Qualificazioni Russia 2018 - L'Ucraina stende la Turchia con una doppietta di Yarmolenko

La selezione di Shevchenko supera l'esame Turchia grazie ad una doppietta del neoacquisto del Borussia Dortmund, Andriy Yarmolenko. Un successo mai messo in discussione a causa della pochezza offensiva della squadra turca.

Ucraina
2 0
Turchia
Ucraina: Pyatov; Butko, Khacheridi, Kryvtsov, Matviyenko; Yarmolenko, Rotan (Malinovsky, min.79), Stepanenko, Konoplyanka (Zinchenko, min.90); Kovalenko; Kravets (Besiedin, min.71). A disp: Koval, Lunin, Morozyuk, Ordets, Skakhov, Shepelev, Sobol, Sydorchuk, Tsygankov. All. Shevchenko
Turchia: Babacan; Ozbayrakli, Aziz (Soyuncu, min.73), Topal, Koybasi; Cigerci, Tufan (Ozyakup, min.60), Belozoglu, Under; Calhanoglu (Turan, min.68); Tosun. A disp: Ayhan, Erkin, Gonen, Inan, Kirintili, Mor, Sahin, Unal, Yokuslu. All. Lucescu
SCORE: 1-0, min. 18, Yarmolenko. 2-0, min. 42, Yarmolenko.
ARBITRO: David Fernandez Borbalan (ESP). Ammoniti Besiedin (min. 71), Ozyakup (min. 86)
NOTE: Settima giornata del Gruppo I di Qualificazioni al Mondiale di Russia 2018. Stadio "OSC Metalist", Kharkiv.

L'Ucraina batte la Turchia e grazie a questo successo si porta in vetta alla classifica del Gruppo I. La squadra di Shevchenko, schierata in campo con il 4-4-1-1 con Kovalenko a  sostegno dell'unica punta Kravets, mette subito le cose in chiaro attuando un pressing forsennato a tutto campo che porta la selezione ucraina a creare continue occasioni da gol. Dall'altra parte la Turchia prova ad opporsi utilizzando lo stesso modulo con Calhanoglu ad agire alle spalle dell'unico attaccante Tosun. Lo schieramento tattico della formazione turca non paga, in quanto l'Ucraina trova con facilità lo spazio tra le linee e con Yarmolenko e Konoplyanka mette spesso in difficoltà l'estremo difensore avversario, il quale deve capitolare al 18' sulla conclusione ravvicinata del n.7 ucraino. I padroni di casa, nonostante la rete, continuano ad avere il predominio del gioco, che viene nuovamente concretizzato al 42' con il solito Yarmolenko. Un 2-0 che incide sul morale dei turchi, i quali nel secondo tempo non riescono a reagire lasciando campo e palla agli ucraini, che così possono condurre in porto la vittoria. Un successo fondamentale in vista della qualificazione al prossimo Mondiale di Russia 2018. Per la Turchia invece una sconfitta che pregiudica le speranze di agguantare la prima posizione.

La prima occasione del match la costruisce l'Ucraina con Yarmolenko, che va al cross dalla fascia destra verso Kovalenko, che colpisce bene di testa, ma la sua incornata termina di poco alta sulla traversa. Al 5' gli ucraini conquistano un calcio di punizione da buona posizione: della battuta s'incarica Konoplyanka, ma il suo tiro viene disinnescato con efficacia dall'estremo difensore avversario. Sul corner successivo stacca bene Stepanenko, ma il suo colpo di testa termina oltre la traversa. Al 15' ancora Konoplyanka si rende pericoloso con un'azione personale che lo vede dribblare due avversari e successivamente tirare dal limite dell'area, ma la sua conclusione si spegne di poco oltre il montante alto della porta avversaria. Al 18' l'Ucraina sblocca la gara: Kovalenko serve Yarmolenko (in posizione di fuorigioco non rilevata dal guardalinee), che di destro spedisce la sfera alle spalle di Babacan. Il gol sveglia la Turchia che si riversa in avanti alla ricerca del pareggio. Alla mezz'ora Belozoglu lascia partire una bella conclusione da fuori area, che viene però disinnescata con un ottimo intervento dall'estremo difensore avversario. Su capovolgimento di fronte l'Ucraina sfiora il raddoppio: Kravets da ottima posizione lascia partire una conclusione angolata, che viene deviata con grande reattività da Babacan. E' il preludio al gol che arriva al 42': Konoplyanka dalla linea di fondo scarica la sfera a Yarmolenko, che col sinistro spedisce il pallone in fondo alla rete. E' l'ultima emozione di questo primo tempo.

Il secondo tempo ricomincia da dove era terminata la prima frazione di gioco, ovvero con l'Ucraina in avanti: Konoplyanka tenta la conclusione dai 16 metri, che si rivela però totalmente imprecisa, infatti il suo tiro si spegne ampiamente a lato della porta avversaria. Al 55' ucraini nuovamente vicini alla rete con Matviyenko che va al tiro dalla distanza, ma la sua conclusione sfiora solamente il palo destro della porta avversaria. Al 78' ancora Ucraina vicina al gol: Konoplyanka s'incarica della battuta di un calcio d'angolo trovando a centro area Besiedin, che svetta più in alto di tutti, ma il suo colpo di testa termina di poco oltre la traversa. Sei minuti dopo padroni di casa vicini alla rete col solito Konoplyanka, che va alla conclusione dal limite dell'area, ma il suo tiro angolato viene prontamente respinto dall'estremo difensore avversario. Poco prima del 90' si rende pericoloso Yarmolenko con un tiro dai 20 metri indirizzato verso l'angolino destro, ma Babacan con un gran tuffo evita la capitolazione. Nel recupero Arda Turan tenta il gol della bandiera con un tiro da fuori area, ma la sua conclusione si spegne di poco a lato della porta avversaria. E' l'ultima azione del match, che termina con la vittoria dei padroni di casa per 2-0.