aver seguito con noi questa partita che ci ha regalato tante emozioni. Buonanotte!

La favola della Costa Rica finisce qui ma la squadra di Pinto esce a testa alta: costringere l'Olanda ai rigori è già una piccola vittoria. Gli oranje hanno però meritato la semifinale perché sono cresciuti nei tempi supplementari ed hanno creato di più (traversa e palo di Sneijder che stasera meritava almeno un gol più un'occasione clamorosa di van Persie). Il merito è anche di van Gaal che ha saputo pazientare e gestire bene i cambi (Krul per Cillessen a trenta scondi dalla fine). L'Olanda sfiderà l'Argentina.

Umaña contro Krul... KRUL PARA KRUL PARA!!!!! OLANDA IN SEMIFINALEEEEEEE!!!

Kuyt per il quarto gol dell'Olanda... VA KUYTTTT RETEEEE 4-3. L'aveva sfiorata Navas

Bolaños dagli 11 metri. GGGGGOL! ANGOLATO. 3-3

SNEIJDER contro Keylor anavas. Incrocia alla perfezione Wesley. 3-2

Gonzalez ora sul dischetto. GOL ANCHE QUESTOOO! 2-2

Robben contro Navas. Alla destra del portiere, forte, GGGGGGGOL 2-1!

Ruiz contro Krul... KRUL PARAA! RASOTERRA MA UN PO' PIU' CENTRALE

RVP contro Navas. Robin van Persie dentrooooo! A fil di palo! Angolato ma non forte! 1-1

Borges contro Krul. DESTRO, DENTRO! 1-0

Comincerà la Costa Rica.

Finisce 0-0 anche dopo i tempi supplementari. Si andrà ai rigori. 

120' + 1 - Fuori Cillessen e dentro Krul. Grande gestione dei cambi di van Gaal.

120' - Un minuto di recupero.

118' - TRAVERSA SNEIJDERRRR! WESLEY AGGANCIA UN PASSAGGIO FUORI DALL'AREA E LASCIA PARTIRE IL TIRO. LA PALLA SI SCHIANTA SULLA TRAVERSA, ROBBEN NE APPROFITTA MA COLPISCE HUNTELAAR! SI SUSSEGUONO EMOZIONI FORTI ORA!!

116' - E se questo è il Mondiale dei portieri, aggiungete anche il nome di Cillessen! CHIUSURA ECCEZIONALE SU UREñA (che salta l'uomo e calcia in area)

113' - CHE OCCASIONE LENS: SPARA SUL PORTIERE! MA ERA IN FUORIGIOCO! E NAVAS L'AVEVA PRESA ANCORA! CHE PORTIERE

111' - Si scalda Krul (portiere del Newcatle) intanto, probabilmente per i rigori

110' - Huntelaar colpisce Navas con un braccio largo. Keylor è a tera, gioco fermo per qualche minuto

109' - Ci prova la Costa Rica, bella chiusura di De Vrij

106' - Scontro durissimo tra Acosta e Robben. Il guardalinee segnala fallo su Robben. Sarà calcio di punizione per l'Olanda

Via col secondo tempo supplementare.

van Gaal decide di mettere Huntelaar al posto di Martins Indi. Blind torna terzino sinistro.

105' + 2 - Fine secondo tempo supplementare. Ora l'Olanda sta dominando e la Costa Rica è in netta difficoltà.

104' - Crampi per Acosta. Intanto a bordo campo segnalano che ci saranno due minuti di recupero

101' - Intervento falloso volontario e stupido di Martins Indi su Ruiz. L'olandese rischia (già ammonito)

101' - Sarebbe il momento giusto per mettere Huntelaar ma van Gaal indugia...

97' - Leggerissimo contatto in area tra Vlaar e Ureña. Ureña si lascia cadere e reclama il rigore. L'arbitro dice di no

96' - Fuori Tejeda, autore del salvataggio sulla linea della palla di van Persie, e dentro Cubero

94' - Esce a vuoto Navas e si fa anche male. Ora è dolorante per terra e si tocca il ginocchio

92' - Angolo per l'Olanda. Robben dalla bandierina. Palla che finisce sulla testa di Vlaar, ancora Navas, sempre e solo Navas a dire di no

Via col primo tempo supplementare.

