Una buona Colombia supera 2-3 la Bolivia e si rilancia in vista di Russia 2018

Tante emozioni e cinque gol nell'attesa sfida valida per i mondiali, in evidenza James e Chumacero. Meriti però alla Bolivia tutta, squadra ordinata e piena di gioielli da tenere sott'occhio.

Una buona Colombia supera 2-3 la Bolivia e si rilancia in vista di Russia 2018
BOLIVIA
2 3
COLOMBIA
BOLIVIA: Quinonez; Saavedra,Eguino, Zenteno, Morales (Bejarano, min. 36); Lizio (Duk, min. 47), Bajerano, Chumacero, Cardozo (Arrascaita, min. 88); Ramalto, Arce.
COLOMBIA: Ospina; Medina, J. Murillo, O. Murillo, Diaz; Celis, Perez (Cardona, min. 62), Torres, Cuadrado (Moreno, min. 85), Rodriguez; Bacca (Muriel, min. 69).
SCORE: 0-1, min. 10, Rodriguez. 0-2, min. 41, Bacca. 1-2, min. 50, Arce.
ARBITRO: Wilton Sanpaio (BRA). Ammoniti: Zanteno (min. 21). Cardozo (min. 61), Saavedra (min. 67), Muriel (min. 91), Arce (min. 95)
NOTE: Incontro valido per le qualificazioni sudamericane per i mondiali in Russia 2018.

Una combattiva Colombia supera 2-3 l'arcigna Bolivia, dopo una gara emozionante e ricca di colpi di scena. I cafeteros, avanti di due reti grazie a Rodriguez e Bacca, subisce la rimonta casalinga firmata Arce e Chumacero. Autore della rete decisiva, al 92', Cardona.

Padroni di casa che scendono in campo adottando un equilibrato 4-4-2 con Chumacero a governare il centrocampo, a differenza del 4-3-2-1 ospite in cui spicca la trequarti controllata da Cuadrado e James. Gara subito pimpante, quando al 6' Cardozo tenta la botta da 30 metri impegnando Ospina che respinge con i pugni. Dopo quattro minuti è però la Colombia a passare in vantaggio, quando James Rodriguez disegna un'imprendibile parabola capitalizzando al massimo un cross di Bacca. Che gol, per il fantasista del Real. La marcatura subita anima però i padroni di casa i quali, sfruttando il calore del proprio pubblico, sfiora in più occasioni il pari: al 23' violento tentativo di Chumacero lontano dai pali, un minuto dopo è invece Arce a sparare fuori. I cafeteros appaiono leggermente in palla e con difficoltà provano a farsi varco tra le linee nemiche, con Chumacero che spesso non disdegna guizzanti e pericolose conclusioni, come al minuto trentaquattro quando manda alto dopo una spaccata ben coordinata.  Nonostante tale pressione, sono però gli ospiti a bissare immeritatamente, quando Rodriguez ricambia il favore a Bacca offrendogli un invitante pallone che il bomber del Milan, al 41', insacca in rete. L'ultima azione del primo tempo capita sui piedi di Arce che, cinque minuti dopo, impegna un attento Ospina.

La seconda frazione inizia subita con un botto, quando al 50' Murillo travolge Duk costringendo l'arbitro Sanpaio a fischiare un ineccepibile rigore. Sul dischetto va Arce che, freddamente, accorcia le distanze. I padroni di casa, consci dei loro mezzi, iniziano ad attaccare cercando disperatamente il pari, con Arce che otto minuti dopo il 2-1 viene fermato solo da un attento Medina. Tale proiezione offensiva si tramuta però nel meritato pari, quando Chumacero pareggia i conti al 63' calciando perfettamente di destro. Incredibile dunque quanto accade allo stadio Siles, con la Colombia totalmente in balia degli avversari, vicini al clamoroso ribaltone quando Duk non riesce ad insaccare colpendo però benissimo di testa al minuto sessantatre. La Bolivia non riesce però a sfondare e, minuto dopo minuto, subisce inerme la crescita ospite che porta, praticamente al 92', al 2-3 colombiano, quando Cardona piazza una colpo di biliardo imprendibile per il portiere avversario. Che emozione, a fine gara, con Rodriguez vicino al 4-2 ma poco preciso nel concludere.

Una Colombia cinica ed a tratti poco brillante supera una squadra storicamente ostica quando gioco in casa e si rilancia così in vista della Qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Gli uomini di Pekerman sono stati bravi a non disunirsi dopo l'inaspettato pari, risalendo delicatamente e costantemente la china conquistando così la vittoria finale. Migliore in campo per i padroni di casa, Chumacero. Per gli ospiti in evidenza James