Qualificazioni Euro 2016: stasera in campo Spagna e Inghilterra

Altre big stasera lotteranno per ottenere il pass di qualificazione ad Euro 2016. La truppa di Del Bosque punterà a battere la Slovacchia per prendersi la leadership del suo girone, gli inglesi di Hodgson cercheranno di vincere la settima partita su altrettante giocate.

Qualificazioni Euro 2016: stasera in campo Spagna e Inghilterra
Le Qualificazioni ad Euro 2016 entrano nel vivo

Continuano inesorabilmente le sfide di qualificazione agli Europei 2016. In campo queste sera alcune squadre dei gruppi C (quello con la Spagna), E e G. Per quanto possa mancare meno di un anno alla rassegna iridata molti giochi sono ancora apertissimi, con molte squadre che vogliono fare i conti con la storia, cercando in tutti i modi di qualificarsi sfruttando il nuovo format della competizione continentale voluto fortemente da Michel Platini: ovvero 24 squadre suddivise in sei gironi. Dunque a prendere l'aereo diretto per la Francia saranno le prime e le seconde di ogni gruppo più la migliore terza, le restanti terze classificate dovranno sfidarsi nei play-off in programma a novembre. Non sono mancate affatto le sorprese in quelle che, possono considerarsi le qualificazioni più clamorose ed avvincenti di sempre: basti pensare dell'Islanda che guida il proprio gruppo a più due dalla Repubblica Ceca relegando la più quotata (ma deludente) Olanda. Oppure la Slovacchia, prima a più tre dai campioni d'Europa in carica spagnoli.

Il rigore dell'islandese Sigurdsson

Ed e proprio sul gruppo che prevede le ultime squadre sopra citate che si concentra la nostra attenzione. Alle 18 apre le danze la nazionale di Macedonia, che ospita Lussemburgo. Due nazionali relegate rispettivamente al penultimo ed ultimo posto del gruppo. Una partita senza grandissime pretese, con Lussemburgo che potrebbe migliorare il suo score dopo essere riuscita ad ottenere uno storico pareggio per 1-1 contro la Bielorussia. Sempre alle 18 all'Arena Lviv di Leopoli andrà di scena la sfida tra Ucraina e Bielorussia. I padroni di casa sono saldamente ancorati al terzo posto con 12 punti (il che le garantirebbe i play-off), seguono proprio i bielorussi a soli 4 lunghezze, dunque per la nazionale Mychajlo Fomenko l'unico compito è quello di amministrare al meglio la terza piazza. Alle 20:45 va in scena ad Oviedo la rivincita tra Spagna e Slovacchia. Lo scorso anno infatti Hamsik e compagni si presero il lusso di battere per 2-1 i fenomeni iberici, grazie alle reti dell'”italiano” Kucka e di Stoch, a nulla valse il pareggio intermedio del talento del Valencia Paco Alcacer.

La vittoria per 2-1 della Slovacchia contro gli iberici

Passiamo ora al gruppo E, dove attualmente comanda l'Inghilterra di Roy Hodgson con 18 punti, ottenuti in sei partite, tutte vinte. Con la partita di questa sera “I tre leoni” possono benissimo portarsi a 21 punti, visto che faranno visita, a Serravalle, alla nazionale di San Marino, capolino del gruppo ma con un punticino, ottenuto grazie allo 0-0 contro la nazionale estone. Proprio l'Estonia in concomitanza con gli inglesi se la vedrà alle ore 18 contro la Lituania. A dividere le due squadre c'è solo un punto, gli estoni sono a 7 ed i lituani a 6, una vittoria stasera potrebbe far sognare una delle due compagini, e metterle in gioco per il terzo posto. Sfida ad alta tensione a Basilea, dove si fronteggeranno la Svizzera e la Slovenia. Un'altra partita fondamentale soprattutto per i secondi, visto che una vittoria li porterebbe al secondo posto proprio in compagnia degli elvetici. Un girone dunque in cui molti giochi sono ancori apertissime, con quattro squadre in lizza per una qualificazione diretta ed una tramite i play-off. Per ovvie ragioni sono fuori da questi giochi, guarda caso, Inghilterra e San Marino.

Fino ad ora l'Inghilterra ha solamente vinto

Ultimo gruppo che scenderà in campo stasera, il G. Un raggruppamento questo, senza grandi nomi, visto che è composto da Svezia, Austria, Russia, Montenegro, Liechtenstein e Moldavia. Daranno inizio alle ostilità alle ore 18 in quel di Mosca Russia e Svezia, con Ibra e compagni che cercheranno di allungare il distacco dai russi, ora a meno quattro dal secondo posto. Si prevede a senso unico la partita testacoda del gruppo, quella tra Austria e Moldavia. I primi, guidati da Marcel Korrell, vogliono conquistare il loro europeo con tranquillità, e ritornare a far parte alla rassegna iridata dopo la mancata qualificazione del 2012. La nazionale moldava dal canto suo cercherà di limitare i danni. La sfida delle 20:45, in programma a Podgorica, vedrà contendersi i tre punti il Montenegro dell'interista Jovetic contro Liechtenstein. Un compito agevole per i montenegrini, che in caso di vittoria stasera e di conseguente sconfitta della Russia contro la Svezia si porterebbero al terzo posto, in lizza per un posto nei play-off.  

Per Ibra e compagni c'è lo scoglio Russia da superare