Coppa d'Africa - L'Egitto sorprende il Marocco e lo manda a casa (1-0)

In una partita che ha vissuto di fiammate un Marocco sprecone viene punito dall'Egitto, che ha insaccato una delle pochissime occasioni sapute creare. La Coppa perde dunque un'altra delle favorite.

Egitto
1 0
Marocco
Egitto: El Hadary, Hegazy, Gabr, Hafez (Kahraba, 63'), Elmohamady, El Said, Fathi, Hamed (Samir, 90'+2'), Mohsen (Hassan, 43'), Trezeguet, Salah.
Marocco: Munir, Benatia, da Costa, Dirar, Mendyl, Saiss (Alioui, 90'+1'), El Ahmadi, Boussoufa, Bouhaddouz (El Kaddouri, 78') , En-Nesyri, Fajr.
SCORE: 1-0, 88', Kahraba.
ARBITRO: Otogo-Castane. Ammoniti: Dirar (74'), Kahraba (89').
NOTE: Quarti di finale, Coppa d'Africa. Stade Porte Gentil, Gabon.

Alla fine in semifinale ci va l'Egitto. I rossoneri infatti sorprendono il Marocco e passano con lo scarto minimo. Disperati i rossoverdi, che erano tra i favoriti e invece tornano inaspettatamente a casa, dopo una partita giocata comunque senza rinunce. Pesanti gli errori di Bouhaddouz sotto porta, che hanno lasciato viva la speranza degli egiziani di colpire a sorpresa, cosa poi puntualmente successa negli ultimi minuti. Finisce dunque 1-0.

Formazione Egitto: El Hadary, Hegazy, Gabr, Hafez, Elmohamady, El Said, Fathi, Hamed, Mohsen, Trezeguet, Salah.

Formazione Marocco: Munir, Benatia, da Costa, Dirar, Mendyl, Saiss, El Ahmadi, Boussoufa, Bouhaddouz, En-Nesyri, Fajr.

In gioco c'è il passaggio alle semifinali ed entrambe le squadre sembrano soffrire l'altissima posta in palio. La partita infatti fatica molto a decollare. Al 15' l'asse Salah-Elmohamady trova Trezeguet sul secondo palo, ma la sua conclusione viene respinta coi piedi da un attento Munir. Il Marocco gioca in modo molto propositivo, incontrando però la solida resistenza dell'Egitto, che prova a colpire in ripartenza, trovando però a sua volta pochi spazi. Oltre a ritmi non elevati quindi si fa fatica anche a vedere delle vere proprie azioni da gol.
Al 24' Hegazy allunga un calcio d'angolo battuto dai Leoni dell'Atlante, la palla arriva a Saiss, che però non inquadra lo specchio della porta. Dieci minuti dopo c'è la più grande occasione della prima frazione: cross basso di Da Costa, si avventa sulla sfera Saiss, che sbaglia la prima conclusione, per poi poter riprovare con un colpo di testa, che però si spegne battendo sulla parte esterna della traversa. L'Egitto è costretto al cambio forzato nel finale di tempo, Mohsen infatti al 39' resta a terra, prova a rientrare dopo le cure dei sanitari, ma non riesce a proseguire e deve uscire. Il primo tempo si conclude sullo 0-0, con entrambe le squadre che hanno fatto estremamente fatica a trovare dei varchi per andare a rete.

Salah con la maglia della sua nazionale. Fonte: http://www.romagiallorossa.it
Salah con la maglia della sua nazionale. Fonte: http://www.romagiallorossa.it

Il secondo tempo sembra partire con altre prospettive. Al 49' Said lancia il missile Salah, che aspetta il rimbalzo in area e calcia, con Munir che respinge a mani aperte. Risponde pochi minuti dopo il Marocco: Fajr apre sulla destra per Dirar che mette in mezzo un bel cross basso, con Munir che anticipa all'ultimo secondo Bouhaddouz, pronto ad insaccare al centro dell'area. Sul proseguo dell'azione Boussoufa esplode un tiro dalla distanza che sbatte sulla traversa. Rossoverdi che vogliono il gol e insistono.
Cross per Bouhaddouz, che però manda di testa appena a lato, con quest'ultimo che poi manca al 61' di nuovo il tap in a pochi passi dalla porta, ripetendo quanto accaduto poco prima. Al 66' ancora Bouhaddouz di testa manda fuori di un millimetro. Dieci minuti dopo occasionissima per l'Egitto, che sembrava quasi sparito dal campo, stordito dalle azioni marocchine: punizione centrale battuta da Said, Salah elude la trappola del fuorigioco e colpisce da solo in area, ma manda la palla centrale e permette a Munir di respingere.

Il Marocco pressa e spreca, l'Egitto invece resiste e colpisce, mettendo a segno la beffa all'88'. Su calcio d'angolo Kahraba fa da sponda, la palla rimbalza su Hassan e torna all'attaccante, che insacca (1-0). I rossoverdi subiscono il colpo e non hanno il tempo di reagire, se non con una punizione di Fajr che si spegne a lato, insieme alle speranze degli uomini di Renard. Finisce 1-0.