Europei Under 21: Danimarca - Serbia 2-0

I danesi si qualificano alle semifinali dell'Europeo, mentre i serbi vengono eliminati dopo aver conquistato un solo punto in tre partite.

Europei Under 21: Danimarca - Serbia 2-0
Danimarca
2 0
Serbia
Danimarca: Busk; Scholz, Christensen, Vestergaard, Durmisi; Jonsson, Thomsen, Hojbjerg (Norgaard, min.89); Poulsen, Fischer (Christensen, min.66), Falk Jensen (Bech, min.85).
Serbia: Dmitrovic; Petkovic, Spajic, Cirkovic (Pantic, min.81), Petrovic; Kovacevic, Causic; Cavric (Milunovic, min.59), Djuricic, Jojic (Trujic, min.66); Pesic.
SCORE: 1-0, min. 21, Falk Jensen. 2-0, min. 47, Fischer.
ARBITRO: Anasthasios Sidiropoulos (GRE). Admonished Cirkovic (min. 41), Christensen (min. 54), Petrovic (min. 62), Petkovic (min. 63)

La Danimarca con una prestazione perfetta batte la Serbia e si qualifica come prima del girone alle semifinali. Solida e a tratti spettacolare la formazione danese, che con gioco ed intensità riesce a non dare punti di riferimento ai serbi. Il match si è giocato su alti ritmi con occasioni da una parte e dall'altra ma ad essere stata più concreta è stata proprio la Danimarca. La principale colpa da imputare alla Serbia è proprio quella di esser stata troppo passiva, oltre che sprecona nelle poche chances avute. Il risultato finale rispecchia non solo l'andamento della partita ma anche del girone, ed ora per i danesi c'è l'occasione di continuare a percorrere il sogno. Ma ora andiamo a vedere le azioni salienti della partita.

PRIMO TEMPO - Ci prova subito la Serbia con Cavric che calcia dal limite dell'area ma Busk risponde presente. Al 14' la Danimarca spreca una grossa occasione con Vestergaard: il centrale danese stacca tutto solo all'altezza del dischetto ma spara alto. Al 21' si sblocca il match: Durmisi scende sulla sinistra e crossa in mezzo; sul pallone s'avventa Falk Jensen che aggancia e mette dentro rasoterra. La reazione dei serbi non si fa attendere e al 30' l'estremo difensore danese si deve superare sulla conclusione dai 16 metri di Jojic. Passano appena 60 secondi e Djuricic ha la palla del pareggio ma il suo tiro sfiora il palo alla destra di Busk. Al 42' occasionissima per la Danimarca con la punizione di Durmisi che finisce sul palo. Nei minuti di recupero la squadra danese va ancora una volta vicino al raddoppio con Falk Jensen che calcia dai 20 metri, sfiorando il legno destro della porta serba. Il primo tempo finisce col vantaggio danese maturato al 20simo con la precisa conclusione di Falk. Frazione equilibrata nel gioco e nelle occasioni, ma i danesi si sono dimostrati più cinici.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre all'insegna della Danimarca che cerca il raddoppio. Ci prova Thomsen con una conclusione da buona posizione ma sbaglia completamente la mira. Non c'è neanche il tempo di disperarsi che arriva il 2-0 con Fischer che di testa mette nell'angolino basso su punizione di Hojbjerg. Al 54' la Serbia ha l'occasione per riaprire la sfida ma Petkovic conclude a lato da dentro l'area di rigore. 3 minuti più tardi Fischer approfitta di una palla vagante in area per tirare in porta ma Dmitrovic riesce a respingere in angolo. Al 58' Jojic si crea lo spazio per calciare dal limite ma Busk non si fa trovare impreparato. Ancora l'ala serba riceve il pallone ai 16 metri ma stavolta il suo destro finisce di poco oltre la traversa. Al 75' Thomsen ha l'occasione per il 3-0 ma calcia addosso al portiere serbo. All'83' Hojbjerg colpisce di testa dal dischetto dell'area di rigore ma la mira è alta. Finisce 2-0 per i danesi che così si qualificano alle semifinali grazie al primo posto conquistato, per via del pareggio tra Repubblica Ceca Germania. I serbi invece tornano a casa con un solo punto conquistato in 3 partite.