Qualificazioni Russia 2018 - Gruppo D, ancora due padroni: si elimina un'outsider?

Serbia ed Irlanda giocano con un calendario favorevole e possono rafforzare la leadership, mentre Galles-Austria sa di dentro-o-fuori per entrambe.

Qualificazioni Russia 2018 - Gruppo D, ancora due padroni: si elimina un'outsider?
Fonte immagine: Sky Sports

Con Irlanda e Serbia in testa e Galles ed Austria ad inseguire, riparte la corsa al biglietto per la Russia anche nel gruppo D, uno dei più equilibrati sulla carta, con almeno quattro squadre in lotta per il primo ed il secondo posto. Questa sera lo scontro diretto tra le seconde può eliminarne una, ma la strada verso la qualificazione è ancora lunga: mancano quattro partite, questo il programma della settima giornata.

18.00, Georgia - Irlanda

All'andata furono brividi per la squadra di O'Neill, che dovette sudare sette camicie e ringraziare uno spunto individuale di Coleman per strappare punti all'Aviva Stadium. Questa sera a Tbilisi il terzino destro dell'Everton non ci sarà, causa la nota frattura a tibia e perone rimediata in Nazionale contro il Galles. Rientra invece Ciaran Clark al centro della difesa, così come Shane Long in attacco; spazio a sorpresa anche per McGeady tra i convocati, più difficilmente in campo. La Georgia dovrebbe azzardare il 4-5-1 a trazione posteriore, per poi pungere in ripartenza.

18.00, Serbia - Moldavia

Muslin si affida ai suoi uomini per mantenere la testa del girone nel match più facile tra quelli da affrontare. Non ci sono ancora chances per Milinkovic-Savic, escluso dai convocati, mentre vi rientra Ljajic, anche se nel classico 3-4-2-1 il fantasista del Torino non dovrebbe avere spazio. Occhi puntati sul solito Tadic, già a quota 4 gol e 5 assist nelle prime 6 partite. Gli ospiti punteranno probabilmente sulla difesa a oltranza provando a pungere in contropiede, ma già a Chisinau la Serbia passò senza problemi e può ripetersi anche questa sera: il ritorno di Ionita non dovrebbe essere sufficiente.

20.45, Galles - Austria

Bale è chiamato a rimettersi il mantello, quello che nel Real Madrid sembra avere accantonato un po' troppe volte, per suonare la carica ai suoi e portarli di nuovo a ridosso delle prime. Dopo cinque pareggi di fila, Coleman deve centrare una vittoria potendo contare su tutti i propri migliori uomini. Dall'altra parte Marcel Koller deve fare a meno di Wimmer, Lazaro e Kainz tra gli altri, ma recupera Arnautovic, arma chiave per la sua squadra già nella gara d'andata, che terminò 2-2 con doppietta del neo-acquisto del West Ham. Possibile un passaggio a tre, mettendosi a specchio.

La classifica