Europei Under 21. Buona Serbia, si ferma la Germania, finisce 1-1

Finisce in parità il secondo match del girone A. Un punto guadagnato per i tedeschi, due persi per la Serbia data la superiorità numerica della squadra balcanica per gli ultimi 20 minuti di partita.

Europei Under 21. Buona Serbia, si ferma la Germania, finisce 1-1
Germania
1 1
Serbia
Germania: Ter Stegen; Korb, Ginter, Knoche, Gunter; Can, Leitner (Kimmich, min. 46); Volland, Meyer (Bittencourt, min. 76), Younes; Hofmann (Schulz, min. 71).
Serbia: Dmitrovic; Stojkovic, Spajic, Pantic, Petrovic; Brasanac, Causic; Jojic (Milunovic, min.89), Djuricic, Srnic (Cavric, min. 76); Pesic (Trujic, min. 92).
SCORE: 0-1, min. 8, Djuricic. 1-1, min. 17, Can.
ARBITRO: Javier Estrada Fernandez (ESP). Admonished Leitner (min. 43), Gunter (min. 48), Causic (min. 51), Brasanac (min. 54), Pantic (min. 75) Expelled Gunter (min. 68)

Nonostante partisse con i favori del pronostico la Germania ha incontrato più difficoltà del previsto nel primo match degli Europei Under 21. La Serbia, protagonista ai play-off per aver eliminato la Spagna, si ripete anche nella competizione continentale fornendo una prestazione assolutamente convincente contro una più quotata avversaria. Un match che tutto sommato è stato piuttosto equilibrato con i primi 45 minuti disputati ad alte velocità e che per questo hanno visto continui capovolgimenti di fronte e 2 gol. Nella seconda frazione di gioco, come logico che sia, i ritmi si sono abbassati, ma a 20 minuti dalla fine la squadra tedesca è rimasta in inferiorità numerica ma non ha mai rischiato di perdere la sfida. Ed è proprio questo il grande peccato dei serbi che forse hanno avuto troppo timore della forza offensiva degli avversari. Nulla comunque è precluso per entrambe le squadre che potranno rifarsi nella seconda giornata del girone che andrà in programma Sabato. Detto ciò andiamo a vedere le emozioni che ci ha regalato il match.

Parte forte la Serbia che all'va in vantaggio grazie ad una stupenda azione personale di Djuricic, il quale davanti a Ter Stegen non sbaglia. La reazione della Germania non si fa attendere e al 17' arriva il pareggio con Can che conclude perfettamente dal limite dell'area. La partita, dopo le fiammate iniziali, si assesta sui binari dell'equilibrio che potrebbe essere rotto da Jojic ma il suo destro esce di poco sul fondo. Al 41' Leitner prova la conclusione dai 16 metri ma il suo tiro termina tra le braccia di Dmitrovic. Risposta balcanica con Causic che calcia dai 40 metri ma il suo destro finisce sulla traversa. Il primo tempo termina 1-1. Risultato più che giusto anche se ai punti meriterebbe qualcosa in più la Serbia.

La ripresa si presenta su ritmi più blandi, infatti per vedere la prima occasione da rete dobbiamo attendere il 55' con Jojic che calcia centrale. Ripartenza tedesca che porta al colpo di testa di Hofmann ma la sua conclusione finisce a lato. Al 66' Volland prova il sinistro a giro dal vertice alto dell'area di rigore serba ma la mira è sbagliata. 2 minuti dopo può cambiare la partita a causa della simulazione di Gunter, che già ammonito, viene espulso dall'arbitro lasciando così la Germania in 10. All'85' grande occasione per i tedeschi con Bittencourt che fugge sulla sinistra, giunto in area serve all'indietro Volland che si fa ribattere la conclusione. Finisce con un pareggio che non accontenta nessuna delle due. I tedeschi speravano di ottenere i tre punti per guadagnare già una buona posizione nel girone, mentre per i serbi è una vittoria mancata data la superiorità numerica non sfruttata negli ultimi 20 minuti di partita. I prossimi impegni delle due squadre prevedono: la padrona di casa Repubblica Ceca per i balcanici, Sabato alle 18:00; la Danimarca per la Germania, sempre Sabato ma alle ore 20:45.