Diretta Italia - Albania, risultato dell'amichevole internazionale Live

Diretta Italia - Albania, risultato dell'amichevole internazionale Live
Italia
1 0
Albania
Italia: (4-4-2): Sirigu (Perin), De Silvestri, Bonucci (Acerbi), Moretti, Antonelli, Parolo, Aquilani, Bertolacci (Bonaventura), Cerci (Gabbiadini), Giovinco (Matri), Destro (Okaka)
Albania : (4-5-1):Berisha; Hysaj (Ajeti), Cana, Mavraj, Agolli; Lila, Abrashi (Shala), Kukeli (Roshi), Memushaj, Lenjani; Cikalleshi (Salihi)
SCORE: 1-0. 83°min. OKAKA.
ARBITRO: A. Harkam (AUS).
NOTE: 18 novembre 2014, ore 20.45. Stadio Comunale Luigi Ferraris, Genova. Amichevole Internazionale.

22.50 - Per questa sera è tutto. Grazie dell'attenzione e buona notte da Vincenzo Esposito e da Vavel Italia.

22.45 - Partita davvero piacevole giocata da entrambe le squadre a viso aperto. Buon test tutto sommato per il Ct Conte, che ha potuto vedere all'opera tanti giocatori nuovi. Decide una rete di Okaka. Ottima prestazione di Cerci, che nel primo tempo aveva messo in grossa crisi la difesa albanese.

22.42 - Antonio Conte è intervenuto ai microfoni della Rai subito dopo l'incontro, ecco le sue parole: "Su 6 partite ne abbiamo vinte 5 e pareggiata 1. Le critiche non costruttive lasciano il tempo che trovano, noi andiamo avanti per la nostra strada. Sono contento della partita, abbiamo preparato la gara in un giorno e mezzo contro una squadra che ha pareggiato con la Francia, e ha vinto in Portogallo e che giocava con la formazione titolare. Sono contento dei ragazzi. Resta il fatto che abbiamo vinto 5 partite su 6. Sarà difficile restare 4 mesi senza allenare i ragazzi. Ho bisogno di allenarli più spesso per riuscire a raggiungere qualche traguardo. Poi se non si ottengono i risultati che si mettano tutti una mano sulla coscienza".

22.38 - L'arbitro Harkam fischia la fine del match!! Italia - Albania finisce 1-0. Decide una rete di Okaka. 

94'- All in the Box per l'Albania!! Si salva l'Italia!

93'- Bella azione di Gabbiadini che serve Bonaventura al limite dell'area, tiro da dimenticare per il centrocampista del Milan.

Sono 4 i minuti di recupero.

90'- Azione caparbia di Parolo che conquista un corner. Tiro di Bonaventura parato facilmente da Berisha.

86'- Sembra accontentarsi adesso l'Italia che prova a far girare il pallone.

83'- OKAKAAAAAAAAAAAAA!! FINALMENTE SEGNA L'ITALIA!! OKAKA è BRAVISSIMO A SFRUTTARE UN CALCIO D'ANGOLO ANTICIPANDO TUTTI SUL PRIMO PALO.

82'- Ultimo cambio per Conte, entra Acerbi, fuori Bonucci! Emozionatissimo Acerbi, che dopo le vicissitudini degli utlimi anni assapora la maglia dell'Italia!

80'- Angolo conquistato dall'Albania. 

75'- Invasione di campo pacifica. Conte effettua il quarto cambio, dentro Gabbiadini fuori Cerci. Ottima prestazione per l'esterno dell'Atletico Madrid.

Sono 27000 gli spettatori paganti! Un fiume rosso sugli spalti, sono almeno 20000 i tifosi Albanesi.

71'- Gioco fermo con Hysaj che riceve le cure mediche dopo aver rimediato una botta alla caviglia. Intanto terzo cambio per Conte, entra Perin ed esce Sirigu. Il terzino destro dell'Empoli intanto esce zoppicante.