La favola costaricana continua. I centroamericani si aggrappano ad un super Keylor Navas che ancora una volta si rivela decisivo su van Persie per due volte. L'Olanda ha avuto due occasioni clamorose, occasioni che sono capitate sui piedi di van Persie, una volta impeciso, l'altra sfortunato. Tuttavia gli oranje non sono riusciti a scardinare la difesa avversaria. Servirà ben altro per gonfiare la rete.

90' + 4 - Finisce anche il secondo tempo: 0-0. Serviranno i supplementari per sbloccare il risultato.

90' + 4 - fuorigioco di Robben ma sbaglia questa volta il guardalinee: la posizione era regolare

90' + 2 - INCREDIBILE OLANDA INCREDIBILE! Palla in mezzo di Blind che taglia tutta l'area di rigore. Nessuno riesce a impattarla, van Persie prova il sinistro ma Tejeda salva sulla linea!

90' + 1 - Irmatov grazia Junior Diaz (ci stava il secondo giallo) per un fallo su Robben

90' - Quattro minuti di recupero. 

88' - VAN PERSIEEEEEEEEE occasione! Lascia partire una botta bassa e centrale che per uno come lui dovrebbe significare matematicamente gol ma Navas compie il miracolo

86' - Ci avviciniamo ai tempi supplementari.

84' - Grandissimo Navas!! Ancora un intervento decisivo su tiro angolato di van Persie! Ha cambiato marcia ora l'Olanda

82' - PALO DELL'OLANDAAAAA! CLAMOROSO PALO DELL'OLANDA! Wesley Sneijder batte la punizione e il pallone sorvola la barriera e colpisce il primo palo. Non ci sarebbe arrivato Navas

81' - Numero di Robben che viene fermato fallosamente al limite dell'area di rigore da Giancarlo Gonzalez. Giallo per il difensore costaricense

79' - Grande cross per Lens in area che solo davanti a Navas opta per la conclusione di testa ma paratona del portiere avversario! Tuttavial'arbitro fischia il fuorigioco (millimetrico)

77' - Gamboa si è seduto nell'area di rigore, non ce la fa a continuare. Esce in barella e viene sostituito, dentro Myrie

75' - Entra Lens e fuori Depay. Primo cambio olandese.

74' - Bella punizione in mezzo dell'Olanda, Vlaar manda la palla - sfortunatamente - sopra la traversa

71' - Gamboa sta bene, vuole rientrare e lo fa

70' - Gamboa fuori in barella. Dolori al ginocchio per lui. In realtà si è fatto male cadendo sulla caviglia dopo uno scontro con Blind

68' - van Persie pescato nuovamente in fuorigioco. La linea difensiva della Costa Rica è molto furba perché non segue gli attaccanti olandesi e lascia che vadino spesso in fuorigioco

65' - Primo cambio, è della Costa Rica: fuori Joel Campbell e dentro Ureña (terza volta in questo Mondiale che subentra a Campbell). Si posizionerà come prima punta. Non cambia tatticamente niente

63' - van Persie viene pescato in fuorigioco. Sta facendo fatica ora, l'Olanda

61' - Bolaños prova la punizione da fuori e chiama lo schema. Tiro invece violento, palla alta

59' - Campbell cade in area (Martins Indi si appoggia leggermente) e chiede il rigore. L'arbitro lascia - giustamente - proseguire

58' - Cross dentro di Robben er Kuyt, fermato. Palla in profondità per van persie, indovinate?...Fermato!

