Diretta Inghilterra - Slovenia, risultato della partita di qualificazione a Euro 2016 live

Inghilterra
3 1
Slovenia
Inghilterra: (4-3-1-2) : Hart; Clyne, Jagielka, Cahill, Gibbs; Lallana, Wilshere, Henderson; Sterling; Welbeck, Rooney. All. : Hogdson
Slovenia: (4-4-2) : Handanovic; Struna, Ilic, Cesar, Brecko; Kurtic, Birsa (62° Lazarevic), Kirm, Kampl; Mertelj, Novakovic. All. : Katanec
SCORE: 1-0 al min.56 autogol Henderson (I), 1-1 al min.58 Rooney (I), 2-1 al min.65 Welbeck (I), al min.71 Welbeck (I)
ARBITRO: Benquerenca ammonisce al min.51 Gibbs (I), al min.57 Cesar (S)
NOTE: A Wembley si affrontano Inghilterra e Slovenia, incontro valido per le qualificazioni a Euro 2016, Gruppo E

Grazie per aver seguito con noi il live della gara. Buona serata da VAVEL Italia!

La classifica attuale vede l'Inghilterra prima della classe con 12 punti in 4 partite (4 vittorie, 0 pareggi e 0 sconfitte), la Lituania seconda con 6 punti ma 3 gare, la Slovenia sconfitta a 6 punti e terza, l'Estonia (che oggi ha pareggiato, 0-0, contro il San Marino) quarta con 4 punti, la Svizzera (impegnata alle 20:45 con la Lituania) quinta a 3 punti e con una gara in meno ed infine il San Marino con 1 punto in 4 gare.

Totalmente un'altra Inghilterra quella del secondo tempo: molto più creativa ed aggressiva. Gli inglesi si svegliano dopo aver subito il gol che li ha portati in svantaggio al minuto 56' (pasticcio difensivo ed autorete di Henderson) e pareggiato con Wayne Rooney (rigore solare, fallo di Cesar). Da quel momento in poi, Inghilterra in crescendo ma soprattutto riflettori puntati su Welbeck che firma una doppietta - decisiva - in sei minuti e porta i suoi sul 3-1, risultato finale. La Slovenia, ferita, non riesce a reagire e soccombe ai Tre Leoni. 

93' - Sono scaduti i tre minuti di recupero: l'Inghilterra batte la Slovenia per 3-1.

90' - Tre minuti di recupero a Wembley. 

89' - Arriva anche la terza sostituzione di Hogdson: fuori Jagielka e dentro Chris Smalling. 

87' - Sponda di Brecko, la palla è per Ljubijankic ma allonta Jagielka. Si è spenta la Slovenia dopo i tre gol subiti.

86' - Oxlade-Chamberlain molto propositivo. Crossa dolcemente per Rooney ma la palla non arriva al Capitano inglese. 

84' - Fuori Sterling, che avrebbe certamente potuto fare di più, oggi si è acceso a intermittenza nonostante il grande potenziale che possiede e dentro Oxlade-Chamberlain.

83' - Tocco di qualità di Welbeck per Henderson che sbaglia completamente il cross. La palla finisce in tribuna. Chiede scusa il giocatore del Liverpool.

82' - Questa è la quarta doppietta per Welbeck. Aveva già segnato due gol contro: San Marino, Moldavia (sempre durante il Mondiale 2014 svoltosi in Brasile) e Svizzera.

79' - Cambio anche tra le fila inglesi: fuori Adam Lallana che oggi ha fatto molto bene e dentro forze fresche come quelle di James Milner. 

79' - Botta di Rotman che finisce di poco alta sopra la traversa! Lo sloveno chiede la deviazione di Henderson ma l'arbitro scuote la testa (e fa bene). 

77' - Terzo ed ultimo cambio nella Slovenia che vuole rischiare tutto: dentro un attaccante, Ljubijankic, che ha già segnato contro l'Inghilterra (in un'amichevole del 2009) per Kirm.

