Qualificazioni Russia 2018 - Lewandowski stende la Romania con una tripletta (3-1)

Lewandowski con una tripletta trascina la Polonia alla vittoria contro la Romania. Con questo successo i polacchi conservano la prima posizione con 16 punti, mentre la Romania rimane ancorata al 4° posto con 6 punti.

Polonia
3 1
Romania
Polonia: Szczesny; Piszczek, Cionek, Pazdan, Jedrzejczyk; Blaszczykowski, Maczynski (Krychowiak, min.44), Linetty (Milik, min.72), Grosicki; Zielinski (Teodorczyk, min.82); Lewandowski. A disp: Skorupski, Fabianski, Lewczuk, Krychowiak, Rybus, Bereszynski, Peszko, Kaminski, Goralski, Wilczek. All. Nawalka
Romania: Tatarusanu; Benzar, Chiriches, Sapunaru, Tosca, Latovlevici (Grozav, min.60); Stancu, Pintilii, Marin (Hanca, min.80), Chipciu (Stanciu, min.60); Andone. A disp: Pantilimon, Nita, Gardos, Rotariu, Ivan, Baluta, Tiru, Bicfalvi, Hanca, Ganea. All. Daum
SCORE: 1-0, min. 29, Lewandowski. 2-0, min. 57, Lewandowski. 3-0, min. 63, Lewandowski. 3-1, min. 77, Stancu.
ARBITRO: Ruddy Buquet (FRA). Ammonito Sapunaru (min. 28)
NOTE: Sesta giornata delle qualificazioni Russia 2018, Gruppo E. Stadio "Stadion Narodowy", Varsavia.

La Polonia batte la Romania e conserva sia la vetta che l'imbattibilità del Gruppo E delle Qualificazioni a Russia 2018. La nazionale polacca viene trascinata al successo dal proprio bomber, Robert Lewandowski, autore di una tripletta e schierato da Nawalka al centro dell'attacco con Zielinski a sostegno. Dall'altra parte Daum per tentare l'impresa ha preferito affidarsi ad un più coperto 5-4-1 con il solo Andone in attacco. Gli schieramenti tattici delle due squadre danno subito l'idea dello sviluppo che avrà la partita, infatti i padroni di casa conducono a lungo il match, trovando il gol del vantaggio alla mezz'ora. Sapunaru atterra in area di rigore Lewandowski e dal dischetto il n.9 non sbaglia. Nella ripresa la musica non cambia ed il centravanti del Bayern rimpingua il proprio bottino con un colpo di testa vincente su calcio d'angolo battuto da Zielinski, e con nuovo calcio di rigore conquistato e realizzato dopo l'atterramento di Tosca. La Romania a quel punto abbozza una reazione con Stancu, ma va in gol con Stanciu al 77'. Un gol che serve a poco, infatti i rumeni conseguono la quarta partita senza vittoria. L'ultimo successo risale al 5-0 rifilato all'Armenia. 

La Polonia impone subito ritmi alti andando alla conclusione con Grosicki, ma il suo tiro si perde di molto a lato. Alla mezz'ora si sblocca il match: Sapunaru atterra in area di rigore Lewandowski, l'arbitro indica il dischetto, dagli undici metri va lo stesso centravanti del Bayern che non sbaglia. La reazione della Romania è immediata ed arriva con Stancu che va alla conclusione dai 25 metri, ma il suo tiro manca di precisione, infatti termina ben lontano dai pali della porta avversaria. Al 38' la Polonia per raddoppiare ma la spreca con Lewandowski, il quale servito da Maczynski piuttosto che tirare preferisce dribblare Tatarusanu, che però gli tocca la palla impedendogli così di depositarla facilmente in fondo alla rete. Prima dell'intervallo ancora padroni di casa pericolosi con Grosicki che percorre bene la fascia sinistra, dopodichè crossa sul secondo palo dove arriva Blaszczykowski, ma il tiro del n.16 si spegne sull'esterno della rete. Sull'occasione sciupata dall'esterno polacco si chiudono i primi 45 minuti di gioco, con la Polonia avanti per 1-0.

Il secondo tempo si apre con il gol del raddoppio siglato dai polacchi: calcio d'angolo battuto da Zielinski, colpo di testa di Lewandowski e palla in rete. Passano appena 6 minuti e la Polonia chiude la contesa: Tosca atterra in area di rigore Lewandowski, il quale va nuovamente dal dischetto ed anche questa volta non sbaglia spiazzando Tatarusanu. La prima conclusione del secondo tempo da parte dei romeni arriva solamente al 76' con Stanciu che impensierisce Szczesny con una conclusione potente ma poco precisa dal limite dell'area. E' il preludio al gol che arriva 60 secondi più tardi: Stancu riceve e calcia e per l'estremo difensore avversario non c'è nulla da fare. La Romania a questo punto prova a rendere meno amara la sconfitta: Hanca riceve sulla fascia destra, si accentra e scarica il mancino che si spegne di poco oltre la traversa. Nel recupero Stancu prova nuovamente la conclusione dal limite dell'area, ma anche in questo caso il tiro si perde ampiamente sul fondo. E' l'ultima emozione del match, che termina con la vittoria dei padroni di casa per 3-1.