Partita Italia-Andorra Under 21 (3-0) in qualificazioni EURO 2017, Tris azzurro con Pellegrini!

Partita Italia-Andorra Under 21  (3-0) in qualificazioni EURO 2017, Tris azzurro con Pellegrini!
Italia
3 0
Andorra
Italia: Cragno, Conti, Caldara, Romagnoli, Murru, Benassi, Cataldi, Verre (75' Pellegrini), Ricci, Cerri (65' Rosseti), Di Francesco (80' Garritano).
Andorra : Silverio, Sola (71' Sanchez), Viladot, Garcia, Cervos, Reyes (91' Samper), Ferrè, Calvino, Roger Nazzaro (61' Gabriel Fernandes) , Martinez, Matos.
SCORE: 1-0, 48' min, Di Francesco 2-0, 72' min, Di Francesco 3-0, 88' min, Pellegrini
ARBITRO: Arbitro: Aleksandrs Golubevs. Assistenti: Tatriks e Morovs. Quarto uomo: Anufrijevs. Ammoniti: Cerri (38' min), Cervos (48' min), Ferrè (50' min)
NOTE: Partita di qualificazione al Campionato Europeo Under 21 di Polonia 2017. Stadio Alberto Picco di La Spezia.

48' - Finisce qui, l'Italia vince 3 a 0! Resta prima nel girone, festa rimandata a causa della vittoria della Serbia sull'Irlanda, ma ad ottobre contro la Lituania basterà un pareggio per ottenere gli Europei polacchi dell'anno prossimo. 

46' - Cambio Andorra, fuori Reyes per il classe '99 Samper.

45' - Tre minuti di recupero. 

43' - E SONO TREEEEEEEEE, SONO TREEEE!!! PELLEGRINI A PORTA SGUARNITA, SERVITO DA UN PALLONE VOLANTE DI RICCI CHE AVEVA SALTATO SILVERIO, PELLEGRINI AL VOLO DEPOSITA IN RETE!

42' - Seconda traversa dell'Italia, questa volta colpita da Rosseti, sfortunatissimo!

40' - Rischia l'autogol Andorra, colpo di testa di Garcia che sbatte sulla traversa! Poco prima Garritano era andato vicino al gol. 

35' - Standing ovation per il man of the match, Di Francesco, che esce per lasciare il posto a Garritano. 

28' - Cambio, fuori Verre per Pellegrini nell'Italia. 

27' - AZIONE MERAVIGLIOSA E STREPITOSO GOL DI TACCO DI DI FRANCESCO, CHE SERVITO IN MEZZO CON UN PALLONE RASOTERRA NON PERDONA!!! RADDOPPIO AZZURRO!

27' - Secondo cambio per Andorra, esce Sola per Sanchez.

24' - Colpo di testa di Caldara che cadendo non inquadra la porta.

20' - Nell'Italia entra Rosseti per Cerri, applauditissimo. 

16' - Punizione di Cataldi tra 25 metri circa che finisce fuori non di molto. Intanto entra Gabriel Fernandes per Nazzaro. 

5' - Ammonito Ferrè, per un fallo su Ricci.

3' - RETEEEEEEEEE RETEEEEEEEEEE!!! HA SEGNATO L'ITALIA, DI FRANCESCO COLPISCE DI TESTA SPIAZZANDO SILVERIO, PRIMO GOL IN UNDER 21 PER LUI! RETE LIBERATORIA!

3' - Brutto fallo di Cervos, da dietro, su Ricci, giusta l'ammonizione. 

0' - Inizia il secondo tempo, senza sostituzioni. 

Termina dunque il primo tempo a La Spezia. L'Italia ha dominato i primi 45 minuti di gioco ma non è riuscita a sfondare la difesa di Andorra, sono state ben nove le chiare occasioni per gli azzurri, serve sicuramente precisione in vista del secondo tempo. Gli ospiti sono andati vicini al gol con Reyes, la sua girata però è stata deviata in corner da Cragno. Restate con noi per il secondo tempo di Italia Andorra!

45' - Nessun minuto di recupero, finisce il primo tempo!

44' - Buon pallone in mezzo per Benassi, ma il centrale di centrocampo non arriva in tempo per colpire il pallone in spaccata. 

43' - Ancora un altro errore, Cerri davanti a Silverio non incide, arriva subito dietro Di Francesco nel tentativo di piazzare la palla la spedisce alta.

40' - Che occasione! Il colpo di testa di Cerri finisce alto di pochissimo!

38' - Silverio sempre lui! Parata meravigliosa sul tiro potentissimo di Di Francesco. 

37' - Primo ammonito della gara, Alberto Cerri per un fallo di reazione.

33' - Pericolosissima Andorra! Girata di Reyes che crea problemi a Cragno, il portiere si rifugia in angolo.

32' - Ancora Italia, questa volta è Di Francesco, ma il suo tiro è fuori. 

31' - Gran tiro a giro di Benassi! Pallone che si abbassa di colpo e per poco beffa Silverio!

27' - Italia che riesce ad impostare bene ma manca sempre nell'ultimo passaggio.

18' - Punizione di Cataldi estremamente insidiosa, il portiere respinge il pallone e poi in area c'è una serie di batti e ribatti che si conclude con un fallo di Cerri ai danni di un difensore andorrano.

