Qualificazioni Russia 2018 - Un gol di Hummels decide la sfida tra Repubblica Ceca e Germania

Il colpo di testa vincente del difensore del Bayern a due minuti dal 90' permette alla nazionale teutonica di festeggiare una vittoria importantissima e soffertissima contro la Repubblica Ceca. Alla nazionale di Jarolim non è bastato il gol di Darida, che aveva pareggiato l'iniziale vantaggio siglato da Werner.

Repubblica Ceca
1 2
Germania
Repubblica Ceca: Vaclik; Kalas, Suchy, Novak; Gebre Selassie, Soucek, Darida, Boril; Kopic (Krejci, min.53), Jankto (Zmrhal, min.89); Krmencik (Kliment, min.76). A disp: Barak, Dockal, Horava, Hovorka, Husbauer, Kaderabek, Koubek, Luftner, Pavlenka. All. Jarolim
Germania: ter Stegen; Kimmich, Hummels, Ginter; Brandt (Rudiger, min.61), Muller, Kroos, Ozil, Hector; Werner (Can, min.79), Stindl (Draxler, min.67). A disp: Gomez, Goretzka, Henrichs, Leno, Rudy, Sule, Trapp, Younes. All. Low
SCORE: 0-1, min. 4, Werner. 1-1, min. 78, Darida. 1-2, min. 88, Hummels.
ARBITRO: Sergey Karasev (RUS). Ammoniti Kalas (min. 35), Muller (min. 43), Darida (min. 88), Hummels (min. 91)
NOTE: Settima giornata del Gruppo C di Qualificazioni al Mondiale di Russia 2018. Stadio "Eden Arena", Praga.

La Germania soffre, combatte ed alla fine vince in trasferta contro la Repubblica Ceca. Una vittoria importantissima in vista della qualificazione diretta al Mondiale di Russia 2018. La nazionale di Low, presentatasi in campo con il 3-5-2 con Werner e Stindl a fare da riferimenti offensivi, ha dato fin da subito prova della propria voglia di fare risultato passando in vantaggio dopo 4 minuti con Werner. Il gol a freddo dei teutonici non ha modificato l'atteggiamento dei padroni di casa, che hanno risposto colpo su colpo alle iniziative offensive della squadra avversaria. La nazionale ceca, schierata in campo con il 3-4-2-1 con Jankto e Kopic a sostegno dell'unica punta Krmencik, ha sfiorato più volte il pareggio con Darida, rischiando nello stesso tempo di subire il raddoppio in contropiede.

La Germania però non si dimostra mai sufficientemente cinica mantenendo così la partita aperta ad ogni risultato. Dopo l'intervallo i teutonici tentano di chiudere la sfida, ma a dieci minuti dal termine subiscono il pareggio siglato da Darida. La partita sembra incanalata verso un risultato di parità, ma all'88' Hummels con un perentorio colpo di testa consegna la vittoria alla selezione teutonica. Un successo che permette alla Germania di consolidare la vetta della classifica, mentre per la Repubblica Ceca è una sconfitta che può significare l'addio alla qualificazione al Mondiale di Russia 2018.

Pronti, via e la Germania passa in vantaggio: Ozil serve ottimamente Werner, che dal limite lascia partire una conclusione imparabile per l'estremo difensore avversario. La Repubblica Ceca non si fa abbattere dal gol subito e reagisce con Kopic, che dall'interno dell'area di rigore lascia partire una conclusione respinta provvidenzialmente da un difensore avversario. Al 16' padroni di casa vicini al pareggio: Boril si libera per la conclusione dalla distanza, ma il suo tiro viene parato con un grande intervento dall'estremo difensore avversario. Due minuti dopo ancora cechi pericolosi con Kalas, il quale dal limite lascia partire una conclusione che sfila di pochi metri a lato della porta avversaria. Su capovolgimento di fronte la Germania sfiora il raddoppio con Stindl, che da distanza ravvicinata liscia la sfera permettendo così a Vaclik di bloccarla.

Gli uomini di Low sfruttano quest'occasione per alzare il baricentro e rendersi nuovamente pericolosi con Kroos, che raccoglie una palla vagante al limite dell'area e la calcia in porta, ma il suo tiro si perde ben oltre la traversa. Poco dopo ancora il centrocampista del Real Madrid va alla conclusione, ma in questo caso il suo tiro viene disinnescato con un'ottima parata da Vaclik. Al 24' Hummels giunge con i tempi giusti sul calcio di punizione battuto da Ozil, ma al momento di colpire di testa sbaglia completamente la mira spedendo la sfera ben oltre la traversa. La Repubblica Ceca torna a farsi vedere in avanti con Krmencik, il quale va al tiro dai 16 metri, ma la sua conclusione si spegne oltre il montante alto della porta avversaria. Stessa sorte per il tiro di Darida al 42'. Sull'occasione per il n.8 ceco si chiude il primo tempo.

La ripresa si apre con la Germania in avanti: Stindl prova la conclusione da buona posizione, ma il suo tiro viene disinnescato con grande efficacia dall'estremo difensore avversario. Su capovolgimento di fronte si rende pericoloso Soucek, con un tiro dal limite che viene parato con buona reattività da ter Stegen. Un minuto dopo Boril ha una buona opportunità dall'interno dell'area di rigore teutonica, ma la sua conclusione si spegne di poco a lato della porta avversaria. Al 56' Jankto scocca un bel tiro dal limite dell'area disinnescato in tuffo dal n.1 tedesco. La Germania si riaffaccia nella metà campo avversaria al 69': Ozil s'incarica della battuta di un calcio d'angolo servendo in area Ginter, che di testa spedisce la sfera di poco alta sulla traversa.

Al 78' la Repubblica giunge al pareggio: Darida riceve un buon passaggio ai 16 metri e da lì lascia partire una conclusione che si spegne nell'angolino lontano, dove ter Stegen non può arrivare. La gioia dei cechi dura appena dieci minuti, infatti la Germania all'88' torna in vantaggio: Kroos va al traversone dalla fascia destra trovando a centro area Hummels, che prende il tempo a tutti e di testa spedisce la sfera in fondo alla rete. Nel recupero la Repubblica Ceca va vicinissima al pareggio: Darida s'incarica della battuta di un calcio di punizione dalla media distanza, il suo tiro, dopo aver sorvolato la barriera, si spegne di pochi metri oltre il montante alto della porta avversaria. E' l'ultima emozione del match, che termina con la vittoria dei tedeschi per 2-1.