69'- Miracolo di Berisha su Okaka. Bravissimo Okaka a girarsi in area, ma ancora più bravo Berisha a parare in tuffo e a salvare il risultato. Intanto entra Bonaventura ed esce Bertolacci.

68'- Aquilani stende Abrashi. Memushaj impegna Sirigu che devia in corner.

66'- Primo cambio anche per l'Albania. Entra Roshi ed esce Kukali. Occhio al talentuoso giocatore albanese.

65'- Doppio cambio per la nazionale italiana. Conte manda in campo Okaka e Matri per Giovinco e Destro. Debutto con la maglia azzurra per Okaka. 

62'- Altro errore in fase di disimpegno per la difesa azzurra che spiana la strada a Memushaj. L'attaccante albanese tira di potenza impegnando Sirigu che blocca in due tempi.

61'- Cosa sbaglia Destro!!!! Bellissimo contropiede di Cerci, che serve Destro tutto solo davanti a Berisha. Errore imperdonabile dell'attaccante della Roma che non centra neanche lo specchio della porta.

59'- Giovinco salta Agolli che lo stende. Lo stesso attaccante della Juve calcia la punizione sulla quale Berisha si distende in tuffo bloccando il pallone.

58'- Calcio d'angolo conquistato dall'Italia. Sugli sviluppi del corner Cana mura un tiro di Giovinco.

56'- Bella azione degli azzurri che si affacciano nell'area ospite, ma che non riescono a concludere verso la porta di Berisha.

53'- Spinge l'Albania sulla corsia destra con Hysaj, il terzino serve Lila che crossa al centro, chiude De Silvestri in corner.

51'- Sul ribaltamento di fronte rischia grosso l'Italia, con Sirigu che salva i suoi in corner su un tiro-cross di Lenjani.

50'- Ancora Cerci a creare!! Gran palla per Giovinco che salta un uomo e tira centralmente.

47'- Pressing alto degli azzurri, che cercano di costruire gioco. L'Albania si copre come nella prima frazione, lasciando pochissimi spazi.

21.49 - Harkam fischia l'inizio del secondo tempo. Primo pallone della ripresa giocato dall'Italia.

21.47 - Squadre che rientrano in campo. Non dovrebbero esserci cambi.

21.45 - Intanto si scaldano Perin, Okaka, Gabbiadini e Bonaventura.

21.43 - Il migliore in campo della prima frazione, Alessio Cerci

21.38 - Primo tempo abbastanza piacevole quello giocato tra Italia ed Albania. Ci mette un pò la nazionale di Conte per trovare la giusta quadratura tattica, complice anche la buona prestazione degli ospiti. Ottimo primo tempo di Cerci, imprendibile sulla fascia destra. Occhio a Cikalleshi che ha impegnato Sirigu e ha colpito un palo clamoroso. Ci aspettiamo qualcosina in più dagli azzurri, soprattutto da Mattia Destro.

Una foto della nazionale italiana scesa in campo questa sera

21.33 - L'arbitro Harkam mette fine alla prima frazione.
Italia - Albania 0-0.

46'- Gioca molto bene adesso l'Italia!! Cerci rientra sul sinistro ed impegna Berisha, che devia il pallone in corner. 

44'- Antonelli prova il destro dal limite, palla di poco a lato.

40'- Cikalleshi semina il panico nella difesa azzurra ed impegna Sirigu con un tiro dal limite!

38'- Si infiamma il match!! Bertolacci impegna Berisha dal limite!! Che parata dell'estremo difensore dell'Albania e della Lazio.

37'- Che rischio per gli azzurri!!! Bellissima giocata di Cikalleshi che scappa via in contropiede e butta giù la porta colpendo il palo!! 

35'- Angolo guadagnato dall'Italia. Fallo in attacco sugli sviluppi del corner.

33'- Bella azione personale di Destro, che salta un uomo in dribbling e tira di esterno destro, palla di un filo a lato.

