Qualificazioni Russia 2018 - L' Albania stende Israele col risultato di 3-0

La squadra di De Biasi si limita a controllare il match, concedendo palla e campo all'avversario, ma al momento opportuno colpisce con Sadiku (doppietta) e Memushaj. Con questa vittoria gli albanesi agganciano proprio gli israeliani al 3° posto con 9 punti.

Israele
0 3
Albania
Israele: Goresh; Dasa, Tzedek, Tibi, Tawatha; Natcho, Golasa (Shechter, min.53), Cohen, Refaelov (Vered, min.57); Sahar (Benayoun, min.66), Zahavi. A disp: Einbinder, Kayal, Glazer, Danino, Keltjens, Kanuk, Solomon, Amos. All. Levy
Albania: Strakosha; Hysaj, Djimsiti, Kukeli (Veseli, min.82), Mavraj, Aliji; Hyka, Memushaj, Roshi (Lila, min.54); Sadiku (Cikalleshi, min.69), Abrashi. A disp: Shehi, Hoxha, Lenjani, Ajeti, Basha, Kace, Latifi, Lullaku. All. De Biasi
SCORE: 0-1, min. 20, Sadiku. 0-2, min. 43, Sadiku. 0-3, min. 71, Memushaj.
ARBITRO: Kulbakov (BLR). Ammonito Lila (min. 60)
NOTE: Sesta giornata delle qualificazioni a Russia 2018, Gruppo G. Stadio "Sammy Ofer Stadium", Haifa.

L'Albania vince in terra israeliana grazie ad una magistrale prova di Sadiku, abile a trasformare le due chances da rete capitategli tra i piedi. Il centravanti del Lugano, schierato oggi in attacco da De Biasi insieme ad Abrashi nel 5-3-2, ha palesato un ottimo stato di forma e soprattutto un grande cinismo. Il n.10 albanese è stato bravo a sbloccare il match dopo 20 minuti, così come a raddoppiare poco prima dell'intervallo. Due gol che hanno gelato le speranze di vittoria prima e rimonta poi degli israeliani, schierati oggi in campo con il 4-4-2 con Zahavi e Sahar come terminali offensivi. I due attaccanti scelti da Levy hanno inciso poco e niente, grazie soprattutto all'organizzatissima difesa albanese. La compagine allenata da De Biasi è stata bravissima a non disunirsi, mantenendo gli stessi ritmi sia nel primo che nel secondo tempo. Infatti nella ripresa, dopo il rischio corso per il palo colto da Sahar, l'Albania ha chiuso il match con il gol di Memushaj. Una vittoria quindi senza discussione e che proietta la nazionale di De Biasi sempre più su in classifica.

La prima occasione della partita è per Israele con Natcho che va al tiro-cross dalla sinistra, ma Strakosha non si fa sorprendere e devia la sfera in corner. L'Albania risponde con Sadiku, che va alla conclusione dal limite, ma il suo tiro viene disinnescato senza problemi da Goresh. Al 20' si sblocca il match grazie al gol del vantaggio siglato dagli albanesi: Roshi approfitta di una disattenzione difensiva avversaria e serve Sadiku, che dal limite lascia partire una conclusione potente e precisa, sulla quale Goresh non può nulla. L'attaccante albanese si ripete al 43' con una conclusione dalla distanza che non lascia scampo all'estremo difensore avversario. Si va dunque all'intervallo con l'Albania meritatamente in vantaggio per 2-0.

Il secondo tempo si apre con i padroni di casa che tentativo di aumentare i ritmi del proprio forcing offensivo per cercare almeno di accorciare le distanze. Al 55' Sahar va vicinissimo al gol con un tiro dall'interno dell'area di rigore che però s'infrange contro il palo. Su quest'occasione si spengono i sogni di rimonta degli israeliani, perchè al 71' l'Albania fa tris: palla messa dentro da Hysaj, Memushaj da pochi passi supera l'estremo difensore avversario. Sul gol siglato dal centrocampista del Pescara si chiude il match, che sancisce quindi la vittoria dell'Albania per 3-0. Con questa sconfitta gli israeliani rimangono fermi a 9 punti in terza posizione, raggiunti proprio dagli uomini di De Biasi.