56' - La foto della parata di Navas sulla punizione di Sneijder:

53' - Blind prova a mandare nello spazio un suo compagno, ma è costretto a ricominciare da dietro. L'Olanda fa girare la palla orizzontalmente senza ancora trovare un varco per gli inserimenti di Robben&co

51' - Fallaccio di Junior Diaz su Robben ma l'arbitro ammonisce Umaña

48' - Depay punta Gamboa ma Acosta viene in aiuto del compagno di reparto e raddoppia il numero #22 olandese, fermandolo

46' - Si ricomincia. L'Olanda tocca il primo pallone del secondo tempo

Non una bella partita qui all'Arena Fonte Nova. Entrambe le squadre si sono studiate ed hanno fatto la loro partita, la gara è molto equilibrata. Gli oranje hanno avuto due occasioni importanti ma Keylor Navas ha sempre negato loro il gol del vantaggio (a tratti anche meritato). Un'occasione anche dalla parte della Costa Rica ma è van Persie a salvare il tiro su rovesciata dell'avversario costaricense. Ci aspettiamo un secondo tempo più attivo.

45' + 1 - Squadre negli spogliatoi. Reti inviolate nel primo tempo.

45' - Un minuto di recupero qui a Salvador. Ancora 0-0 tra Olanda e Costa Rica.

41' - Navas ancora provvidenziale, toglie una palla dai piedi di van Persie! Bravissimo il portiere del Levante

41' - Passaggio in verticale di Kuyt per van Persie, Robin di testa indietro per Robben che sta per caricare il sinistro ma Borges gli ruba il pallone

38' - SUPER KEYLOR NAVAS! Ci mette una mano sulla punizione (e che punizione!) di Sneijder. Bello lo schema tra Robben e Wesley: finta di Arjen e palla calciata dall'ex interista

36' - Sneijder lancia lungo per Robben ma c'è un contatto tra Junior Diaz e Arjen. Sarà calcio di punizione per gli arancioni. La difesa costaricana protesta

33' - Salvataggio di van Persie sulla rovesciata di un giocatore dei Ticos!!

31' - van Persie spinge Acosta a centrocampo e regala il calcio di punizione ai Ticos. Pronto Bolaños a calciare la punizione, pallone spiovente... facile per Cillessen

28' - Depay prova la conclusione bassa e potente sul primo palo!!! Parata perfetta di Navas!

27' - Borges tenta un colpo di testa ma viene leggermente trattenuto da Martins Indi. Il difensore olandese ha rischiato molto tuttavia non era giudicabile come fallo da rigore

24' - Ancora una buona palla per van Persie ma il capitano degli oranje è in fuorigioco

22' - Robben controlla fuori dall'area di rigore e decide di non passarla a van Persie. Palla sul fondo

21' - Prima occasione per l'Olanda, finalmente! Robben allarga per Kuyt che la passa a Depay, Depay ci pensa qualche secondo e poi la lascia a van persie che spara su Navas. Su ribattuta, ci prova Sneijder ma Navas è ancora lucido

20' - Poca intensità. Fino ad ora non è una bella gara.

18' - Olanda molto passiva in questi privi 15 minuti. La Costa Rica è molto compatta ed ha chiuso tutti gli spazi

17' - Bolaños cerca il lancio in profonditù ma la palla arriva a Cillessen

15' - Buona progressione centrale di Borges ma la difesa oranje non fa passare nulla

14' - Gamboa cerca un passaggio lungo, ma è troppo debole e non arriva al compagno di squadra

10' - Bella ripartenza della Costa Rica, de Vrij spazza meticolosamente la palla

8' - Il vantaggio della difesa a 5 costaricana sta nel fatto che spesso possono raddoppiare i tre attaccanti olandesi

7' - Il guizzo di Robben che si presenta in area, Giancarlo Gonzalez lo chiude. Corner per l'Olanda, proprio Robben dalla bandierina. Niente da fare per l'Olanda

5' - Depay palla al piede, trova van Persie in area ma il guardalinee alza la bandierina (forse un po' in ritardo ma giusta la chiamata)

4' - Robben viene messo giù con un tackle duro, riparte la Costa Rica

3' - Bryan Ruiz di prima per Bolaños, il costaricano viene messo giù. Punizione per la Costa Rica. L'arbitro grazia de Vrij ma lo avvisa che alla prossima è giallo sicuro. Intanto nessun pericolo creato dal calcio di punizione, sarà rimessa dal fondo per Cillessen

1' - 3-4-3 per l'Olanda con Kuyt come esterno sinistro di centrocampo. Blind, invece, va a destra (sempre a centrocampo).