16' - Silverio ancora! Il portiere ospite nega la gioia del gol a Ricci, che in area prova a sorprenderlo con un tiro centrale neutralizzato in due tempi. 

15' - Primo quarto d'ora dove all'Italia è mancato solo il guizzo per il gol, Andorra com'era prevedibile si difende, cercando anche qualche sortita offensiva. 

10' - Buona l'iniziativa di Ricci che la mette in mezzo per Verre, il suo tiro di piatto termina però molto alto. 

5' - Italia che comunque staziona regolarmente nella metà campo ospite. 

2' - ANNULLATO UN GOL REGOLARE ALL'ITALIA! Tiro di Ricci da destra respinto da Silverio, si avventa Verre che era in posizione regolare! Gol peraltro annullato in netto ritardo, visto che l'arbitro è andato a consultarsi con il guardalinee.

0' - Inizia la partita, fischia l'arbitro Golubevs!

18:26 - Scendono in campo le due squadre, buona la partecipazione del pubblico spezzino. A breve ci saranno gli inni nazionali. 

FORMAZIONE UFFICIALE ANDORRA (4-4-2): Silverio, Sola, Viladot, Garcia, Cervos, Reyes, Ferrè, Calvino, Roger Nazzaro, Martinez, Matos. 

FORMAZIONE UFFICIALE ITALIA (4-3-3): Cragno, Conti, Caldara, Romagnoli, Murru, Benassi, Cataldi, Verre, Ricci, Cerri, Di Francesco. 

17:52 - Arbitro della contesa sarà il lettone Aleksandrs Golubevs, gli assistenti sono Tatriks e Morovs e il quarto uomo Anufrijevs. 

Buongiorno a tutti gli appassionati di sport e agli amanti del calcio da parte di Giuseppe Mercuri. Oggi vi racconteremo, con la diretta scritta su VAVEL Italia, la partita tra l’Italia Under 21 di Luigi Di Biagio e i pari età di Andorra, gara valevole per le qualificazioni al Campionato Europeo di categoria che si disputerà il prossimo anno in Polonia. L’impianto scelto per ospitare la partita è l’Alberto Picco di La Spezia, più di 10 mila posti a sedere che molto probabilmente non andranno esauriti ma sarà in ogni caso vasta la partecipazione di pubblico, visto che una vittoria consentirebbe agli azzurrini di staccare il pass per la competizione continentale.

L’Italia è sempre stata in testa al proprio girone, composto da Slovenia, Serbia, Irlanda, Lituania e Andorra. L’avversario di oggi non è una montagna insormontabile, e dunque l’undici di Di Biagio proverà a rompere il limite delle reti segnate, 14 in 8 gare, considerato che la seconda e terza del girone, Slovenia e Serbia, ne hanno messe a segno rispettivamente 18 e 15. All’andata contro Andorra la partita era terminata a favore dell’Italia, ma quanta fatica per cercare di scardinare la difesa andorrana, con il gol di Cerri al 79’. Lo stesso attaccante della Spal oggi partirà dalla panchina, dopo aver segnato anche nell’ultima partita contro la Serbia, terminata 1-1.

Di Biagio è stato chiaro in conferenza stampa, il vero errore lo può commettere solo la sua squadra, sottovalutando l’avversario ed incappando in una partita come quella dell’andata: “Hanno cambiato allenatore e hanno anche cambiato modo di giocare. Penso che al di là dell'Andorra il problema siamo noi: se daremo ritmo e giocheremo come c'è riuscito spesso in questi due anni, non ci dovrebbero essere problemi. Quindi dovremo aggredire l'avversario fin dal primo minuto, sperando di non ripetere il primo tempo di Andorra. Al di là della strategia, alla base di tutto deve esserci la volontà di dare ritmo alla gara, perchè possiamo preparare quello che vogliamo, ma se non si arriva prima degli altri sulla palla diventa tutto più difficile, come è successo con la Serbia. Bisogna avere un piglio diverso”.

Già, come ha ricordato Di Biagio Andorra ha cambiato guida tecnica. Sulla panchina della nazionale dei Pirenei siede Justo Ruiz, calciatore andorrano ritiratosi nel 2008. Ha collezionato in dieci anni di permanenza in nazionale 65 presenze e due reti. La sua carriera è stata un girovagare tra Portogallo, Spagna e Andorra, dove con i Ranger’s, la squadra di Andorra La Vella, ha chiuso con il calcio giocato. Il ruolino di marcia dei suoi non è esaltante, non a caso sono ultimi nel girone ma possono vantare la vittoria all’esordio contro la Lituania, il resto è stato disastroso, sette sconfitte di fila e 23 gol subiti senza segnarne uno.

Di Biagio è intenzionato a mettere in campo i suoi con un offensivo 4-3-3. Cragno tra i pali, difesa a quattro formata da Masina, Romagnoli, Caldara e Conti, a centrocampo Verre, Cataldi e Benassi, trio d’attacco composto da Di Francesco, Monachiello e Ricci.

Andorra invece si schiererà con un ben più prudente 4-1-4-1. Il numero uno sarà Silverio, in difesa Cervos, Viladot, Garcia, Bove, davanti la difesa Calvino, centrocampo composto da Ferrè, Reyes, Roger Nazzaro e Gabriel Fernandes. Unico riferimento in attacco il numero 11 Matos.