Cannavaro pigliatutto dal Tianjin: "Abbiamo cercato Mertens e Lukaku"

Nonostante l'approdo di Axel Witsel ed Alexandre Pato alla sua corte al Tianjin Quanjin, Fabio Cannavaro ha svelato i retroscena che avrebbero potuto portare diversi giocatori in Cina, tra cui Romelu Lukaku e Dries Mertens.

Cannavaro pigliatutto dal Tianjin: "Abbiamo cercato Mertens e Lukaku"
Cannavaro pigliatutto dal Tianjin: "Abbiamo cercato Mertens e Lukaku"

Fabio Cannavaro è un profilo passato alla ribalta negli ultimi mesi, in quanto il capitano della nazionale campione del mondo nel 2006 è ora impegnato nel ruolo di allenatore per il Tianjin Quainjian, una delle grandi potenze della Chinese Super League. Le parole sono arrivate al quotidiano belga Het Niewsbald, che ha voluto contattare Cannavaro proprio per le tante voci che sono arrivate riguardo diversi giocatori di quella nazione. Uno di loro, Axel Witsel, è ora davvero alle dipendenze del tecnico italiano, volando in Estremo Oriente dallo Zenit San Pietroburgo per 25 milioni di euro, oltre ai quasi 20 che guadagnerà ogni anno fino al 2020, seguito poco dopo da Alexandre Pato, via dal Villareal. Ma non solo; a sentirlo, Cannavaro avrebbe avuto altri obiettivi in questo continente, ed in particolare in Italia. A colpire sarebbe stato uno dei protagoniasti del Napoli, nonché il capocannoniere dei partenopei, Mertens: "Ho parlato con Dries Mertens. Sì, ho cercato di portarlo con me. Ma quando stavo parlando con lui ha iniziato a segnare con grande frequenza al Napoli. Per cui non si è andati oltre la chiacchierata".

Un belga del Napoli, ma anche uno dell'altra inseguitrice della Juventus, la Roma: Radja Nainggolan, anche lui protagonista delle prestazioni più decisive proprio a febbraio, quando il calciomercato cinese era agli sgoccioli della sua sessione invernale, e definito da Cannavaro: "Profilo interessante perché può avere il passaporto asiatico". In Super League, infatti, il limite di stranieri è 5 per squadra, includendo uno slot riservato però solo ai calciatori asiatici. Rimanendo in Belgio, altro nome accostato spesso ai cinesi è quello di Marouane Fellaini, sempre più in calo con la maglia dello United di Mourinho, e forse proprio per questo rifiutato da Cannavaro: "avevo bisogno di un altro profilo".

Quello che serve ora è infatti un centravanti, dato il fallimento dell'operazione per Nikola Kalinic, che è voluto restare con Firenze e la Fiorentina nonostante i milioni offerti dall'altra parte del mondo. Altro obiettivo di mercato mancato è Romelu Lukaku, attualmente in forze all'Everton, su cui Cannavaro ha svelato i retroscena, che vedono il belga bloccato in Inghilterra per volontà della società. Nonostante la posizione di rilievo all'interno della squadra ed il costante navigare dei Toffees nella metà alta della classifica di Premier, il classe '93 sembrava aver quindi ipoteticamente accettato una proposta del Tianjin: "Ho parlato con lui, ma il problema è l'Everton che non vuole lasciarlo andare. Troppo giovane? Non è un problema, guardate Oscar. Il calcio è calcio in tutto il mondo e ogni giocatore vuole giocare in un club che vince".