22.00 - Si parte con l'ultimo quarto di finale dei Mondiali 2014. Il primo possesso è della Costa Rica.

21.59 - In realtà un precedente c'è. Risale al 2001, era il Mondiale U20 e l'Olanda perse per 3-1. Indovinate chi allenava l'Olanda? van Gaal. Indovinate chi c'era nell'Olanda? C'erano Robben e il "cacciatore" Huntelaar. 

21.56 - Quello della Costa Rica ora. A proposito, i Ticos non sono i favoriti nellla vittoria della Coppa del Mondo o semplicemente nella vittoria contro l'Olanda ma hanno conquistato tutti i brasiliani che stasera faranno il tifo per loro.

21.55 - Partiamo da quello olandese. 

21.51 - Le squadre sono in campo. Sta per cominciare all'Arena Fonte Nova. Ora è il momento degli inni

21.51 - Fantasioso questo tifoso olandese...

21.50 - I giocatori sono nel tunnel.

21.39 - Direttamente dallo stadio:

21.26 - E' stata resa nota anche la formazione della Costa Rica, tutto confermato: Keylor Navas; Gamboa, Acosta, Giancarlo Gonzalez, Umaña, Junior Diaz; Bryan Ruiz, Tejeda, Borges, Bolaños; Joel Campbell. 

21.21 - Van Persie è arrivato allo stadio:

21.17 - Tifose olandesi scherzano con un'immagine di van Persie:

21.15 - Qui, nel camerino dei Ticos, è tutto pronto...

21.10 - Scatto anche dallo spogliatoio olandese, la maglia del capitano:

21.06 - Attenzione a quei due (Robben e Campbell):

21.05 - Istantanea dallo spogliatoio costaricano:

21.00 - Abbiamo la formazioni ufficiale dell'Olanda. Inaspettatamente Memphis Depay titolare in attacco, bocciato Veraegh. Eccola ne dettaglio: Cillessen; De Vrij,  Vlaar, Martins Indi, Kuyt; Wijnaldum, Sneijder, Blind; Robben, van Persie, Depay. Aspettiamo quella dei Ticos

20:30 - E' arrivato il giorno in cui la bellissima fiaba della Costa Rica deve scontrarsi contro la cavalcata al titolo della gotica, ermetica, calcolata Olanda. Benvenuti da VAVEL Italia alla diretta live dei quarti di finale dei Mondiali 2014. Oggi, alle ore 22:00 italiane, si scontreranno l'Olanda di van Gaal e la Costa Rica di Pinto.

20:25 - Siate onesti, pochi di voi avrebbero scommesso sul passaggio della Costa Rica – squadra centroamericana mediocre - agli ottavi (in un gruppo con Uruguay, Italia e Inghilterra...), figuriamoci sull'arrivo ai quarti. Invece, los Ticos, hanno impressionato: reti bianche contro l'Inghilterra, singolare – seppur di misura - vittoria contro l'Italia (Bryan Ruiz) e clamorosa vittoria contro l'Uruguay (3-1, Campbell, Duarte, Ureña) per poi resistere in dieci per un'ora contro la Grecia (espulso Duarte), agli ottavi, e vincere ai rigori per 5-3 (1-1 nei tempi regolamentari). Hanno concluso quindi primi con 7 punti e 0 sconfitte nel gruppo D:

Oltre al talento di Bryan Ruiz e Joel Campbell (con la sua velocità, offensivamente, può mettere in difficoltà i centrali olandesi), possiamo dire sia stato tutto un caso di grinta e organizzazione della squadra di Pinto che ha concesso infatti solo due gol finora, segnandone però cinque. La Costa Rica ha già superato la sua migliore prestazione ad un Mondiale (gli ottavi nel 1990). Quando ha raggiunto i quarti, le grida di giubilo dei costarricensi in patria sono state avvertite fino in Brasile.

