L'Olanda fa il colpaccio a "Wembley": 1-2 all'Inghilterra

L'Olanda espugna "Wembley" per 1-2 con le reti di Janssen e Narsingh che rimontano l'iniziale vantaggio di Vardy.

L'Olanda fa il colpaccio a "Wembley": 1-2 all'Inghilterra
Narsingh - Foto: Getty images
INGHILTERRA
1 2
OLANDA
INGHILTERRA: FOSTER; ROSE ( 59' CLYNE), STONES, SMALLING ( 71' JAGIELKA), WALKER, BARKLET, MILNER ( 82' ALLI), DRINKWATER ( 85' DIER), VARDY, STURRIDGE ( 59' WALCOTT), LALLANA ( 71' KANE). ALL. HODGSON
OLANDA: ZOET; VELTMANN, BRUMA, BLIND, WILLEMS ( 82' VAN AALTHON), WIJNALDUM, BAZOER, AFELLAY, PROMES ( 37' NARSINGH), JANSSEN ( 93' CLASIE), DEPAY. ALL. BLIND
SCORE: 1-2. 1-0 41' VARDY, 1-1 51' JANSSEN, 1-2 77' NARSINGH
ARBITRO: LAHOZ AMMONITI: BRUMA (O)
NOTE: STADIO WEMBLEY INCONTRO AMICHEVOLE

L'Olanda batte l'Inghilterra per 1-2 a "Wembley". A decidere il match, le marcature di Janssen su rigore e Narsingh su tap-in, che rimontano l'iniziale vantaggio inglese con il solito Vardy. Con questa vittoria gli "Orange" muovono i primi passi verso la ricostruzione mentre per l'Inghilterra un piccolo passo indietro dopo la vittoria con la Germania. 

La gara.

Nell'Inghilterra, spazio al 4-3-3 con il tridente inedito Vardy, Sturridge e Lallana. Modulo speculare per l'Olanda con Promes, Janssen e Depay davanti. 

Al 4' subito brivido per l'Inghilterra con Forster, che giochicchia troppo col pallone tra i piedi e per poco non cede alla pressione di Janssen: in qualche modo se la cava e rinvia sui piedi del debuttante Drinkwater. Al 10' prima chance del match ed è per l'Olanda, con Depay che, servito direttamente su fallo laterale, è bravo a girarsi in un fazzoletto, ma non altrettanto abile nell'inquadrare la porta con la sua girata. Al 14' Wembley ricorda con un sentito applauso Johan Cruyff. Emozionante l'omaggio all'ex campione dell'Ajax. Al 16' altra occasione per l'Olanda: Promes taglia fuori Rose e serve Afellay, il quale, da fuori area, tenta la conclusione: troppo centrale per impensierire Forster. Al 26' ancora "Orange" con Wijnaldum che vince un rimpallo e tenta la conclusione a giro sul secondo palo: Forster risponde presente. Al 28' primo squillo dell'Inghilterra: bell'uno-due tra Rose e Vardy, con quest'ultimo che, senza pensarci due volte, cerca la soluzione di potenza ma pecca di precisione: palla alle stelle. Al 34' Inghilterra vicina al vantaggio: sugli sviluppi di un corner, Barkley serve, forse involontariamente, Stones: il centrale di casa prova la rasoiata, ma trova il salvataggio del provvidenziale Janssen. Al 37' arriva il primo cambio del match: nell'Olanda fuori l'acciaccato Promes e dentro Narsingh. Ancora i padroni di casa pericolosi al 37' con Barkley, il quale, servito da Sturridge, tenta il tiro a giro dalla distanza: la sfera termina di poco fuori.  Al 41' arriva il vantaggio inglese: Milner serve Lallana, che si libera di Bruma e allarga sulla destra per Walker: il cross basso del laterale inglese è preciso e puntuale, e Vardy deve solamente spingerlo in rete. Seconda rete in due presenze per l'attaccante del Leicester. Primo tempo che termina sull' 1-0 per l'Inghilterra. 

Ad inizio ripresa subito Inghilterra pericolosa con Sturridge, il cui rasoterra sul primo palo è neutralizzato dall'attento Zoet. Al 49' bel tentativo di Lallana, il quale, servito da Barkley, prova la soluzione morbida, non centrando però lo specchio della porta. Al 50' calcio di rigore per l'Olanda per fallo di mano di Rose: dal dischetto Janssen non sbaglia, 1-1. Al 59' doppio cambio nell'Inghilterra: fuori Rose e Sturridge per Clyne e Walcott. Al 62' potente conclusione di Vardy , che però trova un super intervento di Zoet. Al 71' altro doppio cambio per l'Inghilterra: entrano Kane e Jagielka per Lallana e Smalling. Al 77' l'Olanda ribalta tutto con un tap-in di Narsingh su assist di Janssen. All'82' Alli per Milner nell'Inghilterra mentre nell'Olanda fuori Willems e dentro Van Aalthon. All' 84' Inghilterra vicina al pari  con Kane, che si libera di Blind e prova a sorprendere Zoet con un sinistro sul primo palo: palla fuori di poco. All'85' altro cambio per Hodgson, che inserisce Dier al posto di Drinkwater. Al 93' cambio tra le fila dell'Olanda: dentro Clasie, fuori Janssen.

E' ultima nota del match. L'Olanda trionfa a sopresa a Wembley e ridimensiona gli uomini di Hodgson dopo la vittoria in Germania. Per gli "Orange" una vittoria che fa morale.