74' - Seconda sostituzione effettuata da Katanec. Fuori Kurtic e dentro Rotman (centrocampista, gioca in Turchia, all'Istanbul BB)

71' - ANCORA WELBECK! DOPPIETTA PER IL GIOCATORE DELL'ARSENAL! 3-1 INGHILTERRA ORA! Se il primo gol ha lasciato molto a desiderare, il secondo è certamente migliore! Serie di passaggi tra Welbeck e Sterling, il primo chiude e conclude magistralmente: destro di piatto all'angolino basso. Handanovic si arrende. 

69' - Wayne Rooney spreca una ghiotta occasione! Stacca bene sul cross ma colpisce debolmente di testa all'altezza del dischetto. Palla alta sopra la traversa.

65' - GGGGGGGGGGGGGGGGGOL DELL'INGHILTERRA! GOL DI WELBECKKKKKKKKKKKKKKKKKKK! Calcio d'angolo calciato corto dagli inglesi, Lallana raccoglie la palla, si gira e crossa su Handanovic. L'interista respinge, la palla finisce sulla testa di Brecko che invece di spazzare la regala a Welbeck. Il giocatore dell'Arsenal tira malissimo, in maniera scoordinata, ma ciò rende la conclusione imparabile e imprevedibile per Handanovic

63' - Welbeck recupera palla a centrocampo e verticalizza per Sterling. Il Red sbaglia un aggancio facile per la sua portata

62' - Prima sostituzione della gara: fuori Birsa, costretto ad uscire dopo la botta rimediata prima, e dentro il suo compagno di squadra del Chievo Lazarevic. Non cambia nulla tatticamente.

60' - Sbaglia tutto Jagielka, rimedia il suo partner di difesa Cahill che chiude all'ultimo su Kampl. Rischia l'Inghilterra! Si è accesa la partita!

57' - Prontissima la risposta dell'Inghilterra col capitano Wayne Rooney! RIGORE PER L'INGHILTERRA! Cesar atterra Rooney - che stava per calciare - in area. Ora Rooney si posiziona sul dischetto. Handanovic è un maestro nel parare i rigori... ROONEY HA LA MEGLIO! IL CAPITANO INGLESE FIRMA L'1-1 NEL GIORNO DELLE 100 PRESENZE IN NAZIONALE!

56' - AUTOGOL DI HENDERSON! SLOVENIA IN VANTAGGIO A WEMBLEY! Hart non subiva goal dal Mondiale, quando Suarez siglò una doppietta contro i Tre Leoni! Henderson anticipa Mertelj su calcio da punizione ma colpisce nella propria porta.

54' - Angolo per l'inghilterra. Lallana dalla bandierina calcia sul secondo palo. La palla arriva a Rooney che viene immediatamente raddoppiato. Nonostante ciò, riesce a crossare per Jagielka che finalizza di testa. Handanovic a presa sicura. 

53' - Birsa è ancora a terra. Problemi alla caviglia per lui dopo la spinta da dietro di Gibbs. Il fallo si è rivelato più duro di ciò che sembrava dalle immagini. Ghiaccio per il giocatore del Chievo.

51' - L'arbitro estrae il cartellino giallo: è Gibbs il primo ammonito della gara per un futile fallo su Birsa da dietro.

50' - Dal limite dell'area Welbeck e Rooney cercano lo spazio per il tiro. Una prima volta Cesar chiude la conclusione di Welbeck, poi, da terra, sempre lo stesso difensore centrale, spazza la palla destinata a Rooney.

49' - Lallana regala la palla a Kampl. Kampl che poco dopo si fa rubare la palla da Sterling. Il gioiellino dei Reds si infiamma e crossa dolcemente in area. La difesa slovena mette in calcio d'angolo. Finalmente un guizzo degno del suo talento. 

47' - Rooney schiaccia di testa! Non trova né la porta né i compagni. Espressione contrariata di Hogdson in panchina.

