Qualificazioni Russia 2018 - Il Belgio dilaga contro Gibilterra, 9-0 il risultato finale

Le triplette di Lukaku e Meunier ed i gol di Mertens, Witsel (poi espulso) e Hazard permettono al Belgio di conservare sia l'imbattibilità che la vetta della classifica. Una partita mai in discussione con i padroni di casa già avanti per 6-0 dopo 45 minuti.

Belgio
9 0
Gibilterra
Belgio: Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Meunier, E. Hazard (T. Hazard, min.77), Witsel, De Bruyne (Tielemans, min.85), Carrasco; Mertens (Dembele, min.46); R. Lukaku. A disp: Batshuayi, Benteke, Casteels, Ciman, Defour, Dendoncker, J. Lukaku, Mignolet, Vermaelen. All. Martinez
Gibilterra: Ibrahim; Garcia, R. Chipolina, Barnett, J. Chipolina; Bosio (Pusey, min.46), Walker, R. Casciaro, Mascarenhas-Ilivero; Hernandez (Pons, min.61), L. Casciaro (Guilling, min.74). A disp: Bardon, Coombes, Duarte, Garro, Goldwin, Green, Podesta, Robba, Yome. All. Wood
SCORE: 1-0, min. 16, Mertens. 2-0, min. 18, Meunier. 3-0, min. 21, R. Lukaku. 4-0, min. 27, Witsel. 5-0, min. 38, R. Lukaku. 6-0, min. 45, E. Hazard. 7-0, min. 61, Meunier. 8-0, min. 67, Meunier. 9-0, min. 84, R. Lukaku.
ARBITRO: Neil Doyle (IRL). Ammonito Guilling (min. 85) Espulsi Witsel (min. 40), Barnett (min. 82)
NOTE: Settima giornata di qualificazioni al Mondiale 2018, Gruppo H. Stadio "Maurice Dufrasne", Liege.

Il Belgio dilaga contro Gibilterra e conserva la vetta della classifica del Girone H. La squadra di Martinez, schierata in campo col 3-5-1-1 con Mertens alle spalle di Lukaku, domina fin dall'inizio realizzando ben tre gol nel giro di 5 minuti. Mertens, Meunier e Lukaku indirizzano subito la sfida in favore dei padroni di casa, che poi dilagano con Witsel, ancora Lukaku e poi Hazard. Gibilterra prova a contenere i danni affidandosi ad un 4-4-2 con Casciaro ed Hernandez a fare da terminali offensivi, ma gli uomini di Wood non riescono mai a superare la metà campo. Nel secondo tempo i padroni di casa incrementano il proprio bottino con la doppietta di Meunier ed il rigore finale siglato da Lukaku. Una sfida quindi mai messa in discussione, considerando anche la differenza tecnico-tattica tra le due squadre. L'unica pecca della sfida l'espulsione di Witsel, che priverà Martinez di un uomo fondamentale a centrocampo in vista della prossima partita di qualificazione al Mondiale di Russia 2018.

Pronti, via ed il Belgio va alla conclusione con Carrasco, ma il suo tiro termina ben oltre la traversa. Al 10' i diavoli rossi vanno vicinissimi al vantaggio con Lukaku, che riceve un buon pallone in area di rigore, lo addomestica e da ottima posizione lo calcia in porta: sulla sua strada trova l'intervento tempestivo di Ibrahim, il quale evita la capitolazione ai suoi. Poco dopo ancora Carrasco si rende pericoloso con una conclusione in porta, che però termina di poco sopra la traversa. Al 14' Mertens riceve un ottimo passaggio e calcia in porta, ma il suo tiro sfila a lato della porta avversaria. Un minuto dopo Lukaku ha un'ottima occasione per segnare, ma il suo tiro dall'interno dell'area di rigore viene efficacemente respinto dall'estremo difensore avversario.

Un minuto dopo il Belgio passa in vantaggio: Mertens riceve palla e da buona posizione calcia in porta, il suo tiro non è irresistibile, ma Ibrahim si fa sorprendere dalla conclusione del centravanti partenopeo, che così porta avanti nel punteggio i suoi. Passano due minuti ed il Belgio raddoppia: Meunier riceve palla all'interno dell'area di rigore avversaria e calcia subito in porta battendo Ibrahim. Il portiere di Gibilterra si vede costretto nuovamente a raccogliere la palla dall'interno della propria porta sul colpo di testa imperioso di Lukaku dopo ottimo cross di Meunier. Al 23' ancora padroni di casa vicini alla rete con De Bruyne che impensierisce l'estremo difensore avversario con una conclusione dal limite, ma il suo tiro viene parato con grande reattività dal n.1 di Gibilterra. Al 26' ancora De Bruyne pericoloso: il centrocampista del Manchester City raccoglie una palla all'interno dell'area di rigore, dopo il calcio d'angolo battuto da Witsel, e va al tiro che però risulta completamente impreciso, infatti la sfera si perde ben oltre la traversa. E' il preludio al gol del poker: Mertens crossa in mezzo verso Witsel, che in sforbiciata batte Ibrahim. Poco dopo la mezz'ora padroni di casa ancora vicini al gol con De Bruyne, che dal limite dell'area calcia in porta, ma il suo tiro sorvola non di poco la traversa. Il gol è solamente rimandato, infatti al 38' il Belgio completa la manita: Meunier va al cross verso Lukaku, che da distanza ravvicinata non sbaglia. Due minuti dopo la partita potrebbe cambiare a causa dell'espulsione comminata a Witsel, ma cinque minuti dopo Hazard realizza il 6-0, giungendo con i tempi giusti sul cross di Carrasco. E' l'ultima rete della prima frazione di gioco.

La ripresa si apre col Belgio costantemente in avanti: Hazard dribbla tutta la difesa di Gibilterra e tira in porta, ma la sua conclusione viene ottimamente respinta dall'estremo difensore avversario. Al 57' Belgio vicino alla rete con Lukaku, che stacca ottimamente di testa sul cross di Meunier, ma la sua incornata viene neutralizzata con ottimo intervento da Ibrahim. Al quarto d'ora i diavoli rossi realizzano il settimo gol: Hazard va al cross verso Meunier che col destro spedisce la sfera in rete. Il terzino belga si ripete poco dopo: De Bruyne va al cross dalla corsia mancina, il n.15 stoppa e tira non lasciando scampo a Ibrahim. Al 76' De Bruyne va vicinissimo alla rete con una conclusione dall'interno dell'area di rigore, ma il suo tiro viene disinnescato in tuffo dall'estremo difensore avversario. All'80' Carrasco riceve e calcia dai 16 metri, ma il suo tiro termina ben al di sopra della traversa. Quattro minuti dopo il Belgio realizza il 9-0: Barnett atterra in area di rigore Lukaku, costringendo l'arbitro a fischiare il calcio di rigore con conseguente espulsione del difensore di Gibilterra; dal dischetto va lo stesso centravanti belga che non sbaglia. Nel finale Vertonghen sfiora la doppia cifra con un colpo di testa da distanza ravvicinata disinnescato ottimamente da Ibrahim. Finisce quindi 9-0, con il Belgio che conserva così sia l'imbattibilità che la vetta della classifica.