20.20 - Giocano con un 5-4-1 disciplinato e attento. Fisici, organizzati, a volte rudi ma efficacissimi in fase difensiva. Nel reparto arretrato giocano il difensore dell’Everton Gamboa detto “Gamb Bolt” per la sua velocità, Duarte detto “la pietra” per la sua forza, Gonzales al centro della difesa, Umana, Acosta e Diaz per gli altri due posti. Duarte salterà la gara contro l'Olanda per l’ espulsione rimediata contro la Grecia. I mastini del centrocampo sono Tejeda Yeltins detto “il russo” per il suo nome di battesimo, Borges detto Celsinho per il padre campione e calciatore. Completano il reparto i più tecnici, Bolaños detto “bola” per il suo amore per la palla e il capitano Ruiz detto “la donnola” per la sua velocità e agilità. Davanti, solo con la sua classe, velocità, tanta corsa ed esplosività, Joel Campbell tiene in piedi l’ attacco costaricano (classe 1992, cartellino di proprietà dell'Arsenal). Non ci sono super star ma solo un gruppo unito e undici giocatori con caratteristiche diverse ed ognuno con un compito ben preciso. Tanto cuore, polmoni e una organizzazione maniacale, orchestrata dall’allenatore colombiano Pinto detto “l’ esplosivo” (si guadagnò questo soprannome per essere stato espulso, per dieci giornate in Colombia, per aver spintonato il quarto uomo). Nulla è lasciato al caso, per Pinto. Un esempio? Prima della partita contro l'Italia disse che aveva studiato tutto sugli Azzurri, persino i movimenti di Candreva (che era nuovo). Scrupoloso e attento ma con tanto cuore, il c.t.: nonostante Saborio si sia infortunato, l'ha tenuto col gruppo e dopo aver conquistato i quarti, nel post-partita contro la Grecia, gli ha portato personalmente le stampelle per festeggiare con gli altri giocatori.

20.46 - Contro l'Olanda in porta ci sarà Keylor Navas nonostante non si sia allenato per un dolore alla spalla. A comporre il reparto difensivo ci saranno: Gamboa, Acosta, Gaincarlo Gonzalez, Umaña e Junior Diaz. Out Roy Miller, terzino sinistro dei New York Red Bulls, per un preoccupante infortunio. Bryan Ruiz (statistica importante per quanto lo riguarda: contro la Grecia ha trasformato l'unico tiro nello specchio dei Ticos in gol), Tejeda, Borges e Bolaños a supporto dell'unica punta Joel Campbell.

20.41 - La Costa Rica è l'unica squadra, assieme all'Argentina, finora ai quarti, a non aver ricevuto ancora un rigore a favore. Nessuno dei suoi giocatori ha ancora bucato la propria rete (citiamo ancora l'Argentina, questa volta in negativo: unica squadra di quelle ai quarti ad aver fatto un autogol). Nei 5 match giocati, ha tirato solo 32 volte e 15 di questi tiri erano indirizzati verso la porta avversaria. E' la sua nona apparizione ad una Coppa del Mondo, non ne ha mai vinta una, ed è al 15esimo posto nel Ranking FIFA. Inoltre, i Ticos sono la prima Nazionale della zona CONCACAF a raggiungere i quarti di finale, dopo gli USA nel 2002. La bilancia non pende però a favore dei costarricensi perché contro una Nazionale europea hanno vinto solo una partita su sette e ci stiamo riferendo a quella contro l'Italia nella fase a gruppi. E' una squadra parecchio fallosa: 86 tackle in 4 partite, 81 falli commessi, 6 cartellini gialli ed 1 rosso. Tuttavia, come abbiamo già detto, il suo allenatore è uno tra i più scrupolosi e la squadra in campo ne riflette il carattere: molto precisa nei passaggi, 72% dei passaggi completati ovvero 1284. La vera rivelazione è il portiere del Levante Keylor Navas, uno dei migliori del torneo, che fino ad ora ha compiuto 14 parate decisive.

