Portogallo - Danimarca: portoghesi a un punto dagli Europei

Per i portoghesi potrà essere già la gara della festa, mentre la squadra di Olsen vuole mantenere le distanze dall'Albania.

Portogallo - Danimarca: portoghesi a un punto dagli Europei
Portogallo - Danimarca: portoghesi ad un punto degli Europei

Con 15 punti conquistati e il primo posto nel Girone I, la nazionale portoghese potrà fare la festa alla fine di questo match: basta infatti un solo punto per garantire la qualificazione per gli Europei di Francia 2016. Per la Danimarca, che attualmente ha soltanto un punto il più dall'Albania, e giocherà in Portogallo la sua ultima partita, l'unico risultato possibile è la vittoria, altrimenti i danesi potranno perdere anche il secondo posto, visto che l'Albania di De Biasi, ha una partita in meno. Facciamo il punto della situazione del Portogallo, in vista della sfida che si giocherà nel belìssimo Estádio Municipal de Braga.

Questa volta Fernando Santos potrà contare sui titolari a centrocampo, Tiago e João Moutinho, che tornano rispettivamente dopo squalifica e infortunio. Anthony Lopes, portiere del Lione, è l'unico assente per infortunio, ed è stato sostituito dall'ex-Genoa, Eduardo. Nélson Semedo, terzino destro del Benfica, in gran forma in questo inizio di stagione, è la grande sorpresa del Portogallo. Ecco la lista completa:

Portieri: Eduardo (Dínamo Zagreb/Cro), Rui Patrício (Sporting) e Ventura (Belenenses).

Difensori: Cédric (Southampton/Ing), Nelson Semedo (Benfica), Bruno Alves (Fenerbahçe/Tur), José Fonte (Southampton/Ing), Luís Neto (Zenit/Rus), Ricardo Carvalho (Mónaco/Fra), Eliseu (Benfica) e Fábio Coentrão (Mónaco/Fra).

Centrocampisti: Danilo (FC Porto), Miguel Veloso (Dínamo Kiev/Ucr), Tiago (Atlético de Madrid/Esp), André André (FC Porto), João Moutinho (Mónaco/Fra), João Mário (Sporting) e Bernardo Silva (Mónaco/Fra).

Attaccanti: Danny (Zenit/Rus), Nani (Fenerbahçe/Tur), Quaresma (Besiktas/Tur), Cristiano Ronaldo (Real Madrid/Esp), Rafa (Sporting de Braga) e Éder (Swansea/Ing).

Probabile Formazione:

Portogallo (4-3-3): Rui Patrício; Coentrão, Alves, Carvalho, Cédric; Tiago, Miguel Veloso, João Moutinho; Danny, Nani, Ronaldo

Le parole di Fernando Santos:

Potrà scrivere la storia alla fine di questa partita, l'attuale CT dei lusitani: in caso di vittoria Fernando Santos riuscirà ad ottenere 6 vittorie consecutive, record mai raggiunto in una qualificazione sia per gli Europei, che per i Mondiali. Nonostante basti un piccolo passo per raggiungere il traguardo voluto da 10 milioni di portoghesi e tanti altri diffusi nel mondo, Fernando Santos dimostra grande rispetto per la nazionale danese: "Mi aspetto una Danimarca uguale a se stessa. Per la sua storia, per il suo modo di pensare, non mi sembra che possa cambiare le sue caratteristiche. È un collettivo molto forte, e cercheranno di dimostrarlo in campo. È la loro ultima partita, e naturalmente rischieranno di più per provare a vincere".

Poi, sull'obiettivo dei portoghesi per questa partita: "Nel nostro DNA c'è la voglia di vincere. Quindi in campo ci saranno due squadre che vorrano vincere. Sicuramente non giocheremo per il 'punticino'. Il giocatore portoghese non gioca così. Alla fine del primo match ho capito che se questa squadra fosse riuscita a mantenere lo stesso atteggiamento che ha avuto proprio nella partita contro la Danimarca, saremmo potuti essere qui (al 1º posto ndr) in questo momento. Però, dobbiamo ancora conquistare quest'ultimo obiettivo. Domani voglio vincere".

Tante le domande riguardo la squadra che entrerà in campo, e, come al solito, Cristiano Ronaldo centravanti, o esterno? "Il miglior ruolo per Cristiano è quello dove fa gol. E questo lui lo fa bene, sia al centro, alla destra o a sinistra. Per lui è indifferente, l'importante è fare gol". Il 4-3-3 sarà nuovamente il il modulo scelto: "A me non piace giocare con 3 giocatori fissi là davanti. Voglio 3 giocatori mobili, che possano giocare in qualsiasi posizione".

Giocando in casa, la partita diventerà più facile? "Le squadre che giocano in casa, pure se in campo ci sono due squadre di valori simili, devono essere sempre considerate favorite. Ma dobbiamo dimostrarlo sul campo".

Alla fine, un ringraziamento al popolo portoghese: "Voglio ringraziare tutti i portoghesi che hanno preso il biglietto per la partita. In soli 6 giorni hanno comprato tutti i biglietti disponibili, li ringrazio".

Stadio strapieno, in una partita assolutamente decisiva per entrambe le squadre in campo. Una gara tutta da seguire, con un'atmosfera speciale, come capita sempre quando gioca la nazionale "das Quinas". Per il Portogallo, basta un punto per poter prenotare l'albergo in Francia.