30'- Ottimo schema dell'Italia, ma Giovinco cicca il pallone sprecando tutto.

29'- Entrata in gioco pericoloso di Memushaj su Cerci, calcio piazzato da buona posizione per gli azzurri.

25'- Bella giocata di Giovinco su Cana che lo stende, l'arbitro applica il vantaggio con Parolo che calcia dal limite: bravo Berisha a distendersi in tuffo.

21'- Ancora Cerci che va via sul fondo, ma crossa di sinistro sbagliando malamente.

20'- Sempre pericoloso Cerci sulla destra, mette al centro per Giovinco che per pochissimo non anticipa Berisha.

19'- Cerci sembra accusare un lieve problema muscolare, vedremo se riuscirà a restare in campo.

17'- Fallo di Abrashi su Giovinco. Gli azzurri sprecano il calcio piazzato.

15'- Si gioca soprattutto a centrocampo in questo frangente. 

12'- Prima occasione della partita sui piedi di Cerci! Bella triangolazione con Bertolacci, poi Berisha è bravo a chiudere in corner.

10'- Cikalleshi riparte velocimente in contropiede, ma Antonelli chiude bene. 

8'- Rischia Parolo a centrocampo, ma Bonucci è bravo a metterci una pezza. Si chiude benissimo la squadra ospite.

5'- Si fa vedere in avanti l'Albania con Hysaj, che sbaglia il cross. Bell'azione del terzino dell'Empoli.

3'- Molto aggressiva l'Italia in questo inizio di partita. Pressing altissimo degli azzurri.

1'- Sembra schierarsi con un 4-4-2 l'Italia, con Berolacci largo a sinistra e Cerci largo a destra. 

20.46 - Partiti!!! primo pallone giocato dall'Albania.

20.44 - Bellissima atmosfera, con quasi tutto lo stadio che canta l'inno italiano. Squadre schierate in campo. Si attende solo il fischio d'inizio.

20.40 - Squadre che fanno il loro ingresso in campo. Azzurri guidati da Bonucci, unico titolarissimo dell'era Conte a scendere in campo questa sera. Adesso spazio agli inni nazionali.

20.35 - Parole dure quelle rilasciate dal Ct Conte a RaiSport. Intervistato dall'emittente nazionale, l'allenatore della nazionale ha parlato del momento duro per le nuove leve italiane, bacchettando quei giovani talenti che non danno tutto per cercare di migliorarsi. Si riferiva forse a Balotelli????

20.30 - Tutto confermato tra le fila dell'Albania. Questo l'11 schierato dal Ct De Biasi: Berisha; Hysaj, Cana, Mavraj, Agolli; Lila, Abrashi, Kukeli, Memushaj, Leniani; Cikalleshi. Il commissario tecnico italiano schiera quindi i suoi con un 4-5-1.

20.20 - Diramate le formazioni ufficiali. Partiamo dall'Italia. Conte schiera: Sirigu, De Silvestri, Bonucci, Moretti, Antonelli, Parolo, Aquilani, Bertolacci, Cerci, Giovinco, Destro. Staremo a vedere se gli azzurri si schiereranno con un 3-5-2 o con un 4-3-3, con Cerci e Giovinco a supporto di Destro.

20.15 - Naturalmente non mancano le polemiche. Tante quelle dei cittadini verso le istituzioni, che ancora una volta non sono state in grado di adempiere ai loro doveri. Ma si polemizza anche sul fatto di voler giocare a Genova, città ancora in difficoltà dopo le forti piogge dei giorni scorsi.

20.10 - I tifosi albanesi hanno esposto anche uno striscione in favore della popolazione ligure:

20.05 - Si scalda l'atmosfera al Marassi. Grande entusiasmo soprattutto per il popolo albanese, giunto da tutta Italia per supportare i propri beniamini. Ecco una parte dello stadio occupata dai tantissimi supporter rosso-neri.