Attenzione a Bryan Ruiz, in prestito al Fulham ma di proprietà del PSV Eindhoven, che potrebbe svelare ai difensori i segreti per fermare Memphis Depay (anche lui del PSV). L'attaccante della Costa Rica ha detto che i Ticos sono capaci di poter impressionare contro l'Olanda e, aggiunge, “Per noi è come una finale. Non vogliamo fermarci qui. L'Olanda è una grande squadra ma devo essere onesto e perciò dico che abbiamo delle possibilità di batterli. Ma dobbiamo stare attenti a molti dettagli, se vogliamo farlo”.

20.33 - Pinto, ha fatto il punto della situazione ed ha analizzato il gioco dell'Olanda: "Contro il Messico hanno cambiato sistema di gioco, passando dal 5-3-2 al 4-3-3. Li rispettiamo molto, hanno una grande tradizione e sono stati finalisti nell'ultima Coppa del Mondo. Sappiamo che sono pericolosi in avanti ma cercheremo di neutralizzarli. Ci auguriamo di fare una grande partita. Questa è un'occasione unica - sottolinea - e vogliamo tutti dare il meglio, dall'allenatore ai giocatori per finire con i tifosi. Siamo a conoscenza del fatto che sarà una gara bella visto che l'Olanda è una squadra molto dura. Robben è uno dei tre-quattro migliori giocatori al mondo ma vorrei che l'arbitro e la Fifa lo monitorino da vicino. E' un giocatore fantastico, ma lui stesso ha ammesso che si butta in area di rigore. Formazione? Penso che giocherà come sempre anche se non ci sarà De Jong. Hanno fatto un cambiamento importante contro il Messico ma staremo a vedere. Sono molto difficili da gestire quando attaccano, lo sappiamo. Siamo pronti"

Il proseguimento dei festeggiamenti dei Ticos dipende dall'Olanda di Louis van Gaal che ha già interrotto quelli dei cileni (Olanda – Cile 2-0, Leroy Fer e Depay). I finalisti della Coppa del Mondo 2010 hanno concluso con 9 punti tondi nel gruppo B battendo prima i campioni di tutto per 5-1, poi l'Australia (vittoria sofferta, 3-2 con gol decisivo di Memphis Depay) e come abbiamo già detto, il Cile. Agli ottavi ha incrociato il Messico di Miguel Herrera ed ha ottenuto il passaggio al turno successivo grazie all'intelligenza di Robben che si guadagna un rigore al 93° lasciando poi che se ne occupi Huntelaar dal dischetto. Risultato finale 2-1 (Sneijder e Huntelaar). A proposito di Klaas, il giocatore può rivelarsi ancora decisivo. Nella gara contro il Messico ha toccato la palla solo sette volte riuscendo a fare anche un assist (oltre al gol su rigore).

20.14 - Già nel 2-0 contro il Cile, van Gaal aveva provato la mossa Dirk Kuyt (attaccante del Fenerbahçe) spostato in difesa come terzino sinistro. Una cosa certa è che l'Olanda non sta mostrando un bel calcio (quando la rivedremo la difesa a cinque?) ma almeno è efficace. In patria i nostalgici romantici vorrebbero rivedere il 4-3-3 ma per ora al c.t. olandese non passa neanche per l'anticamera della testa. Prima di sbarcare in Brasile, van Gaal ha perso van der Vaart e Kevin Strootman, pochi giorni fa ecco anche la notizia dell'infortunio di De Jong (Mondiale finito per lui).