45' - Ricomincia la gara Inghilterra - Slovenia. Ora sono gli ospiti che calceranno il calcio d'inizio del secondo tempo

Poco da dire in questo primo tempo dell'Inghilterra: niente gol, niente spettacolo. Gli inglesi hanno molta difficoltà ad arrivare negli ultimi metri di campo avversario e non riescono a creare occasioni pericolose. Il gioco dei Tre Leoni è riassumibile in: possesso palla, possesso palla and nothing else. La Slovenia è protagonista dell'unica azione "movimentata" degna di nota dei primi quarantacinque minuti: Novakovic riesce a prendere il tempo a Clyne ed a colpire di testa durante un calcio d'angolo. Hart, reattivo, la para ma che grande errore della difesa dei padroni di casa. Si spera in un secondo tempo più entusiasmante perché quello che abbiamo visto finora è davvero poco.

45' - Benquerenca manda tutti negli spogliatoi. Finisce 0-0 il primo tempo a Wembley.

43' - Prova a spingere un po' nel finale la Slovenia. Primo tempo giocato difensivamente dalla squadra di Katanec. Gli ospiti hanno concesso solo tiri da fuori area ed hanno firmato l'unica grande e pericolosa occasione della prima frazione di gara.

40' - Ora anche Gibbs perde palla. Serie di errori da parte della squadra di Hogdson. 

38' - Spazi intasati per l'Inghilterra. I Tre Leoni si affidano ora alle progressioni di Clyne. Clyne che rischia molto e quasi si fa portare via il pallone, arriva Henderson a supporto e ricomincia il possesso palla inglese.

36' - Uno-due tra Rooney e Welbeck. Rooney serve poi l'ex compagno che scarica una botta dal limite dell'area. Fuori di poco!

32' - Pericoloso retropassaggio di Kurtic. La palla quasi finisce nella propria porta. Handanovic è costretto a mettere fuori e regalare l'angolo agli avversari. Kurtic si scusa col compagno di squadra.

30' - Bello spunto di Sterling che fa tutto da solo, arriva in area e crossa per la testa di Welbeck. Welbeck non riesce a trovare lo specchio della porta. Era libero anche Lallana affianco a lui.

27' - Si muovono tantissimo Lallana e Sterling soprattutto per cercare spazi dietro gli attaccanti. Tuttavia gara parecchio deludente dell'Inghilterra. Possesso palla anonimo che non produce nessuna azione da gol. 

26' - Angolo per la Slovenia. Novakovic anticipa Clyne in area ed impegna Hart. Ora sta rischiando l'Inghilterra. Probabilmente l'occasione più pericolosa della gara fino ad ora.

22' - La partita non è per niente entusiasmante ma a questo i tifosi dei Tre Leoni sono abituati. Intanto ci sono più di 55.000 fans a Wembley.

20' - Punizione a favore della Slovenia. Kurtic sul pallone. Cerca Cesar ma non riesce a trovarlo perché il giocatore della Viola calcia davvero male. Rimessa dal fondo, palla affidata a Joe Hart. 

17' - Clyne prende ancora coraggio e fa sua la fascia destra, un paio di metri palla al piede prima di passarla a Rooney. Rooney ancora una volta sceglie l'opzione Sterling il quale tira flebilmente verso Handanovic. Tutto facile per l'interista. (Da sotto non si può non udire una voce che grida 'Go on son, go on!' (Hogdson?).)

15' - E' ancora il turno dell'Inghilterra di attaccare. Questa volta è il terzino sinistro, Gibbs, ad innescare un'azione da gol: cross per Rooney che non controlla bene la palla ma che riesce a girarsi ed a vedere Sterling affianco a lui. Sterling prova la conclusione del limite dell'area. Tiro sventato.

13' - Cavalcata di Clyne. Per la prima volta il debuttante si fa vedere in attacco e cerca di agganciare Welbeck con un passaggio. Ilic capisce tutto e anticipa l'attaccante inglese. Possesso di palla sterile dell'Inghilterra adesso. 

