Qualificazioni Russia 2018 - L'Ucraina passa a Tampere, pari per Irlanda e Georgia

Besedin regala un importante successo all'Ucraina contro la Finlandia, Hinteregger ferma l'Irlanda, Kazaishvili rimonta la Moldavia

Qualificazioni Russia 2018 - L'Ucraina passa a Tampere, pari per Irlanda e Georgia
Qualificazioni Russia 2018 - L'Ucraina passa a Tampere, pari per Irlanda e Georgia

Girone I
Finlandia - Ucraina 1-2 
51' Konoplyanka, 72' Pohjanpalo, 75' Besedin

Sono tre punti fondamentali quelli conquistati dagli uomini di Shevchenko a Tampere. Grazie alla vittoria contro la Finlandia, l'Ucraina, resta agganciata al treno buono a soli due punti dalla vetta del girone occupata dalla Croazia. Ad aprire le marcature è Konoplyanka, abile a ribattere in rete la respinta di Hradecky sul tiro a botta sicura di Malinovsky. A ristabilire la parità ci pensa Pohjanpalo con un bel tuffo con cui impatta ottimamente la palla respinta dalla traversa. L'1-1 però dura poco perché l'Ucraina si fionda subito in avanti trovando il nuovo e finale vantaggio con Besedin. 

Girone D
Irlanda - Austria 1-1
31' Hinteregger, 85' Walters

Matchpoint fallito dall'Irlanda che poteva portarsi in testa al girone D con due punti di vantaggio e che invece ora si trova al secondo posto, dietro alla Serbia, e con quattro da difendere sul Galles. Il vantaggio austriaco arrivo tramite uno schema da calcio d'angolo: Alaba mette un pallone rasoterra verso il limite dell'area, Prodl e Dragovic fanno il velo favorendo Hinteregger che punisce sul primo palo un colpevole Randolph. Gli austriaci però peccano di presunzione, continuano ad attaccare al posto di chiudersi e ripartire e all'85, in contropiede, subiscono il gol che potrebbe estrometterli dal Mondiale 2018. Brady lancia lungo dalla difesa, Walters usa il fisico e si libera di Dragovic, poi scarico un destro al volo che risulta imprendibile per Lindner. 

Moldavia - Georgia 2-2
15' Ginsari, 36' Dedov, 65' Merebashvili, 70' Kazaishvili

E' uno scontro tra ultime in classifica quello tra Moldavia e Georgia ed alla fine non la spunta nessuno. Il 2-2 che scaturisce dai novanta minuti dello stadio di Chisinau non fa bene a nessuna delle due selezioni che si ritrovano sempre più ultime e staccate nel gruppo, anche se quella con l'amaro in bocca sarà sicuramente la Moldavia, avanti di due gol a fine primo tempo e poi rimontata in cinque minuti nel corso della seconda frazione. Il vantaggio moldavo è siglato da Ginsari, bravo a colpire su calcio di punizione, anticipando i propri rivali. Passa un quarto d'ora e arriva anche il raddoppio di Dedov, abile a insaccare a porta vuota dopo l'ottima discesa di Antoniuc. Nel secondo tempo, però, si ribalta l'inerzia della gara. Merebashvili segna forse il gol più rapido della storia per un subentrato, bello il suo tiro da fuori area, e cinque minuti più tardi Kazaishvili trova il 2-2 con un'altra conclusione da fuori area. La Georgia prova quindi a sferrare il colpo del ko, quanto mento per avvicinarsi ad Austria e Galles, ma la difesa moldova non cede. Finisce 2-2.