Paris Saint Germain senza limiti per Neymar, affare da 562 milioni di euro

Secondo i media francesi l'operazione può chiudersi questa settimana ma dalla Spagna smentiscono.

Paris Saint Germain senza limiti per Neymar, affare da 562 milioni di euro
Paris Saint Germain senza limiti per Neymar, affare da 562 milioni

Nonostante la foto di Piquè e le smentite da parte del presidente Bartomeu, la vicenda Neymar si arricchisce ogni giorno di nuovi particolari e nuove voci. Secondo i media francesi, infatti, il passaggio del brasiliano al Psg potrebbe concretizzarsi entro fine settimana a cifre mai viste, cifre che potrebbero scatenare un effetto domino milionario su questo pazzo calciomercato. Un affare con cifre da capogiro, dicevamo da oltre mezzo miliardo di euro, esattamente 562 milioni di euro cosi ripartiti: 222 milioni della clausola da pagare al Barça, un contratto quinquennale per il giocatore a 30 milioni netti a stagione (al lordo circa 60 l'anno), i 40 milioni di commissione al padre-procuratore del ragazzo.

La domanda sorge spontanea: come può il Psg pagare tale cifra aggirando il Fair Play Finanzairo? L'idea del fondo qatariota è quella di aggirare il fair play senza coinvolgere direttamente o ufficialmente il PSG. Bisogna aggiungere che nel momento in cui viene pagata la clausola rescissoria è il giocatore stesso, in prima persona, che paga la “penale” al club con cui è sotto contratto per potersi liberare e firmare con un altro club. Ovviamente O'Ney non ha 222 milioni per liberarsi dal Barcellona, ma la proprietà qatariota vorrebbe consegnare quei soldi al brasiliano attraverso un accordo di sponsorizzazione personale così i 222 milioni non verrebbero contabilizzati sui libri del club francese, il quale sarebbe libero di acquistare Neymar come se fosse svincolato e mettere a bilancio solo il costo del suo ingaggio. Lo sceicco Al-Khelaifi, poi, ha un piano ben preciso con gli aumenti delle entrate, riguardo merchandising e sponsorizzazioni, che potrebbero far recuperare il tutto.

Dalla Spagna smentiscono categoricamente, ma il silenzio di Neymar inizia a preoccupare un po' l'ambiente: come riporta il Mundo Deportivo, quest'oggi in conferenza stampa parleranno Piquè e Mascherano con il primo che potrà dare delle delucidazioni riguardo la foto e magari confermare il colloquio che lui, insieme a Messi e Suarez, hanno avuto con il brasiliano, che parla solo sul campo in questo momento. 

In caso di addio di O'Ney il Barcellona potrebbe mettere a segno due colpi di mercato importanti. Il nome in cima alla lista è quello di Paulo Dybala, ma la Juventus difficilmente lo lascerà partire. Come affermato nei giorni scorsi dai vari dirigenti bianconeri "La Joya" è incedibile ma, in questo folle mercato estivo, tutto è da prendere con le pinze e nessuna possibilità può essere esclusa, visto che dall'altra parte c'è Leo Messi che potrebbe spingere il numero 21 bianconero dalle parti del Camp Nou.  Il secondo nome sul piatto è quello di Philippe Coutinho. Il brasiliano è più di un'idea visto che, secondo il quotidiano Sport, il club blaugrana avrebbe offerto 80 milioni al Liverpool per il giocatore della seleçao, ma l'offerta è stata rispedita al mittente: i Reds chiedono 100 milioni per il loro numero 10. L'altro nome da tenere d'occhio è quello di Lorenzo Insigne: il fenomeno di Frattamaggiore ha da poco rinnovato il contratto con il Napoli fino al 2022, ma il suo possibile passaggio nella scuderia di Mino Raiola potrebbe spostare gli equilibri in caso di un'offerta importante da parte di un top club Europeo. Il calciomercato 2017 rischia di passare alla storia come il più folle di sempre e potrebbe creare un effetto domino mai visto prima.