10' - Henderson anticipa Kampl e vede subito libero Welbeck. Il Gunner allarga per Rooney che libera il destro ma il tiro finisce alla destra di Handanovic. Troppo angolato.

7' - Intanto sulla rete gira un aneddoto abbastanza carino. Si dice che Hogdson abbia chiesto a Wilshere di vedere le partite di Kroos e Xabi Alonso perché vorrebbe che il giocatore del Merseyside sapesse impostare la manovra come il madridista e l'ex Real Madrid.

4' - Prima azione offensiva della Slovenia! Birsa ruba la palla a Clyne, lo sloveno cerca Kirm ma i due non si intendono, la sfera scivola verso Hart. Brutto errore difensivo dell'Inghilterra.

2' - Si accende subito Sterling! Dopo l'uno-due con Welbeck, il giocatore del Liverpool tenta il tiro che però viene deviato. La palla finisce tra le braccia di Handanovic.

1' - Il campo lascia molto a desiderare (anche perchè nei giorni scorsi vi è stata giocata una partita di NFL quindi molte zolle sono rialzate). I giocatori inglesi fanno girare il pallone con continui passaggi ma con qualche difficoltà.

18.00 - Il direttore di gara fischia tre volte. Comincia Inghilterra - Slovenia. Saranno gli inglesi a gestire il primo pallone della gara.

17.50 - Ecco che Sir Bobby consegna il riconoscimento al Capitano dell'Inghilterra che si fa fotografare con il suo bimbo. Subito dopo ci saranno gli inni delle Nazionali. Si partirà da quello sloveno. 

17.45 - Le squadre sono in campo. Wayne Rooney è accompagnato dai suoi due bambini. Presto riceverà il capellino d'oro da Sir Bobby Charlton per le sue 100 presenze con la maglia dei Tre Leoni.

17.10 - Ecco invece quella della Slovenia: Handanovic dell'Inter tra i pali; confermati Struna, Ilic, Cesar e Brecko in difesa; a comporre il centrocampo troviamo sugli esterni Kurtic e Kampl, al centro Birsa della Fiorentina e Kirm (e non Stevanovic e Pecnik); i due attaccanti portano il nome di Mertelj e Novakovic. Di seguito l'XI completo: Handanovic; Struna, Ilic, Cesar, Brecko; Kurtic, Birsa, Kirm, Kampl; Mertelj, Novakovic

17.00 - Sono state rese note le formazioni ufficiali. Partiamo dai Tre Leoni. In difesa confermato Clyne (il giocatore del Southampton è al debutto con la maglia inglese della Nazionale), fuori Baines (infortunato) per Gibbs; a centrocampo spicca il nome di Lallana, giocatore del Liverpool, che prende il posto di Oxlade-Chamberlain; tutto confermato in attacco con Sterling dietro il Capitano Rooney (alla partita numero 100 con la Nazionale) e Welbeck. Qui l'XI nel dettaglio: Hart; Clyne, Jagielka, Cahill, Gibbs; Lallana, Wilshere, Henderson; Sterling; Welbeck, Rooney

(presentazione a cura di Vincenzo Esposito)

Buon pomeriggio e benvenuti alla diretta scritta live e di Inghilterra - Slovenia (18.00), incontro valido per le qualificazioni ad Euro 2016. L’Inghilterra comanda il Girone E delle qualificazioni ad Euro 2016 con 9 punti, proprio davanti alla Slovenia, seconda con 6 punti. Sarà quindi una partita aperta ad ogni tipo di risultato, nonostante i Tre Leoni partano con il favore dei pronostici. Tre vittorie su tre per i ragazzi di Roy Hodgson, che vogliono continuare il loro filotto di partite vinte consecutivamente, mentre gli sloveni sono reduci da due vittorie consecutive, dopo l’esordio negativo in terra estone.