20.00 - Buonasera e benvenuti alla diretta scritta live ed di Italia – Albania (20.45), incontro amichevole in programma allo stadio Marassi di Genova per supportare la popolazione ligure messa in ginocchio dalle recenti esondazioni che hanno colpito il Nord Italia e in particolare Genova e la Liguria.

19.50 - L'Italia di Conte ospita l'Albania di De Biasi. Si gioca a Genova, non come inizialmente stabilito, per supportare un popolo vittima di eventi atmosferici, distrutto dalla natura. Un aiuto, un sostegno, una serata di festa, per dimenticare, almeno per 90 minuti, lo sfacelo dilagante in una delle terre più belle dello stivale. Italia e Albania, due realtà diverse, entrambe pronte a imparare dal recente passato. Gli scontri con la Serbia da una parte, i fumogeni croati dall'altra. Non è calcio, non è il nostro calcio. Kovac allontana possibili accostamenti con una frangia di tifo a fatica sedata sugli spalti di San Siro, nella domenica dedicata alla supersfida tra azzurri e croati, mentre De Biasi chiude l'episodio che ha visto l'Albania triste protagonista nella guerra non di campo con la Serbia.

Italia: Giovinco, Destro, Parolo, Cerci, non mancano i profili chiamati a lasciare un'impronta. Nel suo 3-5-2, Conte ha scelto ad oggi esterni di contenimento, ma la difesa a 4 resta un possibile obiettivo futuro, come un modulo più spregiudicato. Ecco che l'idea potrebbe essere quella di alternare duttilità e talento. Questa sera da una parte Antonelli e dall'altra De Silvestri, terzini con predisposizione difensiva, più avanti Cerci appunto, folletto pronto a ispirare il duo offensivo, composto da Giovinco e Destro. L'attaccante della Roma, poco impiegato nella Capitale, cerca continuità e pensa a un futuro lontano dalla maglia giallorossa per non pregiudicare l'azzurro. L'unico titolarissimo di Conte è Bonucci, assente con la Croazia. Interessante la novità Sturaro, in una mediana che cerca giovani in grado di portare aria nuova.

Albania: De Biasi - molto pacato in conferenza stampa "Dobbiamo essere umili e intelligenti" - si presenta con un coperto 4-5-1, con Cikalleshi unica punta. In porta Berisha, al centro della difesa il laziale Cana. Nel cammino verso il prossimo europeo, la squadra del Ct italiano insegue Danimarca e Portogallo. L'esordio con vittoria in casa di Cristiano Ronaldo ha galvanizzato l'ambiente. Al primo successo è poi seguito il pari casalingo con i danesi, prima dei fattacci nel match con la Serbia.

19.25 - Gli azzurri tornano in campo solo due giorni dopo la gara disputata a San Siro con la Croazia, valevole per le qualificazioni ad Euro 2016. Risposte contrastanti dal pari ottenuto con l'undici di Kovac. Tralasciando le difficoltà climatiche, con l'interruzione avvenuta nella ripresa per sedare parte del tifo croato e spegnere i continui fumogeni giunti dagli spalti, è il campo ad aver messo a dura prova gli azzurri. Conte si è ritrovato privo di qualità, stante la contemporanea assenza di Pirlo e Verratti, e si è visto costretto a schierare una squadra di lotta più che di fioretto. Il palleggio croato, fino all'uscita di Modric, è apparso rebus senza soluzione. Il gol di Candreva ha illuso, prima della papera di Buffon e di una ripresa in sofferenza. L'1-1 è, per quanto visto, risultato positivo.

