Italia, Ventura e l'idea di difesa a tre con la Spagna

Possibile accantonamento del 4-2-4 per la sfida del Bernabeu. Immobile potrebbe lasciare spazio ad un difensore centrale.

Italia, Ventura e l'idea di difesa a tre con la Spagna
Fonte immagine: ITA Sport Press

Sabato sera, al Bernabeu, l'Italia si gioca ben più di una semplice partita valida per qualificarsi ai mondiali di Russia 2018. Gli azzurri sfidano la Spagna per assicurarsi il primo posto nel girone ed evitare i temibili ed insidiosi spareggi, contro squadre determinate che possono creare grattacapi agli azzurri. Per questa ragione Giampiero Ventura potrebbe attuare cambiamenti nell'undici titolare, rispolverando la difesa a tre ed accantonando momentaneamente il 4-2-4 utilizzato nelle ultime uscite. La ragione sembra piuttosto semplice: contro la potenza di fuoco offensiva delle furie rosse, un comportamento di difesa e contropiede potrebbe rivelarsi ben più prudente data la caratura differente dell'attacco iberico e di quello azzurro.

La decisione di 3-4-3 ripristinerebbe subito la BBC in difesa, sciolta quest'estate con il passaggio di Bonucci al Milan. Sarebbe una decisione che potrebbe scaturire enorme curiosità, viste le voci su un addio non proprio dolce tra il difensore viterbese e la Juventus. Barzagli e Chiellini lavorerebbero ai suoi fianchi, come negli scorsi sei anni trascorsi in bianco-nero. Il tutto, ovviamente, davanti a Buffon.

Sugli esterni sembrano avvantaggiati Conti e Darmian, visto il caos che sta coinvolgendo Spinazzola in queste ore dopo le sue parole di ieri - ed anche quelle di Ventura in conferenza stampa a seguire - mentre in mezzo ci sono pochi dubbi, con De Rossi pronto ad affiancare Verratti, scelta agevolata anche dall'infortunio di Marchisio. In avanti sarà confermato Andrea Belotti, con ai suoi lati con ogni probabilità Antonio Candreva e Lorenzo Insigne, ben in vantaggio sulla concorrenza.

L'escluso sarebbe ovviamente Ciro Immobile. Ieri Ventura in conferenza stampa ha affermato come l'attuale punta della Lazio non possa giocare insieme al Gallo in un tridente offensivo per incompatibilità tecnica e tattica. L'avvio molto positivo di stagione dell'ex Siviglia e Torino lo rende però uno dei giocatori più in forma nella rosa azzurra, riaprendo così un'altra possibilità, quella di 3-5-2 rinunciando eventualmente ad Insigne. I nodi verranno sciolti probabilmente a partire da domani: Ventura, in ogni caso, è chiamato ad una rinuncia importante in nome della difesa a tre.