20.02 - L'Olanda è prima per goal segnati (12,  tanti quanti ne aveva fatti nelle precedenti nove gare disputate al Mondiale). Ha subito solo 4 gol finora. Undici di questi dodici goal sono stati i primi ad aprire una gara. Tuttavia non ha mai tenuto la porta inviolata nelle ultime 11 gare a eliminazione diretta al Mondiale – ultima nel 1994 contro l’Irlanda. Hanno sempre tirato nella porta giusta (nessun autogol) ed hanno ottenuto un rigore (alla scorsa, contro il Messico, trasformato da Huntelaar). Nei passaggi è leggermente più precisa dei suoi avversari: 75% ossia 1320 (prima di lei ci sono Germania, Francia, Argentina e Belgio). Non è una squadra molto fallosa (67 tackles e 53 subiti, 76 falli commessi, 5 cartellini gialli e 0 rossi). L'asso nella manica potrebbe essere Wesley Sneijder – giocatore con più presenze in una Coppa del Mondo (15) - sbloccatosi alla scorsa contro i messicani; l'ex interista, infatti, ha segnato cinque gol nelle ultime cinque partite dell’Olanda nella fase a eliminazione diretta di un Mondiale. L'Olanda parte favorita e come non esserlo se è imbattuta nelle ultime 11 sfide con Nazionali CONCACAF e se, per di più, è riuscita a vincere le ultime quattro partite mondiali in cui è passata in svantaggio nei tempi regolamentari?

19-57 - Oltre a De Jong, van Gaal deve fare a meno anche di Fer (infortunio al tendine posteriore del ginocchio, rimediato in allenamento). Schiererà il solito 5-3-2 a cui ci ha abituato con Cillessen in porta; Veraegh (ancora panchina per Janmaat), de Vrij, Vlaar, Martins Indi e Blind. Con l'uscita di De Jong, de Guzmán ne approfitta per prendersi la maglia da titolare a centrocampo e sistemarsi affianco a Wijnaldum e Sneijder. Davanti l'attacco è nelle mani dei due killer Robben e Van Persie. Nulla di certo però, si potrebbe vedere Blind slittare a centrocampo (in tal caso de Guzmán si accomoderebbe in panchina), e l'ormai sacrificato Kuyt nella posizione di terzino sinistro.

19.33 - In conferenza stampa Van Gaal è stato chiaro: "I media olandesi non si aspettavano di vederci a questo punto. Dovrebbero essere entusiasti per quello che stiamo realizzando, ma non è questo il problema. Il problema è il nostro obiettivo. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di vincere la Coppa del Mondo" . Continua: "Non siamo una grande squadra, ma siamo una squadra difficile da battere. La Costa Rica, per la stampa, è una squadra inferiore, ma non è il nostro pensiero. Ci sosteniamo a vicenda, ci completiamo a vicenda. Tutti e 23 i giocatori compongono il gruppo Olanda. Siamo stati in grado di ottenere risultati eccellenti che rimarranno anche in caso di sconfitta. Abbiamo 4 o 5 giocatori più esperti che si prendono cura dei più giovani e questo per un allenatore è importante. Combatteremo fino all'ultimo secondo". Tiene la bocca chiusa sull'undici di oggi: “La formazione che scenderà in campo con la Costa Rica rimarrà segreta fino a domani” . Successivamente si sbilancia sugli avversari: “Giocano molto simili al Cile e al Messico”. Qualche parola dolce per Sneijder: “È in grandissima forma, è uno dei leader della squadra e le sue qualità non mi sorprendono, come non sarei sorpreso se domani segnasse su punizione visto quanti gol fa in allenamento”.

19.16 - E' la prima sfida assoluta tra queste due Nazionali. Si gioca all'Arena Fonte Nova di Salvador de Bahia (capienza stadio: 55.000 persone). Lo stadio ha già ospitato Spagna-Olanda (1-5), Germania-Portogallo (4-0), Svizzera-Francia (2-5), Bosnia-Iran (3.1), Belgio-Stati Uniti (2-1). L'arbitro sarà l'uzbeco Ravshan Irmatov e sarà un giorno importante anche per lui perchè sarà il primo per presenze nella Coppa del Mondo, con nove direzioni totali. In questo Mondiale ha già totalizzato tre presenze, arbitrando i match Svizzera-Ecuador (2-1), Messico-Croazia (1-3) e Germania-Usa (0-1) e con i cinque gettoni di Sudafrica 2010 diventerà il primo arbitro per presenze nei Mondiali.  Nella vita fa l’istruttore in una scuola calcio, ha 38 anni ed è internazionale dal 2007.

19.05 - Chi passa affronterà l'Argentina per un posto in finale al Maracana il 13 Luglio.