Impeccabile il cammino dei Tre Leoni, che nonostante le difficoltà nell’esprimere un buon gioco, sono riusciti ad ottenere 3 vittorie in altrettante partite, dimostrando un’ottima solidità difensiva, cosa che da tanto non riusciva alla squadra capitanata da Wayne Rooney. Se non fosse stato per il passo falso di Tallin, la Slovenia sarebbe prima a pari merito con gli inglesi, a testimonianza di quanto stia facendo bene la squadra di Katanec, che ha sorpreso tutti andando a vincere in Lituania, e battendo la più quotata Svizzera, che stenta a riprendersi dopo l’ottimo Mondiale.

Queste le ultime tre partite di Inghilterra e Slovenia: 

Inghilterra: Svizzera 0-2 Inghilterra, Inghilterra 5-0 San Marino,

Estonia 0-1 Inghilterra

Slovenia: Estonia 1-0 Slovenia, Slovenia 1-0 Svizzera, Lituania 0-2 Slovenia.

Oltre alla sfida di Wembley, questa sera di giocherà anche Svizzera – Lituania, partita che sancirà probabilmente il destino della nazionale elvetica, ferma a 3 punti. Con una sconfitta la squadra allenata da Petkovic sarebbe con un piede e mezzo fuori dai prossimi Europei, mentre la Lituania, forte dei 6 punti in classifica, potrebbe accontentarsi anche di un punto in terra svizzera.

Inghilterra - Nomi nuovi nelle convocazioni di Roy Hodgson. A spiccare su tutti è sicuramente la precoce chiamata nella nazionale senior di Saido Berahino. Autentico crack di questo inizio di stagione della Premier League, l’attaccante 21enne del WBA sta impressionando tutti a suon di reti, ben 8 in questo inizio di stagione tra campionato e coppe. Hodgson, approfittando dell’impegno in amichevole della nazionale minore, ha convocato il ragazzo per vederlo all’opera, e non è escluso un suo impiego nell’amichevole del 18 novembre contro la Scozia. Queste le parole del Ct sulla convocazione di Berahino: "Le ragioni della sua convocazione sono ovvie, visto che ha fatto così bene sia col West Brom che con l'Under 21, è in ottima forma ed era già nella nostra lista di possibili convocati - le parole del c.t. -. Non l'avevamo scelto prima per l'importanza delle due partite dell'Under 21 contro la Croazia. Stavolta giocano un'amichevole, non c'era alcuna ragione per non convocarlo per la Nazionale maggiore".

Volti nuovi anche a centrocampo nella lista dei convocati dell’Inghilterra. Si rivedono Walcott e Barkley (Hodgson azzarda e paragona il centrocampista dell'Everton per impatto che può avere sull'Inghilterra e per stile di gioco a Paul Gascoinge), reduci da gravi infortuni che ne hanno compromesso anche la loro convocazione al Mondiale. Ritorna anche Downing, di cui non si può ignorare la splendida forma che ha contribuito al rilancio del West Ham così come Carrick, un veterano che può sempre tornare utile a centrocampo ma che ha vissuto gli ultimi 13 mesi (manca dall'Ottobre 2013) fra anonimato, mediocrità ed infortuni ad Old Trafford.

Star della serata sarà sicuramente il capitano della nazionale inglese Wayne Rooney. L’attaccante e bandiera del Manchester United, toccherà quota 100 partite con la maglia dell'Inghilterra, un traguardo che rende orgoglioso e felice il capitano dei Tre Leoni. Contro la Slovenia per Rooney, che ha già segnato due reti nelle qualificazioni per Euro 2016, sarà una notte speciale, diventando il nono giocatore nella storia del calcio inglese a raggiungere il traguardo delle 100 maglie con la nazionale. Un traguardo che verrà festeggiato con la consegna del tradizionale cappello color oro prima del calcio d'inizio. Il record di Peter Shelton (125 presenze) è ancora lontano, decisamente meno quello di Sir Bobby Charlton, il miglior cannoniere di sempre con 49 reti realizzate con la maglia dei Tre Leoni. Nella speciale classifica dei marcatori di tutti i tempi, Rooney è quarto (43), a sei gol dal vertice, dietro anche a Gary Lineker (48) e Jimmy Greaves (44). Queste le parole di Wayne in merito al traguardo che raggiungerà questa sera: "Potrei anche avere giocato 200 partite e segnato 100 gol per la mia nazionale, ma alla fine quello che conta è vincere trofei. Giochiamo a calcio per quello, l'obiettivo è quello di vincere, il traguardo di ogni calciatori. Ovviamente non sarò mai una grande leggenda come Sir Bobby, perché lui ha vinto la Coppa del Mondo. Per essere al suo livello dovrei anche io vincere un mondiale".

