Italia, la carica di Belotti: "Noi giovani siamo pronti a prenderci la Nazionale"

L'attaccante del Torino interviene in conferenza stampa dal ritiro di Coverciano.

Italia, la carica di Belotti: "Noi giovani siamo pronti a prenderci la Nazionale"
Belotti e Immobile a Coverciano, twitter @Vivo_Azzurro

Il Torino di Sinisa Mihajlovic sta vivendo un momento molto positivo in campionato, con gioco e risultati che arrivano a ripetizione e singoli come Andrea Belotti che si stanno esaltando, mettendo insieme cifre e numeri importanti. Tanto da guadagnarsi le ultime convocazioni nella nuova Nazionale di Giampiero Ventura. Oggi è sicuramente lui l'attaccante italiano più in forma del nostro campionato.

Dal ritiro azzurro di Coverciano Belotti ha parlato in conferenza di diversi argomenti, a partire dall'occasione di giocare con la maglia azzurra e dalle parole che Ventura ha avuto per lui: "Ringrazio il CT, con Immobile non ho parlato perché sappiamo solo che dobbiamo dare il massimo e ripagare la fiducia. Chi è qui significa che il posto se l'è meritato e dovrà dimostrare sul campo questa convocazione. E' molto importante questa occasione per me, lo so. Farò di tutto per restare nel giro della Nazionale, certo sta a me dimostrarlo sul campo. Sono consapevole di poter dare una grande mano. Una rivoluzione dei giovani? Penso che siamo pronti, se si vuole ambire a qualcosa di importante non bisogna guardare l'età. Ci sono tanti giovani che stanno dimostrando in campionato di poter fare qualcosa di importante."

Il gruppo azzurro, però, non è composto solo dai giovani, ma anche da giocatori con tantissima esperienza alle spalle: "Buffon, Bonucci e De Rossi ci danno una mano, hanno cercato subito di farci inserire velocemente nel gruppo e stanno facendo lo stesso con i ragazzi alla prima convocazione. Riescono con poche parole a farli sentire importanti all'interno di un gruppo. Questo significa essere grandi uomini oltre che grandi campioni." Infine una promessa che Belotti si sente di fare a nome di tutti i giovani che in questo momento sono in ritiro con Ventura: "Non vi deluderemo. Giovani interessanti ce ne sono tanti, sono passato anche dalle Nazionali giovanili e per me era un sogno arrivare qui. Invito tutti gli altri giovani a continuare a sognare perché il passo sembra enorme ma basta poco, basta crederci ed i risultati arrivano. Io ci ho creduto anche quando le cose non andavano bene ed ho cercato di non mollare mai. Agli scettici dico di non esserlo più."