Francia, Pogba: "Pronto a dare tutto per la Nazionale, ho voglia di sollevare la Coppa"

Paul Pogba parla da leader della Nazionale di Deschamps alla vigilia dell'esordio contro la Romania.

Francia, Pogba: "Pronto a dare tutto per la Nazionale, ho voglia di sollevare la Coppa"
Paul Pogba, gblogs.cisco.com

Paul Pogba è il leader della Francia di Deschamps, nonostante i suoi 23 anni. Sia a livello tecnico che carismatico può essere davvero lui l'uomo adatto per fare la differenza in una competizione breve, intensa e difficile come Euro 2016. Alla vigilia dell'esordio contro la Romania il centrocampista non si nasconde.

A Le Monda Pogba svela tutta la sua voglia di giocare e vincere questa competizione: "Per la Francia sono pronto a dare tutto quello che ho. Voglio ammazzarmi per questa squadra. Non voglio lasciare nulla di intentato. L'obiettivo è vincere il titolo." Facendo affidamento anche sulla cabala: "C'è un dato statistico importante.  uando abbiamo disputato una competizione nel nostro paese siamo sempre riusciti a vincere. Ecco perché non mi accontento di raggiungere la semifinale, voglio il successo finale. Ho voglia di farli saltare dalla gioia e di sollevare la coppa." Niente pensieri al futuro, quindi, nonostante le voci sempre più forti di pressing del Real Madrid per averlo: "Adesso non penso al futuro. Sono concentrato sulla partita di domani e sull'Europeo, poi ci saranno le vacanze."

Pogba ed Evra in Nazionale, it.uefa.com
Pogba ed Evra in Nazionale, it.uefa.com

Altre parole di Pogba sono state riportate da ESPN, soprattutto sulla sua esperienza alla Juventus e sui suoi sogni futuri: "Dopo il mio primo allenamento alla Juve persi tre chili. In Italia si lavora molto dal punto di vista fisico e tattico. In Inghilterra gli allenamenti sono più 'esplosivi', senza alcuna pausa, ma tatticamente non è la stessa cosa. In Italia, poi, le sessioni sono più lunghe. Voglio diventare il 'nuovo centrocampista', uno che sa fare tutto: difendere, attaccare, segnare, fare assist, interdire. Insomma, essere un leader. Un misto di Ronaldo, Ronaldinho, Messi, Iniesta, Vieira, Deschamps, Henry, Zidane. Prendere il meglio da tutti. Non credo di essere ancora un campione. Per ora ho vinto solo degli scudetti e mai la Champions League, l'Europeo o il Mondiale. Sono ambizioso, questa è la mia forza: voglio diventare una leggenda. Come Maradona e Pelè, tra 30 anni mi dovranno guardare su YouTube."