Il caso Ilicic - In Slovenia non si parla di altro da giorni, a fare scalpore è stato il rifiuto di Josip Ilicic alla convocazione in nazionale. Il centrocampista offensivo della Fiorentina è probabilmente il miglior talento della nazionale slovena, che, quando in giornata, è in grado di fare la differenza anche contro campioni esperti come quelli della nazionale inglese. Dopo la sconfitta arrivata nella prima giornata delle qualificazioni in Estonia, Katanec ha deciso di prendere misure drastiche, lasciando Ilicic fuori squadra nella successiva partita contro la Svizzera. Il tecnico ha detto che voleva stimolare il giocatore della Fiorentina, spronandolo, per poi convocarlo per la partita contro l’Inghilterra, ma invece Ilicic ha deciso di stroncare definitivamente i rapporti con il tecnico sloveno, non rispondendo neanche alla convocazione.

Mira alto Luke Shaw che, interrogato sul futuro dell'Inghilterra, ha risposto così: "Recentemente non siamo in un gran periodo ma vogliamo dimostrare alla gente che ce la possiamo fare: vogliamo diventare la miglior Nazionale del mondo. Magari ci vorrà tempo ma sono sicuro che il nostro momento arriverà". Il giovane terzino del Manchester United è tornato in Nazionale maggiore dopo il breve pit-stop con l'Under 21 di Southgate, dove ha aiutato i giovanotti a conquistarsi l'Europeo. Inoltre, col ritorno della difesa a 4 al Manchester United, ha trovato spazio anche nel suo club: "E' una cosa enorme giocare per il tuo paese. E' diverso rispetto a giocare partite di campionato, le partite della Nazionali significano tanto per tutti in Inghilterra. I giocatori lo adorano. Io? Mi sento forte ed in forma".

Shaw si sposta repentinamente sulla sfida che vedrà frapposte Inghilterra e Scozia: "Penso che sarà una partita intensa e bellissima. Sono sicuro che sarà una partita che tutti guarderanno. E' qualcosa che aspettiamo. Non la prenderemo come un'amichevole: vogliamo vincere e goderci la sfida. Personalmente non sono stato coinvolto in molte partite fra squadre rivali ma abbiamo visto in passato quanto importanti siano per i giocatori e per i tifosi: tutti vogliono vincere. Ho giocato recentemente grandi gare con Chelsea e City e si poteva notare quanto significassero queste partite per tutti quanti. Sarà qualcosa di incredibile in cui essere coinvolto."

Probabili Formazioni - Ancora alle prese con svariati infortunati (Sturridge su tutti), Hodgson dovrebbe affidarsi al rodato 4-4-2 a diamante. In difesa ballottaggio per un posto nello spot di terzino destro tra Clyne e Chambers, per il resto confermati Jagielka, Cahill e Baines davanti ad Hart. Wilshere ricoprirà il ruolo di vertice basso del rombo disegnato da Hodgson, con Milner e Henderson ai suoi fianchi, e uno tra Sterling e Oxlaide-Chamberlain (che potrebbe essere scelto anche come interno di centrocampo al posto di Milner) a ridosso della coppia d’attacco, Rooney-Welbeck.