19.15 - I sorrisi, per l'Italia, giungono da Pellè, bravo a combattere a sportellate i giganti croati, e El Shaarawy, attivo in fase difensiva su Srna, ma anche in zona gol. Bene Ranocchia, da rivedere la mediana, con Marchisio sottotono. Davanti, Immobile corre e suda, ma non incide. Servirebbe il miglior Balotelli, ma l'atteggiamento non è ancora quello del campione vero. Solo Mario può garantire prestanza e classe, solo Mario può scegliere se essere campione o meteora. Il pari mantiene comunque gli azzurri in vetta, a quota dieci dopo quattro giornate, a pari punti proprio con la Croazia.

19.05 - Antonelli e De Silvestri hanno “assaggiato” da vicino l'incubo ligure e per loro, quella di questa sera, non può essere una partita come le altre "Gli angeli del fango sono stati fantastici ed eccezionali, non solo il mio compagno di squadra Luca Antonini. Ma ci sono tanti modi di aiutare Genova e noi lo faremo con una partita". "Genova merita tutte queste convocazioni, penso sia un vanto per tutta la città - dice De Silvestri - Se siamo in tanti a essere vuol dire che le genovesi stanno facendo bene. Sono sicuro che alla gente, già abituata a vederci giocare al Ferraris, farà molto piacere osservarci in azione anche in azzurro, credo sia un orgoglio per noi giocatori, ma anche per i tifosi. Se avrò l'opportunità di scendere in campo, ce la metterò tutta".

19.00 - Conte nel post Italia - Croazia: "Non era una partita semplice. Dispiace per il problema di Pasqual, ma Soriano ha fatto bene. Avevamo di fronte una squadra molto collaudata, ma il pareggio non è un risultato da buttare. Nella ripresa, visti anche gli infortuni, siamo passati inevitabilmente a 4, perdendo i nostri riferimenti e le trame di gioco. Era importante in ogni caso non perdere. Sono contento della perstazione dei nuovi".

Questo l'11 schierato dal Ct Conte contro la Croazia:
 

De Biasi “Non dobbiamo cercare di strafare e non dobbiamo montarci la testa in casi di risultato insperato. Quella azzurra è la seconda squadra di tutti gli albanesi che seguono molto la Serie A. L'Italia di Conte ha fatto 10 punti in 4 partite ufficiali. É una partenza molto bella, soprattutto dopo i problemi che si sono evidenziati al Mondiale. Conte ha portato in azzurro le sue idee e la sua grinta”.

18.50 - La Classifica del Gruppo H per le Qualificazioni ad Euro2016:

Croazia 10 punti, 10 gol fatti e 1 subiti;
Italia 10 punti, 6 gol fatti 2 subito;
Norvegia 9 punti, 6 gol fatti 3 subiti;
Bulgaria 4 punti, 5 gol fatti 5 subiti;
Malta 1 punto;
Azerbaigian 0 punti.
 

18.40 - Un pò di statistiche

Questo sarà il primo incontro tra la Nazionale di calcio italiana e quella albanese. L’Albania di Gianni De Biasi è reduce da un pareggio esterno per 1-1 contro la Francia, in amichevole (gol di Mavraj). Prima del successo sull’Olanda a settembre, l’Italia aveva vinto solo una delle precedenti 15 gare amichevoli (7N, 7P).
L’ultimo ct capace di vincere le prime due amichevoli sulla panchina dell’Italia è stato Cesare Maldini – contro Irlanda del Nord e Slovacchia tra 1997 e 1998.
L’ultima partita giocata dagli Azzurri a Genova è stata una sconfitta per 1-0 contro gli USA nel febbraio 2012, in quell’amichevole andò in gol Clint Dempsey. L’ultima presenza di Alessandro Matri in Nazionale risale proprio a quell’Italia-USA del 2012 a Genova. 
Nelle 26 partite giocate a Genova l’Italia ha vinto in 15 occasioni, pareggiando otto volte.
Tra i 22 convocati di Conte per questa partita, sono otto i giocatori che non hanno ancora esordito in maglia azzurra: Perin, Acerbi, Moretti, Rossettini, Rugani, Bertolacci, Sturaro, Okaka.