Qualificazioni Russia 2018 - 2-0 della Turchia sul Kosovo, la Moldova blocca la Georgia sul pari per 1-1

Due reti nella rirpesa fanno finalmente sorridere Terim, alla prima vittoria nel proprio girone, mentre Gatcan salva i suoi con un gol fantastico agganciando Qazaishivili e scrivendo parità.

Qualificazioni Russia 2018 - 2-0 della Turchia sul Kosovo, la Moldova blocca la Georgia sul pari per 1-1
Burak Yilmaz e Terim. | Fonte immagine: Twitter @EuroQualifiers

GEORGIA - MOLDAVIA 1-0

16' Qazaishvili, 78' Gatcan

Georgia (4-2-3-1) - Loria; Kakabadze, Kverkvelia, Kashia, Navalovskiy; Hviliia (72' Dvalishvili), Daushvili; Chanturia, Qazaishvili (80' Skhirtladze), Okriashvili; Kvilitaia (64' Kankava). All. Weiss

Moldavia (4-2-3-1) - Cebanu; Racu (41' Golovatenko), Posmac, Epureanu, Bolohan; Bordian, Gatcan; Jardan, Mihaliov (77' Andronic), Sidorenco (70' Antoniuc); Bugaev. All. Dobrovolskiy

Battuta d'arresto casalinga per le speranze della Georgia, bloccata 1-1 contro la Moldavia. Moduli simmetrici per entrambe le squadre, con i padroni di casa privi di Ananidze e Mchedlidze. Dominio immediato dei padroni di casa, piuttosto sornioni però nel primo quarto d'ora; alla prima vera offensiva però arriva il gol del vantaggio, un gran destro dal limite di Qazaishvili che trafigge Cebanu, incolpevole. La Georgia va vicina anche al raddoppio intorno alla mezz'ora, prima con Okriashvili e poi con Kvilitaia, ma in entrambi i casi il portiere moldavo è provvidenziale e reattivo. Il leitmotiv della partita non cambia nemmeno nella ripresa, i ragazzi di Weiss volano con le folate di Chanturia (e reclamano due rigori piuttosto netti), ma soffrono un po' troppo i contropiedi della Moldavia, la quale arriva in zona-gol con Jardan. L'occasione si rivela un'avvisaglia per il gol straordinario che realizza Gatcan al 78': destro al volo dal limite che disegna un campanile e cade sul secondo palo, beffando Loria. La Georgia non reagisce e rischia anche di perderla nel finale, ma la fortuna la assiste. Termina in parità, ma per gli ospiti è come una vittoria: primo punto nel girone per Dobrovolskiy, secondo per Weiss.

TURCHIA - KOSOVO 2-0

51' B. Yilmaz, 55' Sen

Turchia (4-1-4-1) - Babacan; Gonul, Calik, Topal, Kaldirim; Inan; Sen (76' Under), Ozyakup (46' Malli), Calhanoglu, Turan; B. Yilmaz (87' Tosun). All. Terim

Kosovo (4-1-4-1) - Ujkani; Perdedaj, Rrahmani, Pnishi, Kololli; Alushi; Rashica, Shala, Val. Berisha, Zeneli; Muriqi. All. Bunjaki 

La Turchia ci mette 51 minuti a sbloccare la sfida con il Kosovo, ma poi riesce a portare a casa l'intera posta: termina 2-0 la sfida del New Antalya Stadium, ed è la prima vittoria nelle qualificazioni per Terim. La vetta dista però ancora cinque punti.

Ritorna in formazione Arda Turan, con la fascia di capitano al braccio; insieme a lui trova spazio dal primo minuto anche Burak Yilmaz, unica punta di riferimento. 4-1-4-1 di vocazione prevalentemente difensiva per il Kosovo.

Inizia molto meglio la squadra di Terim, nonostante qualche sofferenza di troppo sulle ripartenze avversarie. Intorno al 20' la prima vera occasione da gol: Yilmaz incorna sul secondo palo, tutto solo, ma Ujkani è reattivo e manda la palla sul palo, salvando. Il portiere del Pisa mette una pezza anche sul destro da fuori di Calhanoglu, maldestramente ma riuscendo nel suo intento, così come accade anche alla mezz'ora, stavolta da piazzato del talento del Leverkusen. La Turchia domina, eppure il Kosovo non si scompone, anzi, alla fine del primo tempo sfiora il gol con Berisha, che in area coglie in pieno il palo su un assist dalla destra, mettendo i brividi a tutta Antalya.

La girata vincente la indovina al 51' Burak Yilmaz, mancino in piena area dopo aver difeso palla in mezzo a tre avversari. Sbloccato il punteggio, i padroni di casa vanno sul velluto e raddoppiano: ancora la punta propizia, inserendosi alle spalle della difesa e colpendo la traversa in allungo, ma per sua fortuna c'è Sen pronto al tap-in in rovesciata. Dopo l'uno-due in quattro minuti però i turchi si siedono sugli allori, controllando la gara ma rischiando qualcosa in più del necessario. Termina comunque 2-0, con un finale di gestione.