Katanec, alla prese con la patata bollente Ilicic, che ha rifiutato la convocazione, si affida ad un 4-4-2 abbastanza difensivo. L’obiettivo degli sloveni è quello di non concedere nulla, cercando di portare a casa almeno un punticino. Tra i pali ci sarà Handanovic, la difesa a 4 sarà composta da  Brecko, il clivense Cesar, Ilic e Struna. In mediana ci saranno Kampi, il fiorentino Kurtic, Stevanovic e Peçnik. In avanti Novakovic è sicuro di un posto, mentre Matavz è in ballottaggio con Kirm, qualora il tecnico sloveno volesse schierarsi con un ancora più prudente 4-5-1.

Ultime partite - Negli impegni precedenti Roy Hodgson si è sempre affidato al 4-4-2 cosiddetto a diamante, con Jack Wilshere vertice basso, affidando le chiavi dell’attacco al capitano Rooney e a Danny Welbeck. L’ultima partita contro l’Estonia non è stata di certo esaltante, ma ciò che contava era portare a casa i 3 punti, e i Tre Leoni sono riusciti nel loro intento. La difesa si è comportata davvero bene nelle ultime partite, sorprendendo anche i più scettici. Nel penultimo impegno l’Inghilterra aveva battuto, in una partita senza storia, il San Marino, senza però impressionare. Dopo un primo tempo giocato al di sotto delle proprie possibilità, Hodgson aveva deciso di schierare i suoi con un più offensivo 4-1-3-2, che aveva portato subito i suoi frutti e ben 4 reti. Queste le ultime due formazioni schierate da Roy Hodgson:

Katanec, dopo la sconfitta maturata in Estonia, ha deciso di passare dall’offensivo 4-3-3 al 4-4-2, con un regista basso davanti alla difesa. Un modulo che consente alla squadra di essere corta, e di creare all’avversario grossi problemi ripartendo in velocità. Uomo squadra è come sempre Novakovic, che nell’ultima partita ha portato i suoi alla vittoria con una splendida doppietta. A differenza della prima partita, non figura più tra i convocati Josip Ilicic, che ha rifiutato la chiamata del Ct, dopo l’esclusione avvenuta contro la Svizzera. Il ruolo di trequartista dovrebbe essere probabilmente affidato a Birsa. Questa l’ultima formazione schierata dal Ct Katanec.

Un po’ di numeri - L'Inghilterra ha vinto entrambe le partite precedenti giocate contro la Slovenia, vincendo 2-1 in amichevole nel 2009, e 1-0 ai Mondiali del 2006. La Slovenia ha segnato solo un gol, in amichevole nel settembre 2009. Jermain Defoe ha segnato in entrambe le partite, portando alla vittoria la sua squadra. L’Inghilterra ha mantenuto la porta inviolata nelle ultime cinque partite internazionali, a dimostrazione di quanto di buono stiano facendo i Tre Leoni; l'ultimo uomo a segnare contro la nazionale inglese è stato Luis Suarez, in occasione della Coppa del Mondo del 2014, estromettendo l’Inghilterra dalla competizione. I Tre Leoni hanno messo a segno ben 20 gol nelle ultime cinque partite ufficiali giocate al Wembley Stadium; una media di ben quattro reti a partita. La Slovenia ha perso cinque delle ultime sei partite giocate fuori casa, riuscendo a vincere solamente in Lituania, nell’ultima partita giocata lo scorso ottobre. L'Inghilterra ha vinto quattro partite consecutive dopo la delusione Mondiale (non ci riuscivano dal novembre 2008), e non perdono in casa dal novembre del 2007, quando la Croazia ebbe la meglio per 3 reti a 2.

L’arbitro dell’incontro sarà il portoghese Olegário Manuel Benquerenca. Internazionale dal 2006, dirige ad alto livello da molti anni. Apice della carriera la semifinale di Champions League 2009/2010 tra Inter e Barcellona, e i quarti di finale del Mondiale 2010 tra Uruguay e Ghana.