Euro 2016, Gruppo A: l'Albania batte la Romania e spera nella qualificazione

Con un gol di Sadiku a 2 minuti dal 45' l'Albania batte di misura la Romania e la condanna all'eliminazione dall'Europeo, mentre la formazione di De Biasi spera nei risultati favorevoli delle altre partite in vista della qualificazione agli Ottavi come miglior terza.

Euro 2016, Gruppo A: l'Albania batte la Romania e spera nella qualificazione
http://www.uefa.com/
Romania
0 1
Albania
Romania: Tatarusanu; Sapunaru, Grigore, Chiriches, Matel; Hoban, Prepelita (Sanmartean, min.46); Popa (Andone, min.69), Stanciu, Stancu; Alibec (Torje, min.56).
Albania: Berisha; Hysaj, Ajeti, Mavraj, Agolli; Lila, Abrashi, Basha (Cana, min.83), Memushaj, Lenjani (Roshi, min.77); Sadiku (Balaj, min.58).
SCORE: 0-1, min. 43, Sadiku.
ARBITRO: Pavel Kralovec (CZE). Admonished Basha (min. 6), Matel (min. 53), Memushaj (min. 90), Sapunaru (min. 90), Torje (min. 93), Hysaj (min. 94)
NOTE: Ultima giornata Gruppo A. Stadio "Stade de Lyon", Lione.

Nella terza ed ultima giornata del Gruppo A l'Albania vince 1-0 contro la Romania e spera di qualificarsi come miglior terza agli Ottavi dell'Europeo. E' la prima vittoria storica in una competizione continentale per la squadra albanese coincisa col primo gol realizzato da Sadiku al 43', abile a sfruttare un'uscita imperfetta di Tatarusanu. Nel complesso la partita è stata molto equilibrata con occasioni da una parte e dall'altra.

http://www.uefa.com/
http://www.uefa.com/

Andando per ordine è stata la Romania la prima formazione ad essere pericolosa con 20 minuti giocati a ritmi altissimi, che mettono in seria difficoltà la fase difensiva dell'Albania. La bravura degli uomini di De Biasi è proprio quella di uscire indenni da tale approccio, per poi cominciare ad attaccare la metà campo avversaria. Memushaj e Sadiku sono i due giocatori ai quali gli albanesi si affidano e sono loro che confezionano il gol che decide la partita.

Nel secondo tempo l'Albania riesce a mantenere gli stessi ritmi di gioco ma la Romania dopo un iniziale difficoltà prepara l'assedio all'area di rigore avversaria, che però non si tramuta nella rete del pareggio per merito dell'ottima organizzazione difensiva della squadra albanese. Nel finale è addirittura l'Albania a sfiorare il 2-0 ma la partita termina col risultato di 1-0 e per la formazione di De Biasi c'è solo da stare a guardare a cosa succede nelle altre sfide per sapere se ci sarà un prosieguo nel torneo, mentre per la squadra di Iordanescu è la sconfitta che sancisce l'eliminazione dalla competizione.

http://www.uefa.com/
http://www.uefa.com/

La prima conclusione della partita è della Romania con Stanciu che però tira male col destro. Anche Hoban ci prova col piattone ma Berisha non si fa sorprendere e blocca in due tempi. All'8' ci prova Stancu con un destro improvviso che viene respinto in maniera efficiente dall'estremo difensore avversario. Al quarto d'ora Alibec si libera della marcatura di Ajeti e col sinistro a giro cerca il secondo palo ma la palla sfida di pochi centimetri oltre la porta avversaria. Al 17' Matel tenta la sortita dalla distanza ma il suo tiro finisce direttamente sul fondo. L'Albania si fa vedere in avanti con Basha che conclude da lontano e Tatarusanu non ha problemi nel bloccare la sfera. Al 23' la formazione di De Biasi spreca un'occasione ghiotta per andare in vantaggio: Lila fugge via in contropiede ed una volta giunto nei pressi dell'area di rigore rumena crossa al centro dove trova Lenjani che a porta spalancata manda alto sulla traversa. L'Albania alza i ritmi del proprio gioco e si rende pericolosa con Memushaj che salta Matel e tira da posizione defilata ma Tatarusanu non si fa cogliere impreparato e respinge la sfera in calcio d'angolo.

http://www.uefa.com/
http://www.uefa.com/

Sul corner seguente la palla giunge a Basha che tira di prima intenzione ma la palla si perde oltre la traversa. Al 43' albanesi meritatamente in vantaggio: Memushaj crossa dalla destra, Tatarusanu sbaglia il tempo dell'uscita e Sadiku ne approfitta per depositare la palla in fondo alla rete. La Romania reagisce con una conclusione di Alibec ben parata da Berisha. E' l'ultima emozione dei primi 45 minuti che si chiudono con l'Albania avanti per 1-0, punteggio giusto nonostante un primo tempo piuttosto equilibrato con la Romania che ha approcciato meglio al match ma poi è uscita la squadra di De Biasi che ha concretizzato la propria male di gioco col gol di Sadiku.

http://www.uefa.com/
http://www.uefa.com/

L'Albania parte forte anche nella ripresa con Memushaj che trova Mavraj su azione d'angolo, ma il colpo di testa del difensore termina a fondo campo. Insiste la squadra di De Biasi ancora con Memushaj che prova la conclusione ma Tatarusanu si fa trovare pronto nella parata. Al 69' Sanmartean supera la difesa avversaria e serve il meglio piazzato Torje che calcia in porta ma la sfera termina a lato. Capovolgimento di fronte ed Hysaj da rimessa laterale assiste Balaj che fa da sponda per Memushaj, il quale tira di prima intenzione ma anche in questo caso la mira risulta imprecisa infatti la palla si perde lontana dai pali della porta avversaria. Al 76' Romania vicinissima al pareggio con Andone che da posizione defilata scarica un tiro che va ad impattare contro la traversa. Ci prova anche Stanciu ma la sua conclusione termina abbondantemente a lato.

http://www.uefa.com/
http://www.uefa.com/

L'attaccante rumeno si rende nuovamente pericoloso con un'azione personale e dopo aver saltato due avversari tenta il tiro in porta ma la palla sorvola non di poco la traversa. All'86' Mavraj si avventa prima di tutti sulla battuta di un calcio d'angolo ma la sua girata finisce sull'esterno della rete. Nei minuti di recupero Memushaj si guadagna e batte un calcio di punizione, trovando dentro l'area di rigore lo stacco di Cana che impegna severamente Tatarusanu. Ci prova ancora Stanciu ma la palla termina sempre lontana dai pali della porta avversaria.

Finisce 1-0 per gli albanesi che ora attendono gli altri risultati per vedere se potranno festeggiare un'insperata qualificazione agli Ottavi dell'Europeo, mentre la Romania saluta la competizione.