Coppa d'Africa - Due pareggi per la prima giornata

Nella prima giornata del girone A entrambe le sfide finiscono sull'1-1. Le quattro squadre si ritrovano così dunque tutte ad un punto e con la stessa differenza reti. Servirà un'altra giornata per spezzare gli equilibri.

Finiscono entrambe in parità le partite del girone A. Sia Gabon-Guinea Bissau che Burkina Faso-Camerun finiscono sull'1-1. Sfide che sono state dominate dall'equilibrio e dove lo spettacolo non è stato partircolarmente elevato. Le quattro squadre dunque si giocheranno gran parte delle possibilità di qualificazione nella seconda giornata.

Gabon - Guinea Bissau (1-1). La partita d'esordio vede i padroni di casa bloccati sul pareggio da una coraggiosa Guinea Bissau. La sfida non vive da subito di ritmi elevati. La prima vera emozione arriva infatti al 21', con i gialli che sfiorano due volte il gol del vantaggio: prima Aubameyang sguscia sulla destra e mette in mezzo per Evouna, che però manca l'inzuccata vincente. Sul proseguio dell'azione la palla finisce di nuovo ad Evouna, che si libera e prova la conclusione, ma manda di poco a lato. Gli ospiti restano a guardare il lento giro palla avversario fino al 31', quando Zezinho, con una azione personale, arriva fino alla trequarti avveraria e calcia, mandando la sfera lontano dai pali. La Guinea prende coraggio e inizia a farsi più pericolosa. Al 43' Toni Silva arriva al limite dell'area e calcia da posizione insidiosissima, solo l'ostruzione di Manga evita il peggio. Primo tempo che si conclude sullo 0-0.

Il Gabon però è padrone di casa e non ci sta a fare una figuraccia, così torna in campo con molta più cattiveria. Al 49' Bouanga si libera sulla sinistra dell'area e calcia, costringendo Mendes a deviare con la punta delle dita. Poi al 53' si sblocca il risultato. Bounga sfrutta un buco di Agostinho per controllare la sfera e mettere in mezzo, la stella Aubameyang non ha problemi ad insaccare da due passi (1-0). Dopo lo svantaggio però gli ospiti non si sfaldano, ma anzi ripartono con più convinzione, dando vita ad un botta e risposta. Al 65' Piqueti galoppa sulla sinistra, si accentra e calcia, ma Appindangoye si oppone e respinge. Poco dopo Lemina si fa finalmente vedere, mettendo in mezzo un pallone che viene calciato al volo da Aubameyang, ma la sfera va poco oltre la traversa. Al 76' Juary sfiora il gol del pari su calcio d'angolo, ma il suo diagonale finisce di un soffio a lato. L'1-1 non sembra essere impossibile e gli ospiti cercano di  approfittare del calo dei padroni di casa. All'85' Mendy di testa da buonissima posizione deposita la palla tra le braccia di Ovono, sprecando l'assist di Zezinho. Il gol arriva all'ultimo respiro: sempre Zezinho mette in mezzo su calcio di punizione, stavolta Juary ci arriva di testa e gira in rete (1-1). Finisce in parità dunque la sfida di esordio, il Gabon era partito bene, ma si è spento dopo il vantaggio, gettando al vento due punti preziosi in ottica qualificazione.

Burkina Faso - Camerun (1-1). Finisce in parità anche la seconda sfida del girone. Un po' a sopresa, è il Burkina Faso a partire meglio. Se infatti il Camerun inizia andando a fiammate, i bianchi si rendono pericolosissimi da subito. Al 5' la difesa dei Leoni Indomabili si perde Pitroipa su un lancio lungo, il quale va ad insaccare, ma l'arbitro ferma tutto per un'evidente posizione di fuorigioco. Altra occasione per gli Stalloni al 14'. Punizione di Traorè molto tesa, Ondoa respinge con grande difficoltà e Kone manca di un soffio il tap in. Il Camerun risponde solo al 21', N'Jie trova Bassogog con un filtrante, quest'ultimo salta Coulibaly con una finta e scarica un diagonale che si stampa sull'esterno della rete, dando ai tifosi l'illusione ottica del gol. I ritmi della sfida calano notevolmente, fino alla nuova fiammata, che arriva al 33'. Kaborè parte sulla destra, si libera del marcatore e mette in mezzo una palla pericolosissima per la difesa degli Stalloni, ma Koffi respinge con i pugni. La difesa però non riesce a liberare efficaciemente e un minuto dopo commette fallo al limite dell'area. Moukandjo da calcio piazzato disegna un arcobaleno su cui il portiere del Burkina Faso non può fare niente (0-1). Rischia di durare pochissimo il vantaggio dei Leoni indomabili. Su corner infatti difesa e portiere bucano l'intervento, con Traorè che però impatta male la sfera, per la buona marcatura di un difensore. Il Camerun sfiora il radoppio al 43', con Koffi che però sfodera una super parata sulla conclusione di N'Jie. Al 46' sfiorano nuovamente il pareggio gli Stalloni, ma il destro di Nakoulama in area viene parato da Ondoa. Il primo tempo si conclude dunque sullo 0-1.

I ritmi nella ripresa crollano quasi definitivamente. Il Camerun gestisce il risultato, mentre il Burkina Faso prova a cercare il pareggio, ma non può contare su tanti giocatori di qualità. La prima occasione da gol è per il Camerun, è colossale e arriva al 58': sassata di Zoua dal limite, Koffi vola e respinge, arriva N'Dje di gran carriera, il quale però a porta vuota cicca clamorosamente la conclusione, mandando fuori la palla. Il Camerun pagherà carissimo l'errore. Dopo svariati minuti di nulla infatti, al 75' Diawara batte una punizione che Ondoa non riesce a bloccare, sulla respinta arriva Kone che fa la sponda per Dayo, il quale di testa insacca (1-1). Le due squadre decidono di non farsi ulteriormente male a vicenda, addormentando la sfida sull'1-1. Pareggio giusto per quanto si è visto il Camerun, che però dovrà fare molto di più se vorrà andare avanti nella competizione. Dignitosa la prestazione del Burkina Faso, che si porta a casa un buon punto.