Coppa d'Africa, è del Senegal la prima vittoria. Attesa per l'esordio odierno della Costa d'Avorio

La nazionale degli "italiani" Koulibaly e Keita Balde piega la Tunisia (2-0) e si issa al primo posto nel raggruppento B. Oggi in campo il girone C, occhio alla favorita Costa d'Avorio.

Coppa d'Africa, è del Senegal la prima vittoria. Attesa per l'esordio odierno della Costa d'Avorio
Coppa d'Africa, l'esultanza del Senegal

Dopo tre pareggi nelle prime tre sfide, in Coppa d'Africa finalmente si festeggia una vittoria, ed è quella del Senegal che allo "Stade de Franceville" ha sconfitto con un perentorio 2-0 la Tunisia. Approfittando del rocambolesco pareggio nella sfida pomeridiana tra Algeria e Zimbabwe (2-2), la nazionale dei "Leoni della Teranga" conquistano il primato solitario del girone B. A consegnare il successo al Senegal ci hanno pensato l'attaccante del Liverpool Sadio Manè, che ha realizzato il gol dell'1-0 al 10' minuto del primo tempo su calcio di rigore, ed il centrocampista Kara Mbodji (militante in Belgio nell'Anderlecht), il quale alla mezzora mette in cassaforte la vittoria realizzando il gol del raddoppio.

Ottima prova dei due "italiani" della nazionale senegalese Kalidou Koulibaly e Keità Balde, con il difensore del Napoli autoritario in retroguardia sempre attento a disinnescare gli avanti avversari, mentre il furetto laziale è entrato nell'azione del secondo gol, calciando il corner da cui è nato il 2-0 siglato da Mbodj.

Oggi aprirà i battenti il raggruppamento C, quello della Costa d'Avorio, giudicata dalla stragrande maggioranza degli addetti ai lavori come la favorita numero per la vittoria finale della competizione. La squadra allenata da Michel Dussuyer parte con i favori del pronostico, anche se è in fase di ricostruzione. Assenti Yaya Tourè e Kolo Tourè, non c'è più Drogba e Gervinho è fuori per infortunio ma qualche elemento più esperto è ancora arruolato, su tutti l'ex Chelsea Kalou. Anche giovani "Elefanti" si stanno facendo spazio, su tutti Wilfried Zaha, attaccante del Crystal Palace, ed Eric Bailly, difensore voluto fortemente da Mourinho al Manchester City. Curiosità nel vedere all'opera il talento dell'Atalanta Kessiè. L'avversario, allo "Stade D'Oyem" sarà il Togo del tecnico Tom Saintfiet e dell'attaccante Emmanuel Adebayor (calcio d'inizio ore 17:00), una delle squadre più deboli del lotto, giunta in Gabon senza particolari pretese di passaggio del turno. Nella nazionale degli "Sparvieri" centrafricani milita il genoano Serge Gakpè.

In serata (ore 20:00), il girone B manderà in scena la sua seconda ed ultima partita, che vedrà opposte la Repubblica Democratica del Congo ed il Marocco. Il secondo match di giornata si preannuncia invece molto più equilibrato e combattuto del precedente, in quanto entrambe le compagini annoverano tra le proprie fila elementi di discreto spicco internazionale. I congolesi si aggrappano alla vena realizzativa dei "britannici" Bolasie e Mbokani, rispettivamente attaccanti dell'Everton e dell'Hull City, mentre il Marocco sarà "difeso" dal centrale della Juventus Mehdi Benatia mentre in attacco la pericolosità sarà garantita da centrocampista dell'Olympique Marsiglia Dirar, e dalla coppia di attaccanti El Arabi-En Nesyri.